mercoledì 21 febbraio 2018

Nelle vecchie foto non si usava sorridere: Ecco Perché

Vi siete mai domandati perché nelle vecchie foto non si usava sorridere? Forse perché le persone in quell'epoca erano più riservate, oppure perché era raro trovare un individuo con tutti i denti. Nessuna delle due supposizioni. Innanzitutto è sufficiente pensare alla tecnologia di quel periodo: l'obbiettivo aveva difficoltà a catturare sorrisi a causa del lungo tempo di esposizione. Un altro elemento da tenere in considerazione: la prima fotografia fu influenzata notevolmente dalla pittura ritrattistica - sopratutto del Rinascimento fino ad arrivare all'unità d'Italia. Basta fare un giro in un museo o galleria e osservare alcuni quadri con ritratti per notare che il soggetto non sorride mai, se non in qualche sporadico caso. Le qualità fisiche della persona ritratta erano meno importanti delle qualità morali. L'espressione quindi e tratti somatici venivano ingentiliti e i difetti camuffati. Ancora di più, il sorriso non doveva esistere, l'essere divertente era una qualità non confacente a persone d'elité.

Quello che valeva per i ritratti del Rinascimento valeva anche per ritratti con la macchina fotografica, che per un secolo almeno rimase in uno stato di sudditanza verso questa teoria. Lo scrittore Mark Twain, in una lettera inviata a un giornale spiegò in maniera molto chiara perché non si sorrideva nei ritratti: 'Una fotografia è il documento più importante e non c’è nulla di peggiore che passare alla posterità che con uno sciocco e stupido sorriso fissato sulla faccia per l’eternità'. In realtà nel 1500 e 1600, i quadri che ritraevano gente sorridere erano relegati alla rappresentazione del ceto più povero: mendicanti, persone volgari o ubriachi. Finalmente a partire dal 1900, il progresso tecnologico nella fotografia consentì di cogliere l'istante del movimento, senza dare origine a una foto sfuocata e sovraesposta. Inoltre la fotografia divenne sempre più popolare, al punto che non c'era bisogno di farsi ritrarre in maniera seriosa. All'inizio del 900 grazie a mr Eastman, fondatore della Kodac diede l'input di fotografarci nei più svariati stati d'animo.

venerdì 16 febbraio 2018

Le FOBIE più votate su Ranker



Una lista delle FOBIE più comuni e votate nel sito Ranker: paure popolari che si perdono nella notte dei tempi da quando l'uomo è apparso sulla terra, altre più recenti con le nuove scoperte tecnologiche. Fobie che certe volte diventano incontrollabilei, che hanno il potere di cambiare la vita di una persona.

Qual è la tua Fobia?

1) Aracnofobia: Una delle Fobie più famose e comuni, ossia il timore ossessivo dei ragni!

2) Acrofobia: Il timore incontrollato dell'altezza e la tentazione di cadere nel vuoto;

3) Claustrofobia: Un'altra fobia davvero brutta: il timore ossessivo di trovarsi in ambienti chiusi;

4) Talassofobia: Quando il mare mette terrore, in genere anche di meno, una anomala e incontrollata fobia dell'acqua, della stessa vasca da bagno;

5) Necrofobia: Orrore ossessivo per la vista dei cadaveri, ma anche una paura persistente verso la morte e le cose morte;

6) Ofidiofobia: La paura morbosa dei rettili (ofidi), in genere serpenti e rettili apodi;

7) Glassofobia: L'ansia e la paura di parlare in pubblico o semplicemente al pensiero di doverlo fare;

8) Tripanofobia o Belanofobia: Paura nei confronti degli aghi, spilli, coltelli, pezzi di vetro e seghe e qualsiasi cosa che possa provocare un taglio e del sangue;

9) Entomofobia: Timore e avversione nei confronti degli insetti;

10) Selacofobia: È una paura e ansia persistente il cui soggetto manifesta soltanto a vedere una foto di uno squalo;

11) Acluofobia: Paura del buio, fu scritta anche una canzone dagli Iron Maiden Fear of the Dark;

