Privacy Policy Luke Scintu Cookie Policy
"
"

lunedì 10 agosto 2020

Come scrivere contenuti accattivanti per attrarre Lettori



Hai bisogno di aumentare le visite al tuo Blog? Ci sono tanti trucchi alcuni anche con metodi di acchiappa click per generare molte visite, ma che da un giorno all'altro vedrai lo stesso Google penalizzare il tuo blog. Il proprietario di un blog deve essere consapevole di avere un certo peso per i suoi lettori, quindi cerca di essere sempre te stesso. Non importa se inizialmente le visite al tuo blog saranno 10 o 100, ciò che importa veramente è l'onesta intellettuale. Ma come scrivere contenuti accattivanti in grado di attrarre molti lettori? La risposta è quella di pubblicare articoli che riescono a soddisfare l'esigenza del lettore. Scrivi per il lettore e non mai per il motore di ricerca. Ricordati che dietro uno smartphone o computer, c'e sempre una persona che in quel dato momento ha bisogno delle informazioni per compensare e risolvere dei problemi. Perciò ricorda che un blog deve essere il tramite per offrire alle persone contenuti di valore, che avranno il potere di stimolare il lettore a ritornare nel tuo blog e diventare un tuo followeer.

I contenuti di valore ti premiano 

Cerca di concentrarti su pochi argomenti connessi a una determinata nicchia, in modo che le persone che ti seguono siano realmente interessati a quello che andrai a condividere. Quando scrivi devi lasciare trasparire la tua reale passione per quello che andrai a pubblicare. Non creare contenuti solo perché vuoi guadagnare: in questo caso il progetto è destinato a fallire. Al contrario, se nei tuoi contenuti c'è un reale valore, allora la passione stai certo alla lunga potrà anche diventare una vera attività di guadagno!

Come rendere i tuoi contenuti i tre step fondamentali

Ecco alcune linee guide che ti aiuteranno meglio a identificare il tuo progetto per avere un blog di successo:

1) Selezione dell'argomento - La selezione degli argomenti è indispensabile per poter sviluppare un progetto serio e di valore. Attieniti a un argomento e nicchia del quale ti sei sempre informato e interessato anche prima di pensare di aprire un blog o un canale you tube. Scrivendo e pubblicando con costanza su quel dato argomento, col tempo acquisirai sempre conoscenze. Aggiornati e fai sempre molte ricerche in merito. Diventa una rockstar della comunicazione digitale. Dopo qualche tempo le tue competenze accresceranno, diventando un vero esperto e scrivendo sempre più velocemente. Nel testo non deve mai mancare passione per quello che vuoi comunicare.

2) Non cercare la perfezione: Cerca di essere sempre te stesso, non utilizzare paroloni, prova a scrivere immaginando come se stai parlando a un tuo amico spiegandoli di quell'argomento. Porta variazioni nella scrittura, ripeti le parole chiave utilizzando il dizionario dei sinonimi e contrari (online ce sono tanti). Un blogger di successo è colui che ha una mente elastica e scrive per il lettore. Le persone amano i blogger creativi in grado di variare senza però snatura se stesso e il blog.

3) Post specifici: Come ti ho già indicato è quello di non aprire un blog generalista dove un giorno pubblichi una tua poesia il giorno dopo come guadagnare online. Tieni una linea senza lasciarti contaminare da commenti  negativi o da facili e futili modi per generare delle entrate. Limitati a scrivere della tua nicchia, al contrario ci saranno possibilità che i tuoi lettori tolgano l'iscrizione al tuo canale You Tube o Blog. Avere a mente cosa scrivere per quel determinato argomento: Ciò significa che avrai un pubblico interessato a quei dati argomenti che scrivi. Più post pubblichi più ci saranno all'interno degli articoli nuove parole chiave che aiuteranno il tuo blog a posizionarti meglio nei motori 



mercoledì 29 luglio 2020

Blogging 101


Blogging 101 is mostly about the blogging vocabulary. To understand blogs, you need to know the terms blog, platform, domain, and web host. Once you have mastered these key elements of  blogging, you can enter any conversation about  blogging with confidence. After you know what  exactly a blog is, you will be on your way to passing the final exam of blogging 101. 

