martedì 24 maggio 2016

10 incredibili aforismi di Voltaire



Una carrellata sui migliori aforismi diVoltaire. Ma chi era Voltaire? Domanda difficile nel senso che non si può descrivere la vita di Voltaire in 3 - 4 frasi. È certo che il suo nome è legato a quello dell'Illuminismo, egli è stato ovviamente un poeta, ma anche drammaturgo, poeta, aforista e autore di fiabe. Tra i tanti grandi pensatori, Voltaire a differenza di altri suoi illustri colleghi non aveva fiducia nel popolo, quindi convinto che la Francia e altre nazioni non fossero pronte a una vera democrazia: non sostenne mai le idee repubblicane. Secondo lui chi non aveva maturato un'adeguata istruzione ed elevandosi culturalmente non poteva coprire cariche all'interno del governo.

10 aforismi di Voltaire 

1) La tolleranza non ha mai provocato una guerra civile; il fanatismo ha coperto la terra di massacri;

2) Disapprovo quel che dite, ma difenderò fino alla morte il vostro diritto di dirlo;

3) Ho deciso di essere felice perché fa bene alla mia salute;

4)La più coraggiosa decisione che prendi ogni giorno è di essere di buon umore;+

5) Gli uomini sono eguali; non la nascita, ma la virtù fa la differenza ;

6) L'amore non è cieco. Cieco è l'amor proprio;

7) È meglio correre il rischio di salvare un colpevole piuttosto che condannare un innocente;

8) Giudica un uomo dalle sue domande, piuttosto che dalle sue risposte;

9) Uccidere è proibito, quindi tutti gli assassini vengono puniti, a meno che non si uccida su larga scala e al suono delle trombe;

10) Le streghe hanno smesso di esistere quando noi abbiamo smesso di bruciarle.

sabato 21 maggio 2016

Spiegazione aforismi Van Gogh



Prima ho elencato alcuni dei migliori aforismi di Van Gogh, in questo articolo vorrei provare a dargli una mia personale spiegazione - forse errata - ma pur sempre frutto delle mie sensazioni dopo aver letto le citazioni del maestro. Credo che questa non sarà l'unica occasione, penso di provarci anche con altri artisti artefici di famosi aforismi.

Cosa voleva dire Van Gogh

1) Non so nulla con certezza, ma la vista delle stelle mi fa sognare: Di fronte alla vita non c'è nulla di certo, ma guardare le stelle ci fa ancora sognare.

2) Il migliore modo per amare Dio è amare molte cose: Dio non è un'unica cosa, Dio è l'essenza delle nostre passioni.

3) Che cosa splendida è l'acquarello per esprimere l'atmosfera e la distanza, cosicché i personaggi sono come circondati dall'aria e sembrano poterla respirare: È evidente come il pittore attraverso i suoi dipinti veda i personaggi all'interno prendere vita.

4) Se varrò qualcosa più in là, la valgo anche adesso, perché il grano è grano, anche se i cittadini all'inizio lo scambiavano per erba: Citazione giustissima, troppo spesso i pregi di una persona vengono evidenziati dopo la sua morte, eppure è nel corso della sua vita che ha creato il suo valore.

5) L'amore è eterno: può cambiarne l'aspetto, ma non l'essenza: L'amore è l'essenza sono un tutt'uno.

6) Non vivo per me, ma per la generazione che verrà: Le sue opere erano un regalo alla generazione futura.

7) Chiunque viva sinceramente e affronti senza piegarsi dolori e delusioni è assai più degno di chi ha sempre avuto il vento favorevole, non conoscendo altro che una relativa prosperità: Senza il dolore e la fatica non si potrà mai avere il piacere di conoscere la vera felicità e soddisfazione dei propri meriti.

8) Non posso cambiare il fatto che i miei quadri non vendono. Ma verrà il giorno in cui la gente riconoscerà che valgono più del valore dei colori usati nel quadro: Conosceva quando valeva ma non era apprezzato.

9) Se senti una voce dentro di te che dice 'non puoi dipingere', allora a tutti i costi dipingi e quella voce verrà messa a tacere: Un po' come quando qualcuno ti dice di lasciare stare, colui è solamente una persona che non ha mai fatto nulla per se stesso, ma vive nell'ombra di un altro.

10) Sogno di dipingere e poi dipingo il mio sogno: La pittura era il continuo dei suoi sogni.

11) Credo non ci sia nulla di più artistico che amare la gente: Una delle cose più difficili, non credete?

12) Vorrei solo che mi accettassero per quel che sono: Essere accettati per quel che siamo senza dover mettere la solita maschera per piacere agli altri.

13) Che cosa sarebbe la vita se non avessimo il coraggio di fare tentativi? Un po come la citazione n°9, meglio perdere provando a fare una cosa che nascondersi sempre dietro alle solite scuse e insuccessi altrui.

