venerdì 28 aprile 2017

10 nuove tecnologie che stanno cambiando il mondo



Hai mai sentito parlare di un test chiamato Cancer Locar, o di un nuovo metodo per riscaldare il cibo Go Sun Stove, ancora della carne sintetica, glass battery e del simpatico Kuri? No, allora mettiti comodo perché voglio presentarti 10 nuove tecnologie che stanno cambiando il mondo e la vita delle persone. Non per altro, è sufficiente pensare agli inizi del secondo millennio quando nessuno avrebbe immaginato di avere nel proprio telefono un universo di informazioni e internet. La tecnologia non guarda in faccia nessuno è può essere una lama a doppio taglio.

10 nuove tecnologie che stanno cambiando il mondo


1) Cancer Locator: Tramite un test e predizione del tessuto di origine è possibile stabilire dal DNA la presenza e localizzazione di un tumore, il tutto con un campione di sangue.

2) Carne sintetica (lab grow meat): Al riguardo ci sono teorie controverse: da una parte riduce i maltrattamenti sugli animali, dall'altra per alcuni è impensabile mangiare carne prodotta in laboratorio e che non si sviluppa in modo naturale.

3) Wireless fai da te (wirelessy charge): Viene anche chiamato col termine di inductive charging -  per trasferire energia tra due oggetti attraverso l'induzione elettromagnetica.

4) Glass BatteryJohn B. Goodenough, un signore di 94 anni ha inventato delle batterie di Elettrolita di vetro sodio o litio con il triplo della capacità di stoccaggio di una batteria agli ioni di litio.

5) EchoPixel: È una nuova tecnologia di imaging medicale che consente ai medici di individuare tramite scansioni CT utilizzando occhiali 3D e un display speciale le aree problematiche. Una tecnologia innovativa senza precedenti per vedere i tessuti del paziente in 3D, come se fossero oggetti fisici reali

6) The Go Sun: Può essere definito come un fornello portatile che permette di cucina con l'energia solare, senza utilizzare, quindi alcun combustibile. Se volete saperne di più, vi lascio il link di un video su YouTube: GoSunStove

7) Microsoft HoloLens: È un computer olografico indossabile capace di mescolare la realtà visiva all'ambiente reale. Un computer da indossare nella testa con delle lenti trasparenti. Il prezzo è ancora alto sui 3.000 dollari.

8) Riconoscimento facciale ( Face recognition): Una tecnica di intelligenza artificiale in grado di identificare o verificare l'identità di una persona.

9) Protesi retinica organica: Made in Italy, un vero occhio bionico, una protesi che ha restituito parzialmente la vista alle cavie animali affette da retinite pigmentosa.

10) Meet Kuri: Kuri è un piccolo robot che ti sveglierà prima di andare a lavoro, ti saluta quando torni a casa. Vigila e tramite un messaggio di notifica al tuo smartphone ti informa se il tuo cane è sopra il divano... insomma un vero tesoro.

Se questo articolo ti è sembrato utile, condividilo.

martedì 18 aprile 2017

14 fatti sul bullismo



Troppo spesso sentiamo parlare di avvenimenti e storie che riguardano il bullismo a 360 gradi: piccole comunità o all'interno di realtà scolastiche. Il bullismo è una piaga non ancora emarginata, anzi negli ultimi tempi sembra esserci un ritorno preoccupante. Ma cosa può portare un individuo a essere protagonista di atti di bullismo?: La volontà del bullo è quella di offendere è umiliare la vittima. Un atto di minaccia può essere ripetuto nel tempo anche per tutta la durata dell'anno scolastico. La vittima ha paura di parlare delle seu esperienze negative anche agli stessi genitori. In alcuni casi, nei soli USA ogni giorno 160 mila ragazzi non si presentano alle lezioni per timore del bullo di turno. Il bullo è un insicuro di natura con una bassa autostima, è solamente con continui atti e prepotenze nei confronti di altri potrà convincersi di avere successo nella vita ed essere rispettato. Il bullismo non si verifica solamente in zone disagiate o periferiche, ma anche in ambienti residenziali e socioeconomici. Per ulteriori info più dettagliate, vi invito a leggere un post: Il Bullismo, nel sito ufficiale dell'Arma dei Carabinieri 