12) Pnigofobia: È definita una paura ingiustificata: coloro che soffrono di questa fobia hanno il terrore di essere strozzati o di soffocare;

13) Coulrofobia: Paura dei clown;

14) Trumpfobia: Sembra incredibile, eppure esiste anche la Fobia verso il presidente Trump;

15) Atelofobia: La paura di non essere capaci a fare una determinata cosa, ma anche sentirsi inadeguati verso la propria fisicità;

16) Pisantrofobia: La mancanza di fiducia verso un'altra persona, diciamo che questa fobia avviene dopo una precedete delusione;

17) Kardashainofobia: Come Trump anche questa è una fobia generata da un personaggio pubblico

18) Agorofobia: Non credevo che potesse esistere questa fobia, la paura dei fiori.

mercoledì 7 febbraio 2018

44 curiosità sull'ALCOOL



Un antico proverbio dice che bere un bicchiere di vino al giorno fa bene alla salute e all'anima, ovviamente per chi può berlo e per chi non è astemio. Questo post affronterà 44 stranezze e curiosità sull'ALCOOL, croce e delizia per milioni di uomini.

44 curiosità sull'ALCOOL

1)  Sono sufficienti 6 minuti perché le cellule cerebrali reagiscano all'alcool;

2) L'alcool uccide una persona ogni 10 secondi in tutto il mondo;

3) L'alcool non viene digerito; viene assorbito direttamente nel flusso sanguigno;

4) Il 48% della popolazione mondiale non ha mai bevuto una bevanda alcolica;

5) L'alcool non fa dimenticare nulla: quando un individuo è ubriaco, il cervello perde temporaneamente la capacità di creare ricordi;

6) Ogni russo consuma 18 litri (4,8 US gal) di alcool all'anno;

7) Ogni anno in Russia muoiono 500.000 persone con problemi di alcolismo;

8) Le persone con gli occhi blu hanno una maggiore resistenza all'alcool;

9) Oltre il 30% dei tumori potrebbe essere prevenuto evitando il tabacco e l'alcool, e avendo una dieta sana con una buona attività fisica;

10) La birra non è stata considerata una bevanda alcolica in Russia fino al 2013;

11) La birra più forte al mondo ha una gradazione alcolica del 67,5%;

12) Durante il Proibizionismo, il governo degli Stati Uniti ha ucciso più di 10.000 persone mettendo del veleno negli alcolici,

13) L'intossicazione da alcolici uccide 6 americani ogni giorno;

14) Alla fine del XIX secolo, milioni di bambini americani impararono a scuola che solo un assaggio di alcool poteva portare alla cecità, alla pazzia o persino alla combustione spontanea;

15) Il più alto contenuto di alcool nel sangue mai registrato è stato del 91%, più del doppio del limite per morire: ossia undici volte superiore a quello previsto;

16) Sigmund Freud raccomandava la cocaina come trattamento per la depressione, l'alcolismo e la dipendenza da morfina;

17) Vladimir Il Grande, Principe di Kiev decise di convertirsi al cristianesimo dopo aver sentito che l'Islam proibiva l'alcool;

18) L'alcool è vietato nel Parlamento del Regno Unito, con un unica eccezione: il cancelliere può bere mentre consegna la dichiarazione di bilancio annuale;

19) In base a una ricerca si è scoperto che le persone tendono a bere più lentamente quando gli alcolici vengono serviti in bicchieri con lato dritto rispetto a quando sono serviti in bicchieri con lati curvi;

20) Molti faraoni erano in sovrappeso a causa della dieta zuccherata con alcool, miele e pane;

21) ll 31% delle morti delle rock star è correlato a uso di droghe o alcool;

22) Le migliori 100 canzoni country fanno riferimento all'uso di alcolici;

23)Non bere alcool per un mese può migliorare la funzionalità del fegato, ridurre la pressione sanguigna e ridurre il rischio di malattie del fegato e diabete;