Blog is short for weblog, which simply means a  series of online posts presented in reverse chronological order. That's all! Most blogs are text, but there are also photo blogs and video blogs. The  rest of blogging 101 has to do with the technical side of things. If you are setting up a blog, you will need a platform, a web host, and a domain. A blogging platform is a computer software program that allows you to write posts and to update your  blog. Your platform is also what you use to design the look of your blog, from color scheme to font size. The web host is sort of like the virtual file cabinet where your blog is stored. Your computer communicates with the host when you upload or edit a post. The domain is the online address of your blog, and usually ends in ‘dot com'. Now that you know what a blog is, what a platform is, and what domains and hosts are, congratulate yourself! You have passed blogging 101

COME GUADAGNARE DIVENTANDO UN TRAVEL BLOGGER e VIAGGIATORE PROFESSIONISTA


fare soldi viaggiando

Il tuo sogno è quello di diventare un Travel Blogger e viaggiatore professionista, in poche parole guadagnare grazie alle tue passioni. Fino a qualche decennio fa tutto ciò poteva apparire come un utopia. Oggi grazie a internet e strumenti come aprire un blog e social network, tutto questo può diventare un vero lavoro. Ovviamente come ogni progetto specialmente online, ci vuole dedizione e perseveranza, anzi ci saranno parenti e amici che cercheranno di sminuire il tuo sogno, ma devi fregartene e andare avanti. È importante che tu venga a conoscenza che diventare un travel blogger non si tratta di postare qualche foto o pubblicare qualche post sporadicamente, c'è molto di più: occorre talento, passione, devi avere delle storie da condividere, delle emozioni che i tuoi followers devono percepire, a questo devi iniziare a pensare da imprenditore perché il tuo obbiettivo è quello di fare soldi e vivere viaggiando! Affinché il tuo progetto sia di lunga durata, lo dovrà essere anche il tuo blog e canali social. Tieni presente che inizialmente anche per un anno intero potresti non guadagnare nulla da questa nuova avventura. Sei disposto ad accettare anche questa possibilità? Non sottovalutare questo punto perché la maggior parte dei business online fallisce dopo solo il primo mese di attività. Il motivo è abbastanza semplice, te l'ho già indicato all'inizio dell'articolo: la passione è la chiave che sblocca tutte le porte chiuse e difficoltà che incontrerai nel tuo percorso.

Trova la tua nicchia dei viaggi

Poiché il Travel Blogger è ormai diventata una vera professione è anche vero che ogni giorno ci sono sempre nuovi competitors pronti a volere una fetta del mercato. Quelli che devi fare è trovare la tua nicchia, diventando un esperto in quel settore. Questo concetto viene ripetuto anche dai massimi viaggiatori professionisti tipo Marco Togni, celebre travel blogger e appassionato di Giappone. In pratica, cerca di focalizzarti su una determinato settore, per esempio; un paese in particolare; viaggi low cost; viaggi on the road; viaggi con la bici; viaggi a piedi; di coppia o di avventura; viaggi culinari; mamma travel blogger. Insomma ce ne sono per tutti i gusti. È più facile emergere con il proprio progetto online per una specifica area che aver un blog generalista, non trovando il proprio target. A proposito di target devi avere a mente per quale pubblico ti vuoi rivolgere: giovane, adulto, maschile, femminile? Prima di iniziare traccia una mappa con tutti questi punti, evidenziando quale dovrebbe essere il lettore e follower ideale. Una volta che hai delineato la linea up da seguire dedica del tempo per arricchire il tuo blog e postare foto di qualità su instagram. Cerca di essere costante e offri informazioni utili e di valore, che ti permettano di distinguerti da altri tuoi colleghi: esprimi le tue emozioni e sensazioni.