14 fatti sul bullismo

1) Negli Usa ogni giorno 160.000 mila studenti mancano dalle lezioni per paura di atti di bullismo;

2) Il 75% degli studenti che hanno sparato nelle scuole sono state vittime di bullismo e molestie;

3) Negli Usa 1 bambino su 3 ha subito atti di bullismo in tutte le classi;

4) Sei adolescenti su 10 hanno detto che sono state vittime di atti di bullismo a scuola;

5) Nel 1981 in una piccola cittadina del Missouri 46 persone insorsero contro un uomo perché reo di essere il bullo del quartiere. L'uomo fu ucciso in pieno giorno;

6) Negli Usa coloro che portano un cognome con le iniziali come P.I.G. o A.S.S. sono state vittime di bullismo in infanzia;

7) Il 64% dei bambini che è caduto nella morsa di un bullo non ha il coraggio di parlare dell'accaduto neppure con genitori, per timore di ritorsioni;

8) Michael Phelps, uno degli atleti olimpionici più decorati di tutti i tempi è stato vittima di bullismo da bambino per il suo mento e orecchie a sventola;

9)  Elon Musk, il famoso imprenditore naturalizzato americano conosciuto sopratutto per aver fondato la SpaceX è stato lui stesso bersaglio da bambino di bulli, tanto da dover essere ricoverato in ospedale a causa di un pestaggio da parte di altri studenti.

10) Solo un ragazzo/a su 10 racconta a un genitore di essere stato oggetto di cyber-bullismo;

11) In America, il  60% dei ragazzi descritti come i bulli a scuola sono stati condannati per almeno un reato prima dei 24 anni di età;

12) La cantante Demi Lovato ha dovuto terminare la sua istruzione scolastica a casa, dopo essere stata vittima di bullismo;

13) Nel 2010, la principessa giapponese Aiko non uscì di casa per un paio di mesi a causa di bullismo da parte dei suoi compagni di classe;

14) Nel 2013 uno studio del Michigan State University ha scoperto che le persone poco attraenti hanno maggiori probabilità di essere vittime di bullismo sul posto di lavoro.

Se l'articolo ti è sembrato utile, condividilo.

giovedì 13 aprile 2017

Galles: tradizioni a Pasqua e cibi tradizionali gallesi

Pasqua in Galles












Oggi il nostro viaggio che riguarda le tradizioni a Pasqua ci condurrà nella mistica terra del Galles, terra del leggendario Artù. Il Galles come altri paesi nordici ha mantenuto nel corso dei millenni traduzioni celtiche e pagane. Anche  il periodo di Pasqua affonda le proprie radici prima del Cristianesimo. 

Good Friday (Venerdì Santo) -  Il Venerdì Santo in Gallese è chiamato Dydd Gwener y Groglith: in molte località di villeggiatura non è raro trovare gli esercizi commerciali chiusi per il ponte pasquale. Le strade sono tenute sgombre per facilitare il passaggio dei fedeli che a piedi nudi assistono alle funzioni religiose. A Tenby, cittadina balneare che si trova nel Galles sud - occidentale è usanza costruire con delle canne un effige che rappresenta il letto di Cristo e fissarla con una croce di legno.

Easter Sunday (Sul y Blodau) - La domenica di Pasqua è tradizione andare in cimitero e abbellire le tombe dei propri cari che diventano un'esplosione di colori grazie a una serie di fiori primaverili, tra cui i narcisi.

Easter Monday – Llun y Pasg - In base a una tradizione secolare, il giorno di Pasquetta i gallesi amano fare trekking nella montagna più vicina e aspettare il nascere di un nuovo giorno contemplando la resurrezione di Cristo.