24) Una volta Alessandro Magno organizzò una gara di bevute tra i suoi soldati. Alla fine, 42 persone morirono per avvelenamento da alcool;

25) Il 10% dei consumatori americani di alcolici ingerisce circa 10 drink al giorno;

26) Una persona a stomaco vuoto può avere una concentrazione di alcool 3 volte superiore rispetto a un individuo che ha consumato un pasto prima di bere;

27) Come regola generale, le birre più scure e amare hanno una maggiore gradazione alcolica;

28) Circa il 50% degli asiatici ha difficoltà a metabolizzare l'alcool a causa della mancanza di un enzima epatico;

29) Il 3,5% delle morti per cancro in tutto il mondo è attribuibile al consumo di alcool. L'Organizzazione mondiale della sanità ha classificato l'alcool come cancerogeno del gruppo 1;

30) Il fondatore degli Alcolisti Anonimi chiese di bere di nuovo un alcolico durante gli ultimi giorni della sua vita;

31) Riducendo l'uso di alcool, mantenendo un peso corporeo sano e facendo esercizio, si può ridurre il rischio di cancro fino al 30%;

33) Jose Cuervo fu la prima azienda a ricevere una licenza per produrre tequila;

34) Nel 1875 in Irlanda morirono 13 persone per avvelenamento per aver inalato l'odore di whisky nelle strade da un birrificio in fiamme;

35) Gli antichi Persiani prendevano le loro decisioni più importanti da ubriachi;

36) Il 30% degli adulti negli Usa non ha mai bevuto alcolici;

37) Il liquore fatto in casa rappresenta quasi il 30% del consumo mondiale di alcool;

38) Gli Aztechi ubriachi venivano puniti con la rasatura alla testa fino alla pena di morte;

39) Meteorito è un vino Cabernet Sauvignon invecchiato in una botte fatta da un meteorite di 4,5 miliardi di anni;

40) Il co-fondatore degli Alcolisti Anonimi riteneva che l'LSD poteva essere usato per curare gli alcolisti;

41) Originariamente il frappé era alcolici;

42) Il vino serpente è una bevanda alcolica prodotta con serpenti; vino di riso, ed è considerata un ottimo rimedio secondo la medicina tradizionale cinese;

43) Le reti televisive statunitensi consentono di pubblicizzare l'alcool a condizione che nessuno ne beva mentre fa la reclame;

44) La parola "vodka" è una forma diminutiva della parola slava "voda" (acqua), tradottascome "poca acqua".






lunedì 29 gennaio 2018

Internet, 46 curiosità che pochi conoscono sulla rete

Come tutte le cose anche Internet è sempre in evoluzione: il progenitore della rete è considerato ARPANET: nato negli anni 60 è finanziato dal ministero della difesa statunitense. In pochi anni ARPANET sbarcò oltre oceano, grazie  all'avvento dei primi servizi a pagamento Telenet della BBN. In Francia, si inizia con la costruzione della rete CYCLADES. In Norvegia la NORSAR permette il collegamento di ARPANET con l'Univerity College of London. La nuova tecnologia si espanse sempre più rapidamente, tanto che la regina Elisabetta nel 1976 spedì un'email alla sede del Royal Signals and Radar Establishment. Tre anni dopo, l'introduzione delle emoticon nelle mail per indicare il proprio stato d'animo. Da quel momento tutto era pronto per il passaggio cruciale a Internet. Il nostro paese fu il terzo paese europeo dopo Norvegia e Inghilterra a connettersi alla rete: il primo collegamento italiano avvenne alle 18 circa del 30 aprile 1986 presso l'Università di Pisa. Oggi giorno è quasi impossibile non essere connessi alla rete, grazie sopratutto ai device di ultima generazione che dispongono di una connessione. Eppure siete sicuri di conoscere proprio tutto quel che riguarda Internet?