I migliori aforismi di Van Gogh



Van Gogh è stato uno degli artisti più tormentati di sempre, quel disagio esistenziale che l'ha accompagnato fino all'ultimo secondo della sua esistenza. Un cammino iniziato in salita è finito ancora peggio ma caratterizzato da un crescendo dal punto di vista artistico, benché Van Gogh nella sua vita terrena non ha mai conosciuto la fama e la ricchezza, tanto meno un po di felicità. Prima di suicidarsi in un biglietto scrisse 'La tristezza durerà per sempre'. Anche lui come altri grandi interpreti è stato un pensatore lasciando dei bellissimi aforismi che ora andrò ad elencare. Partiamo subito!

1) Non so nulla con certezza, ma la vista delle stelle mi fa sognare;

2 Il migliore modo per amare Dio è amare molte cose;

3) Che cosa splendida è l'acquarello per esprimere l'atmosfera e la distanza, cosicché i personaggi sono come circondati dall'aria e sembrano poterla respirare;

4 ) Se varrò qualcosa più in là, la valgo anche adesso, perché il grano è grano, anche se i cittadini all'inizio lo scambiavano per erba;

5) L'amore è eterno: può cambiarne l'aspetto, ma non l'essenza;

6) Non vivo per me, ma per la generazione che verrà;

7) Chiunque viva sinceramente e affronti senza piegarsi dolori e delusioni è assai più degno di chi ha sempre avuto il vento favorevole, non conoscendo altro che una relativa prosperità;

8) Non posso cambiare il fatto che i miei quadri non vendono. Ma verrà il giorno in cui la gente riconoscerà che valgono più del valore dei colori usati nel quadro;

9 ) Se senti una voce dentro di te che dice 'non puoi dipingere', allora a tutti i costi dipingi e quella voce verrà messa a tacere;

10) Sogno di dipingere e poi dipingo il mio sogno;

11) Credo non ci sia nulla di più artistico che amare la gente;

12) Vorrei solo che mi accettassero per quel che sono;

13) Che cosa sarebbe la vita se non avessimo il coraggio di fare tentativi?

domenica 15 maggio 2016

I 10 più grandi impressionisti di sempre



Un elenco dei 10 più grandi pittori impressionisti di tutti i tempi. L'impressionismo, infatti, è una corrente artistica nata in Francia verso il 1860 è durata fino ai primi del 900', tra i suoi massimi esponenti Vincent van Gogh, Claude Monet, anche se per il pittore olandese gli addetti ai lavori lo collocano più vicino alla corrente dell'espressionismo. In parole povere, la pittura impressionista si basava sui paesaggi, l'interesse del pittore era rivolto essenzialmente ai colori che alla tecnica del disegno. La percezione visiva dell'artista comunicava al mondo il colore del cielo, delle acque o quello di un campo di grano, passando a rappresentazioni di movimenti o angoli insoliti. 


10 immensi impressionisti

1 - Vincent Van Gogh -  Considerato come il più grande pittore post impressionista. Le sue opere hanno avuto una profonda influenza per gli artisti del 20°secolo.

2 -  Claude Monet - Senza alcun dubbio è lui il padre dell'Impressionismo. La sua pittura è sempre stata coerente con la filosofia del movimento.

3 - Pierre - Auguste Renoir - Lavorò a stretto contatto con Paul Cézanne, Edgar Degas, e altri artisti; Renoir ha contribuito a plasmare l'Impressionismo.

4 - Edgar Degas - Pittore francese, artista anche di stampe, sculture e disegni.

5 - Èdoard Manet - E 'stato uno dei primi artisti del 19 ° secolo a dipingere la vita moderna passando dai paesaggi del realismo all'impressionismo.

6 - Alfred Sisley - Trascorse gran parte della sua vita in Francia, ma mantenne la cittadinanza inglese. Nelle sue tele: i riflessi dell'acqua, paesaggi nei dintorni di Parigi.

7 - Paul Cèzanne -  Il suo lavoro ha posto le basi della transizione e concezione della ricerca artistica del 19 ° secolo in un nuovo e radicalmente diverso mondo dell'arte nel 20 ° secolo.

8 - Mary Cassat - Un'artista non francese, benché visse per molto tempo in Francia dove diventò allieva e amica di Degas.

9 - Jacob Abraham Camille Pissarro - Uno dei maggiori esponenti dell'Impressionismo. La sua pittura si basava sulla mobilità della luce ed effetti cromatici.

10 - Berthe Morisot - Fu descritta da Gustave Geffroy nel 1894 come "les trois grandes dames" dell'Impressionismo al fianco di Marie Bracquemond e Mary Cassatt.