Cibi tradizionali a Pasqua in Galles

Hot Cross Buns: Sono dei piccoli panini con un tocco fruttato e speziati, serviti tostati, o molto caldi con in mezzo del burro. La tradizione vuole che vengano serviti e mangiati il Venerdì Santo, anche se qualcuno asserisce il Giovedì Santo. Nonostante questo, il Venerdì sembra molto più probabile in quanto in epoca elisabettiana era concesso vendere gli hot cross buns solamente il venerdì di passione, Natale o ai funerali. La croce sopra i panini è di origine pagana è potrebbe rappresentare i 4/4 della luna.


venerdì 31 marzo 2017

Christina Grimmie: le cose belle durano poco



Christina Grimmie è stata un raggio di luce che si è spento troppo presto. La sua carriera da cantante inizia grazie a You Tube dove in poco tempo raggiunge oltre 24 milioni di views interpretando cover di successo di Miley Cyrus, Kate Perry e altri cantanti statunitensi. Il 14 luglio del 2011 pubblica il suo primo LP, poi a inizio 2012 si trasferisce a Los Angels per continuare la sua carriera di cantante. Due anni più la partecipazione a The Voice Usa e la definitiva consacrazione anche fuori dai confini nazionali. Il 10 giugno 2016 è vittima di un assurdo omicidio mentre sta finendo di firmare degli autografi ai suoi fan. L'assassino che spara 3 colpi a Christina Grimmie riesce a sua volta a uccidersi. Christina ha perso la vita ad appena 22 anni di età, era nata il 12 marzo del 1994. 

Morta assurda

Il suo omicidio lascia l'amaro in bocca e rabbia dentro perché non si può morire così a 22 anni. Christina, un esempio di tenacia e perseveranza per diventare quello che sognava: vivere della propria arte.
Christina Grimmie può essere paragonata a una rosa appena sbocciata nel mondo della musica, ma che non è riuscita a superare una notte di tempesta. Qualcuno ha pensato bene di compiere un insano gesto ai danni della sua vita privandoci allo stesso tempo della sua voce e musica. Possibile che un ossessione possa portare ad alcuni individui a essere così cinici privi di un'anima. Perché ho voluto parlare della Grimmie? Spesso mi capita di guardare su You Tube altri The Voice o Xfactor stranieri, in un video c'era la classifica delle 10 voci più emozionati in questo contesto, tra cui quella di Christina. Dispiace quando una persona muore in modo così tragico, ancora di più perché così giovane. Ma basti pensare a John Lennon e altri ancora, quanta musica, quante canzoni che potevano regalare all'intera umanità.

martedì 21 marzo 2017

I benefici della musica Celtica: relax e beatitudine



La musica è lo specchio della nostra anima, lo è ancor di più quando ha il potere di regalarci emozioni e allinearci con l'UNIVERSO stesso. Ci sono molteplici genere musicali, uno dei quali di cui non posso fare a meno è la musica rilassante Celtica. Ogni volta che ascolto le sue melodie, è come se il mio spirito lasciasse questo corpo per vivere una nuova esperienza di energia positiva allo stato puro. Immancabili i momenti di gioia misti al pianto, poiché la musica celtica ha il potere di liberarmi dallo stress accumulato da questa vita, perché ha il potere di farmi sentire solo ma in pace con me stesso, all'interno di uno spazio infinito chiamato UNIVERSO. Sono grato di poter ascoltare questo benessere tradotto in musica dove i principali protagonisti sono l'arpa, flauto e ancestrali melodie. Un viaggio ai confini del sogno, un viaggio che accarezza la bellissima IRLANDA.

 Poi ancora boschi incantanti, voli di splendidi falchi e la natura rigogliosa che saluta la Primavera, subito dopo la melodia diventa più austera per indicare un'improvvisa pioggia mista a neve. Il tempo di aver rinfrescato l'aria, ecco che una rugiada si posa sopra una foglia di betulla, ma la solitudine è sempre pronta a tornare a sfiorare la mia mente. Questa volta però è impotente a simile beatitudine che sento grazie alla melodia della musica celtica. Mi sento bene con me stesso, è come essere una cascata che termina il suo percorso in un lago cristallino. Sono un tutt'uno con l'UNIVERSO, ho nuova energia positiva da donare alle persone che amo. Nel mio cuore sono il custode di questo incanto, vedo la mia immagine sfuocata, ma posso udire la pace che mi attraversa l'anima. Sono in pace con me stesso, sono in pace con l'universo.