QUARANTASEI CURIOSITA' SU INTERNET

1) In Cina è lecito curare i tossicodipendenti su Internet;

2) Il 37% del web è invaso da siti per adulti;

3) Ogni giorno vengono hackerati 30.000 siti;

4) Sul Monte Everest esiste una connessione ad alta velocità;

5) La maggior parte del traffico Internet non è generata dagli esseri umani, ma da bot come Google e Malware;

6) Quando il Montenegro divenne indipendente dalla Jugoslavia, il suo nome di dominio Internet passò da .yu a .me.

7) Un giornalista statunitense rischia fino a 105 anni di carcere per aver pubblicato un link sul web;

8) Il 15% di adulti americani non si è mai connesso a Internet;

9) Un americano su dieci è convinto che il linguaggio html sia una malattia trasmessa sessualmente;

10) La prima webcam è stata creata a Cambridge per controllare lo stato di una caffettiera;

11) Ogni giorno vengono registrati oltre 100.000 domini;

12) Nove milioni di adulti in Inghilterra non hanno mai usato Internet;

13) Gli psicologi hanno esaminato i troll di Internet e hanno scoperto che sono "narcisisti, psicopatici e sadici";

14) Il 50% degli utenti su Internet chiude il caricamento di un video dopo 10 secondi;

15) Le Filippine hanno la più bassa velocità di Internet nell'intera regione del sud-est asiatico, con una velocità media di 3,54 Mbps;

16) Gli internauti inviano su Internet 204 milioni di e-mail al minuto;

17) La Cina ha più utenti di Internet su dispositivi mobili che su PC;

18) Il 70% delle e-mail che arrivano sono spam;

19) Un terzo degli italiani non ha mai usato Internet;

20) La "Fi" in "WiFi" non significa nulla. I creatori l'hanno chiamato così semplicemente perché faceva rima con "HiFi";

21) Nel 1993 sulla rete c'erano solamente 623 siti;

22) Il 6% della popolazione mondiale non dispone di una connessione in casa;

23) Solo una volta all'anno il 37,9% delle persone nel mondo può connettersi alla rete;

24) Nel 2010, la Finlandia è diventata il primo paese al mondo a rendere l'accesso a Internet un diritto legale;

25) La prima cosa mai acquistata e venduta su Internet è stata una borsa di marijuana, era il 1971;

26) L'attuale biblioteca di Alessandria ha una copia di tutte le pagine Web di ogni sito Web su Internet sin dal suo inizio nel 1996;

27) Se Internet fosse stato inaccessibile per un giorno intero: 196 miliardi di email e 3 miliardi di ricerche su Google avrebbero dovuto aspettare;

28) L'India ha più persone che usano Internet rispetto all'intera popolazione degli Stati Uniti;

29) Le carte d'identità estoni hanno un chip con una coppia di chiavi pubblica-privata utilizzata per firmare documenti e votare nelle elezioni via internet. Per le loro elezioni del 2011, il 24% dei voti è stato pubblicato online;

30) Con 91 gigabit al secondo la connessione Internet della NASA è 13.000 volte più veloce rispetto a una connessione di un utente privato degli Stati Uniti.

31) L'uomo che ha inventato le pubblicità pop-up si è scusato con il mondo per aver creato una delle forme di pubblicità più odiate di Internet;

32) Secondo uno studio le persone che trascorrono molto tempo su Internet hanno maggiori probabilità di essere più depresse e mentalmente instabili;

33) Disconnettere le persone da Internet è una violazione dei diritti umani secondo le Nazioni Unite;

34) I motori di ricerca possono accedere solo allo 0,03% di Internet, il resto è noto come il "deep web";

35) Nel 2016, la Corea del Nord ha trapelato casualmente i suoi dati DNS, mostrando che hanno solo 28 domini ".kp". In confronto, ci sono 10 milioni di domini ".uk";

36) L'Estonia è diventata la prima nazione a tenere elezioni giuridiche vincolanti su Internet nel 2005;

37) In caso di un evento catastrofico Sette persone hanno le chiavi ed il  potere per riavviare il World Wide Web;

38) Il famoso selfie all'Oscar di Ellen DeGeneres è stato ritwittato 3,3 milioni di volte;

39) L'enciclopedia online dedicata a Lego si chiama 'Brickipedia';