IMPARA LA SEO

Dovrai imparare a ottimizzare i tuoi articoli in modo che le persone trovino i tuoi contenuti in base a una determinata ricerca sui motori di ricerca. Non avere paura se all'inizio questo termine può sembrare ostrogoto, con lo studio e pratica diventerà più facile di quello che pensi. Ricordati che devi scrivere per i lettori e non per i motori di ricerca. A proposito di SEO su internet è possibile trovare diverse guide per principianti. Una delle regoli basi è quella di inserire la parola chiave nel titolo e inizio paragrafo, esempio: Il mio Viaggio in Thailandia: dentro un tempo passato. La keyword viaggio in Thailandia dovrà essere ripetuta già all'inizio dell'articolo: inizio articolo: ''Ebbene si amici oggi vi racconto del mio incredibile viaggio in Thailandia''. Questo potrebbe essere un ottimo inizio di articolo impostato con in chiave SEO. Un altro step è quello di acquistare un dominio, in modo da avere un tuo spazio e un tuo nome, per esempio: lukescintu.org, oppure viaggioinbici.com, se vuoi già con il nome del blog possa rispecchiare la tua nicchia.

STRATEGIE SOCIAL

Aprire differenti canali social è fondamentale per la tua attività: Facebook e Instagram non devono mai mancare, ti consiglio anche Pinterest ottimo social che di divide in tante nicchie. Inoltre crea una newsletter, con il fine di fidelizzare i tuoi lettori destinatari a cui inviare delle e-mail che sono più personali di un post. In seguito, offri un servizio gratuito come un ebook anche se di poche pagine. Per finire entra a far parte di una community e partecipate agli eventi di gruppi dedicati ai travel blogger. Ovviamente devi scegliere dei gruppi inerenti al tema dei tuoi viaggi.

lunedì 27 luglio 2020

7 cose che ho imparato dopo i 40 anni


Arrivare ai fatidici 40 anni è un traguardo importante, quando compi 40 anni hai come un flashback dei tuoi anni trascorsi di quello che hai fatto e che potevi fare... rimpianti (meglio di no), speranza di migliorare la tua vita sicuramente. Diventi più consapevole della vita: personalmente ho imparato 7 cose fondamentali.

1) Le decisioni vanno prese al momento giusto: Quando si è giovani si vuole tutto e subito, al punto da commettere degli errori che potresti trascinare per molti anni della tua vita. Sbagliare è umano è fa parte della crescita personale: a 40 invece cerchi di essere più ponderato nelle scelte.

2) Quando ero un bambino sapevo cosa volevo: Una delle cose più stupide in cui mi sia stato indotto a credere è che i bambini non conoscono cosa vogliono dalla vita. Tutto sbagliato! Quando sei un bambino sogni di diventare un pilota di aerei o andare nello spazio. Quando diventi adulto affievolisce in te la fiamma della passione assieme a quel desiderio che custodivi gelosamente fino da tenera età. Trovi un lavoro che non ti piace solo per continuare a vivere, anzi vivi per lavorare e per non essere giudicato dagli altri. Sei un criceto dentro una gabbia come il 90% delle altre persone.

3) Le piccole cose sono le grandi cose: Non ci sono cose e obbiettivi di serie A o serie B; una persona anche dopo i 40 anni dovrebbe vivere per provare sempre nuove emozioni. Da piccolo rimanevo ammaliato nel vedere un tramonto, da grande tutto questo appare scontato perché si è concentrati più sull'apparire che sull'essere.

4) Prenditi cura del tuo fisico: A 40 anni è importante non lasciarsi andare, iniziano i primi acciacchi, dolori sempre più insistenti. Fare attività fisica gioverà oltre al tuo corpo anche a livello mentale, quindi di umore. Ti sentirai meglio con te stesso e con gli altri.

5) Il momento migliore per realizzare i tuoi sogni è in questo momento: Non importa se in passato non hai raggiunto i tuoi obbiettivi, quello che importa veramente è continuare a lottare diventando imprenditore di te stesso a 40 anni. Questo è il momento migliore!

6) Nessuna ti aiuterà o forse in pochi lo faranno: Siamo circondatati da una società di illusioni di finti miti, nessuno o quasi nessuno è disposto a darti una mano. A 40 anni è arrivato il momento di cavartela da solo.