Gianluca Scintu

mercoledì 15 marzo 2017

13 fatti che non conosciamo sul mondo della donna



Con qualche giorno di ritardo, esattamente a una settimana esatta dalla Festa della Donna voglio elencare alcune curiosità che riguardano l'universo femminile. Purtroppo tanti di questi avvenimenti appartengono a una sfera tragica, eventi che terminano con la morte di troppe donne, che ancora una volta sono le più colpite da ingiustizie sociali e private.

13 fatti che non conosciamo sulla donna nel mondo

1) Le mamme istruite nel mondo sono il doppio dei bambini che ancora non hanno avuto una istruzione.

2) Si calcola che in media ogni anno vengano uccise 5000 donne per disonore familiare.

3) Nel 2012, si è calcolato che il femminicidio a livello globale è stato causato da un partner della vittima, solo il 6% da un estraneo.

4) Le ragazze che terminano la scuola superiore hanno meno probabilità di diventare delle spose bambine.

5) Nel 2014, 62 milioni di bambine non hanno frequentato la scuola.

6) Un anno in più di istruzione può aiutare una donna a guadagnare il 20% in più del suo stipendio.

7)  In 15 paesi del mondo i mariti hanno il potere di impedire alle loro mogli di accettare nuovi posti di lavoro per migliorare la propria carriera professionale.

8) Entro il 2020 circa 142 milioni di ragazze si sposeranno prima di aver compiuto i 18 anni di età.

9) Il lavoro delle donne è meno retribuito rispetto a quello degli uomini: 3 ore in più al giorno di lavori domestici rispetto agli uomini; da 2 a 10 volte in più per la cura di anziani e bambini.

10) 603 milioni di donne vivono in paesi dove la violenza domestica non è ancora considerata un crimine.

11) La violenza domestica è il crimine più costoso che esiste avendo un costo mondiale di 8 trilioni di dollari.

12) In Egitto il 91% delle donne di età compresa tra i 15 - 49 anni è stata sottoposta a mutilazioni genitali.

13) Una popolazione istruita femminile aumenta la produttività di un paese e crescita economica.

Se questo post ti è sembrato interessante condividilo.



lunedì 6 marzo 2017

Bagni Transgender: evitano le discriminazioni?



L'ex presidente Obama aveva predisposto nelle scuole e bagni pubblici di rispettare l'identità di genere. Ora, però con l'avvento di Trump i bagni transgender andranno riconsiderati anche perché hanno causato non pochi problemi a livello nazionale. Partendo dal divieto discriminazioni, nel titolo 9 su una legge federale, si erano regolati diversi aspetti, proprio per evitare le discriminazioni sopratutto ai giovani che affrontano transizioni della propria identità, tra cui la possibilità di accedere a bagni e spogliatoi sulla base dell'identità di genere non quella di natura biologica.

Il dipartimento di giustizia e quello dell’educazione, avevano affermato che il procedimento della scorsa amministrazione nel gestire l’interpretazione del titolo 9 dell’Education Amendments del 1972, non è fondata su basi legali, quindi non ha le prerogative per superare nessun processo pubblico formale. In definitiva, gli stessi familiari e comunità dovrebbero trovare le soluzioni consone a difesa degli studenti transgender In concomitanza diversi colossi hanno preso la palla al balzo per contrastate la presidenza di Trump, che infastidisce non poco certi gruppi lobbistici e massoni.

In che bagni devono andare i ragazzi transgender

Bella domanda, secondo me sulla base della propria identità e volontà di diventare in maniera completa. Eppure è difficile ipotizzare una simile decisione, probabilmente ognuno continuerà a entrare in un bagno che appartiene alla propria natura biologica.