40) Amazon.com ha venduto il suo primo libro nel luglio 1995: "Concetti fluidi e analogie creative'';

41) I siti porno attraggono più visitatori ogni mese di Amazon, Netflix e Twitter messi insieme;

42) Nel 1997, Papa Giovanni Paolo II decise che Sant'Isidoro di Siviglia sarebbe stato il santo patrono di Internet e dei riparatori di computer;

43) Earl Wild, la prima persona a suonare il pianoforte sulla televisione americana è stata anche la prima a trasmettere una performance su Internet 58 anni dopo;

44) Nel 1973, l'intero Internet consisteva di soli 42 computer connessi;

45) Uno studio ha rilevato che oltre i tre quarti dei lavoratori degli Stati Uniti utilizzano i social media al lavoro, indipendentemente dalle regole messe in atto dai loro datori di lavoro;

46) Nel 2018 lo stato del Montana è diventato il primo paese a rendere obbligatoria la neutralità della rete


mercoledì 17 gennaio 2018

I 10 CANI più Famosi della Storia


Oggi 16 gennaio si festeggia Sant'Antonio Abate, protettore degli animali, quale migliore occasione, se non quella di stilare un elenco in onore dei nostri amici a quattro zampe: i 10 Cani più famosi della Storia. Da sempre, il cane è il miglior amico dell'uomo, un amico fidato al quale non importa lo status del padrone, quello che lui chiede è un po d'amore e non essere abbandonato. Gli occhi di un cane sono ipnotici, sono poetici e nascondono un universo che presto potrebbe esserti donato.

TOP TEN AMICI A QUATTROZAMPE

1) Laika: Il secondo satellite della storia aveva a bordo una cagnetta meticcia  di soli 6 kg battezzata con il nome di Laika, ma prima ancora chiamata Kudriavka (ricciolina). Purtroppo il 3 novembre quando fu lanciata in orbita morì quasi all'istante. 

2) Hachicko: Chi non conosce l'incredibile storia di Hachicko, un simbolo per il Giappone: dopo la morte del suo padrone avvenuta nel 1925, il cane lo aspettò all'uscita della stazione per diversi anni.

3) Tittina: Cagnetta del comandante Umberto Nobile che assieme al padrone andò in dirigibile fino al Polo Nord.

4) Lassie: Il collie attore, reso celebre dal famoso telefilm 'Torna a Casa Lessie', dal racconto di Eric Knight.

5) Rin Tin Tin: Rimaniamo ancora nel mondo del cinema: salvato in Francia dopo la prima guerra mondiale, Rin Tin Tin debuttò in un film a Hollywood , sostituendo un pastore tedesco attaccabrighe.

6) Blair: Blair è il primo cane attore della storia del cinema, il suo debutto è datato 1905 con il cortometraggio Rescued by Rover.

7) Peritas: Amico fedele di Carlo Magno, l'imperatore n'era talmente affezionato che quando Peritas morì decise di dare il suo nome a una città.

8) Black Shuck: È il leggendario cane che ispirò il romanzo 'Il mastino di Baskerville' di sir Arthur Conan Doyle.

9) Pickles: Nel 1966, il meticcio Pickles trovò a Norwood sotto una siepe la Coppa Rimet (Coppa del Mondo). Il trofeo era stato rubato qualche giorno prima.

10) Nipper: Sul finire del 1800, il dipinto del terrier Nipper mentre ascoltava al grammofono la voce del sua padrone divenne il logo della futura casa discografica Emi.

martedì 9 gennaio 2018

8 consigli su come superare la malinconia dopo Natale


Un altro Natale è terminato, che malinconia per alcuni. Purtroppo con l'arrivo della Befana inizia ad aleggiare tra i natalini una sorta di tristezza, poiché il periodo più magico dell'anno è ufficialmente concluso. Ancora più duro è il pensiero di dover disfare l'albero, gli addobbi e di non poter vedere per le strade della propria città le luci colorate per i prossimi 11 mesi. Tutto ciò ha un termine scientifico, definito come di Post Vacation Blues: che descrive una lieve depressione post feste e vacanze. Ma come porre rimedio e tornare ad essere positivi nella speranza che il prossimo Natale sarà ancor più bello di quello appena terminato. Ecco  otto consigli che potrebbero tornare utili.


