domenica 25 settembre 2016

Le 8 feste ed eventi che amo di più nel corso dell'anno

Ognuno di noi è legato a una festa o ricorrenza per differenti motivi: ricordi, emozioni, tradizioni e tanto altro. In questo post ho deciso di elencarvi quelle che preferisco nel corso dell'anno, qualcuna ho iniziato ad amarla da tempo relativamente breve, altre da quando ero bambino. Bene iniziamo!


Le 8 feste ed eventi che amo nel corso dell'anno

1 - Vigilia di Natale: Ho sempre amato il 24 dicembre, riesco a percepire un''atmosfera differente da qualsiasi altro giorno dell'anno, specialmente a partire dalle ore pomeridiane, poi la sera, l'attesa e la magia diventano sempre più forti: canzoni e cartoline natalizie, film a tema. Poi il cenone, infine, stare di fronte al camino ... i love Eve Christmas

2 - Halloween: Una festa che la sento come mia da una quindicina di anni, negli ultimi tempi ancor di più. Ovviamente non amo l'halloween americano, quello a cui sono affezionato è puramente spirituale, pagano e celtico (Samnhain). La notte del 31 ottobre sembra apparire per davvero come il varco per l'Aldilà. in definitiva non mi interessa lo splatter pubblicitario a stelle e strisce, per me quello che conta l'immagine di un bosco con la nebbia dove in lontananza puoi scrutare una piccola luce ... sarà Jack Lanter?

3 - Equinozio d'autunno: Perché amo l'autunno l'ho già raccontato qualche articolo addietro, se volete potete andare a leggere quello che ho scritto. L'autunno è l'incanto dei colori, la quiete dopo il rumore dell'estate, e la pace nell'anima.

4-  Sei e otto dicembre: Nel quarto punto ho deciso di elencare due date differenti ma secondo me accomunate da molti aspetti, il più importante che aprono ufficialmente il Periodo Natalizio. Il 6 dicembre si festeggia Santa Lucia, ma anche San Nicola una sorta di Babbo Natale per alcuni paesi d'Europa. L'8 di dicembre, invece è tradizione fare l'albero di Natale!

5 - La Befana - Benché ho sempre amato di più il Natale all'Epifania, ultimamente la Vecchina con la Scopa sta conquistando sempre più le mie simpatie, forse perché l'associo a una figura mistica o di una strega. La magia della sua festa: la notte del 5 gennaio verso le 11 di sera quando la Befana presto dovrebbe lasciare la sua calza nel mio camino, stranamente fuori c'è sempre una notte da lupi.

6 -  Vigilia di Capodanno - Per molti anni ho destestato questa ricorrenza, mi faceva sentire solo in mezzo agli altri, è come in altre circostanze non vedevo l'ora che terminasse in fretta. Ora superati da un pezzo i 30 anni, la sto vivendo in maniera completamente differente, senza patemi d'animo e con poche persone.

7 - Capodanno - Del 1° gennaio mi piace il silenzio irreale nelle strade la mattina, ma anche la sera. Benché l'inverno è iniziato da poco si può percepire un sottile progredire delle giornate.

8 - Giovedì Santo - Una ricorrenza che sento particolarmente: la notte mi accingo nel tradizionale giro delle chiese per la Passione di Cristo, nel centro storico vengono lasciate aperte quelle più antiche. Seduto al loro interno sembra di tornare a ritroso nel tempo di almeno 500 anni. Per una volta non sento finalmente nessun smartphone vibrare.

Feste escluse

  • Natale: Qualcuno potrebbe dirmi 'Ma come hai messo la Vigilia di Natale e hai lasciato fuori proprio il 25 dicembre?' La risposta è abbastanza semplice: preferisco il 24 probabilmente per la figura di Babbo Natale, del camino acceso e albero di Natale, che per la Vigilia appare ancor più luminoso. Ovviamente, amo il Natale ma allo stesso tempo quando viene sera inizio a percepire una sottile malinconia, poiché tutta questa magia presto sta per finire, e il 24 dicembre sembra passato già a troppo tempo.
  • Ferragosto: Come avete potuto vedere non ho inserito neanche una festa estiva nel mio elenco, tanto meno il Ferragosto. Preferisco le stagioni più fresche, più che altro l'esclusione è dovuta alle spiagge affollate, alla piaga degli incendi che puntualmente nella mia regione arrivano per la stagione estive. Ovviamente amo il mare.
  • Pasqua: Potevo inserirla nella lista delle 8 feste ed eventi che amo nel corso dell'anno, ma ho preferito il Giovedì Santo - tempo più di quiete e riflessione.
  • Pasquetta: Non pervenuta.
PS: Per qualcuno questo articolo potrebbe apparire alquanto (banale), può darsi. Il discorso però diventa più complesso quando un individuo ha una passione e in pochi possono davvero capire il senso del suo discorso e quello che rappresentano queste ricorrenze per il sottoscritto. In fondo siamo pur sempre bambini. Voi quale feste amate?

giovedì 22 settembre 2016

Gli 8 luoghi più belli da visitare in autunno

Come ho scritto in altro post, l'autunno è la mia stagione preferita. In autunno i colori della natura risplendono di luce propria, siamo di fronte a un dipinto naturale. Esistono dei luoghi incredibilmente belli da vede nella stagione autunnale, che hanno il potere di lasciarti immobile a osservare questo spettacolo; sul web i migliori blog di viaggi sono d'accordo nell'affermare che sono almeno 8 i paesi da visitare in autunno. Ma andiamo con ordine.