8 IDEE PER SALUTARE CON IL SORRISO IL NATALE

1)Accetta le date: Invece di pensare che tutto è finito, sii consapevole che la bellezza del Natale è anche quella di saper aspettare, ricordati che la sua magia non ha fine, continua per 365 giorni all'anno.

2) Goditi i regali: Anche se il Natale è terminato hai dei regali nuovi che potranno essere utili per tutto l'anno.

3) Vai a letto prima: Altrettanto importante è far scorta di sonno per ricaricare le pile e non pensare troppo alle festività terminate così velocemente. 

4) Pensa a un'altra festività: Oltre al Natale abbiamo la fortuna di poter festeggiare altre bellissime ricorrenze, la prossima è il Carnevale, poi la Pasqua. Scegli quella che ti fa stare meglio.

5) Fare sport: Fare sport aiuta a eliminare lo stress ed eliminare i chili di troppo presi dopo le abbuffate dei cenoni e pranzi con i familiari. 

6) Fotografia: Un'altro toccasana che fa bene all'anima è la fotografia. Grazie ai telefoni di ultima generazione anche chi non è un fotografo di professione ha l'opportunità di fare dei bellissimi scatti. Fotografa tutto ciò che cattura la tua attenzione, magari un tramonto. Quando riguarderai il tuo scatto son certo che sentirai come una sorta di felicità e soddisfazione personale.

7) Gratitudine: Ogni mattina quando ti alzi, sii grato all'Universo per averti dato ancora una volta l'opportunità di vedere il sole e per per poter pianificare un prossimo Natale.

8) Iscriviti ai gruppi di Natale: Come nella vita, anche su Facebook esistono gruppi di persone accomunati dalle stesse passioni, una delle tante è quella di essere dei fan sfegatati per tutto ciò che riguarda il Natale. Credo che trovare altre persone che condividono l'amore come te per questa festività non potrà che fare bene al tuo umore.

Se questo articolo ti è sembrato utile, condividilo!

domenica 31 dicembre 2017

Cosa desideri dal 2018? L'Universo ti premierà

Chiamalo desiderio, chiamala voglia di cambiare di migliorare la tua esistenza, quel che certo che anche tu hai un sogno, e chiederai al 2018 di poterlo realizzare. Sappi, però, che il primo che deve crederci devi essere proprio tu, il resto verrà da sé, sarà come essere un fortunato spettatore di fronte a un incredibile tramonto. 

Non avere paura di osare, di volare più in alto: sarai sempre tu l'artefice della tua vita, poi l'Universo saprà come ricompensarti dai tuoi sforzi, dalla tua incredibile tenacia. Focalizza la tue forze, le tue energie su cosa desideri veramente, ma non dare mai la sensazione che qualcosa ti manca, vivi come se già avessi raggiunto il tuo obiettivo. Cerca di sorridere comunque, devi sentirti fortunato quando la mattina ti svegli, perché potrai ancora una volta scaldarti con i raggi del sole, perché una pioggia ti ha sorpreso e sei senza ombrello. Ama il tuo partner, si quel poeta silenzioso che la protegge dalle avversità della vita, confidale le tue emozioni, regale le tue sicurezze. 

Vivi le tue emozioni senza paura che qualcuno possa prendersene gioco, è quando ti sentirai solo in mezzo agli altri, non farci caso cambia strada e immergiti nella quiete di un parco o in una camminata dentro un bosco. Lascia qualche volta al cuore l'ultima parola: si sempre te stesso, difendi le tue idee ma abbi la pazienza di ascoltare anche gli altri. Fin quando calcherai il suolo di questa terra, ricordati sempre le tue origini. Impara a respirare e a emozionarti di fronte a un tramonto! Buon 2018!

Gianluca Scintu