1) Giappone -  L'autunno è una delle stagioni più particolari in GiapponeLe foglie dell’acero chiamate (Momiji) sono protagoniste di varietà di colori e sfumature che vanno dal verde al giallo, all’arancio fino al rosso intenso. I luoghi da vedere, in questo periodo dell'anno sono a Hokkaidō, nell’isola più a Nord del Giappone, poi a Ottobre e Novembre, fino a Sud, nell’isola del Kyūshū.

2) Usa - New York - La Grande Mela non è soltanto caos, sappiate che l’autunno è il mese migliore per lasciarsi affascinare da questa metropoli. Una camminata al Central Park, tra foglie ingiallite, laghi e sentieri solitari, vi farà dimenticare di trovarvi in una metropoli con oltre 10 milioni di persone.

3) Germania  - Berlino -  In Europa, invece, una città da vedere in autunno è Berlino. Nel parco pubblico di Tiergarten verrete catapultati in un'atmosfera mistica e romantica.

4) Inghilterra - Londra - Passiamo a un'altra mitica capitale europea, Londra ricca di parchi, ognuno con una propria identità e bellezza paesaggistica. In autunno respirerete sicuramente il fascino irresistibile di questa meravigliosa città.

5) Francia - Valle della Loira - L'autunno è sicuramente il momento migliore per visitare la Loira: di fronte a vigneti colorati e i famosi castelli immersi in un'atmosfera magica, basteranno per convincervi a rimanere in questa magica valle.

6) Inghilterra – Foresta di Dean - Si trova nel Gloucestershire, qua il tempo sembra essersi fermato: betulle, castagni e possenti querce dalle sfumature color oro e ruggine meritano di essere viste e fotografate almeno una volta nella vita.

7 -  Canada - Ontario - In Canada, il fenomeno del foliage è amatissimo e molto seguito, come  in tutto il Nordamerica. Un'occasione unica per gli amanti dei colori autunnali. In questa regione c'è l'imbarazzo della scelta, tra l'altro le temperature sono ancora gradevoli. Qui un link con immagini meravigliose dello spettacolo canadese.

8 - Belgio - Bruges - Un gioiello incastonato nelle Fiandre: canali tranquilli e le mura medievali della città, tutto questo vi apparirà al di fuori del tempo.

giovedì 15 settembre 2016

Le 10 cose che rendono l'autunno la stagione più bella in assoluto



L'autunno è alle porte, e per me è la stagione più bella dell'anno, qualcuno potrebbe dirmi 'Ma sei scemo? L'estate è migliore', mi spiace contraddirti, ma non per me, e per tante altre persone che trovano nell'autunno un mix esplosivo di nuovi colori, quel fresco desiderato dopo mesi di afa insopportabile, mistero e l'attesa che cresce per il Natale. Insomma in poche parole I love Fall. Bene di seguito, ecco le 10 cose che rendono l'autunno la stagione più bella in assoluto:




1) Le foglie e i colori pazzeschi autunnali - Nessuna stagione può competere con l'autunno in tema colori. La natura si trasforma in una sorta di dipinto, le foglie cadenti colorano le strade e i tramonti autunnali sono un motivo per  dire grazie a madre natura.

2) Fresco ma non freddo: L'aria si rinfresca, il sole splende ancora in cielo, ma i suoi raggi non sono più caldi come in estate. La sera poi possiamo iniziare a indossare qualche felpa.





3) Halloween: Ebbene si, amo questa ricorrenza, ovviamente non dal lato consumistico americano. Amo Halloween dal punto di vista pagano, in quanto festa celtica (Samhain). Il 31 ottobre specialmente, al calar delle tenebre c'è qualcosa di magico nell'aria, inutile negarlo.



4) Castagne, dolciumi e tisane: Già inizio a percepire quel profumo buono di caldarroste, il desiderio di tornar a magiare nuovamente del cioccolato e bere una calda tisana, impossibile fare tutto questo con il caldo estivo.




5) Il Natale non è più così lontano: Dopo Halloween, ma anche un po prima, il Natale inizia a tornare nei pensieri di molte persone sopratutto per chi come me sente questa festività in modo particolare. L'autunno è la porta naturale di tutto questo.



6) Ogni cosa diventa più misteriosa: Non è suggestione, in autunno ogni cosa sembra più misteriosa. Provate a fare una passeggiata in un parco di pomeriggio o prima che arriva sera a Novembre, stranamente una sensazione di mistero mista a malinconia busserà ai vostri pensieri; ma che posso farci a me piace.



7) Orario solare: Le giornate si accorciano, con l'orario solare ancora di più, ma sopratutto abbiamo la possibilità di dormire un ora in più. L'uomo almeno in autunno cerca di lasciare che i ritmi tornino a essere gestiti direttamente dalla madre terra.


8) Pomeriggi di pure quiete: Senza il caldo opprimente, vi consiglio di trascorrere qualche mattinata o pomeriggio al mare in autunno. Certe volte c'è la possibilità di fare pure il bagno, poi spiagge quasi deserte, insomma in una sola parola relax.



9) Nuove trasmissioni e prime TV: Non sono un vero patito della televisione tradizionale, preferisco guardare tonnellate di film al PC, ma devo dire che in autunno almeno alla televisione ci sono nuove proposte a fronte di repliche no stop per tutta l'estate.



10) Calcio - Probabilmente questo punto è un po maschilistica, ma come si dice l'uomo non vive di solo pane.