7) Una relazione che ti piace: Hai diritto ad avere una relazione che ti piace che ti soddisfi quotidianamente. Non è più tempo di accontentarti. Ricorda hai 40 anni, meriti il meglio anche a livello relazionale.

giovedì 23 luglio 2020

5 Strategie vincenti per aumentare i Guadagni con Adsense nel tuo Blog


Esistono delle strategie reali per poter aumentare e migliorare i guadagni con Adsense nel tuo Blog. Ovviamente voglio ricordati che per generare delle entrare fisse e passive ci vuole dedizione e voglia di mettersi in gioco. Per fare blogging come ogni altro business online ci vogliono delle solide basi, è sopratutto non deve ai mancare il sacro fuoco della passione. Chiunque inizia un progetto su internet solo con lo scopo di fare soldi, probabilmente smetterà già al primo mese, poiché quando un progetto è privo di interesse sarai tu stesso a sventolare bandiera bianca. Perché ho scritto questo? Perché è importante capire che i soldi non piovono dal cielo, perché sul web ci sono troppi fantomatici guru che ti promettono il Santo Graal, invece condividono solo fuffa e illusioni di ingenti guadagni.


Guadagnare con Adsense: 5 strategie vincenti per il tuo Blog

Se stai leggendo questo articolo probabilmente sei al corrente che cosa è Adsense, un servizio di banner pubblicitari offerto da Google. Più le pagine del tuo Blog vengono visitate più ci sarà la possibilità che i lettori faranno click su un banner, e tu riceverai una percentuale, un introito deciso da GoogleAdword. Quindi Adsense funziona nella logica del Pay per click o PPC. Quello che non dovrai mai andare a fare e cliccare tu stesso nei banner, generando un traffico anomalo, così rischiando di essere bannato dal programma.

1) Scegliere la pubblicità giusta: Una strategia che viene spesso consigliata è la scelta della pubblicità, nel senso di inserire sia unità pubblicitarie con testi e con immagini. Perché se è pur vero che l'immagine ha un effetto molto potente sul visitatore, è anche vero che alcune persone preferiscono i contenuti testuali con scritte accattivanti e invitanti all'azione!


2) Dimensioni delle unità pubblicitarie: Poiché anche l'occhio vuole la sua parte, cerca sempre di implementare delle unità pubblicitarie di medie e grandi dimensioni. Quella che preferisco è il rettangolo: 300x250 sotto il titolo del post, ottimo anche per la versione mobile.


3) Ottimizzare gli annunci: Crea degli annunci specifici con delle parole chiave accurate, inseriscile all'interno dell'annuncio stesso. Per essere ancora più chiaro, ti lascio una guida redatta dallo stesso team di Google Adsense: ottimizzazione della qualità degli annunci.


4) Qualità dei contenuti: I tuoi articoli devono essere il tramite o meglio il fine ultimo per generare soldi con il tuo blog. Questo accadrà difficilmente se la qualità dei contenuti è di poco valore, ancora peggio è un mix di vari copia e incolla da altri blog. Sii sempre genuino, sii te stesso, mettici la faccia, ricorda che Google se ne accorge quando un Blog è povero di contenuti o hai palesemente copiato da altre fonti.


5) Non filtrare troppo gli annunci: È possibile filtrare gli annunci per renderli più attinenti agli argomenti affrontati nel nostro blog: per esempio su un sito che parla di pizze, sicuramente non devono uscire pubblicità di calcio, anche perché nessuno sarebbe interessato. Tuttavia è meglio non filtrare troppo gli annunci, anche perché alcune categorie sono abbastanza grandi.


martedì 21 luglio 2020

MIGLIOR ORARIO PER PUBBLICARE SU FACEBOOK E GLI ALTRI SOCIAL



È noto come Facebook e altri social network possono aiutare il nostro blog a generare traffico, qualora l'articolo venga condiviso in gruppi attinenti alla nostra nicchia. Ma qual è l'orario migliore per pubblicare su questi portali? Una domanda lecita che cercherò di rispondere dopo alcune ricerche e personali esperienze di blogging sulle piattaforme social.

Giorno per pubblicare i nostri post

Per generare del traffico su Facebook e i suoi competitor è importante agire e ottimizzare un propria strategia, in grado di farci fare quel salto di qualità con l'aumento delle visite e condivisioni dei nostri articoli. In primis, crea una tua pagina su Facebook con il nome del tuo Blog, dove andrai sempre a condividere il tuo articolo appena pubblicato sul tuo sito. Come secondo step cerca di condividere l'articolo anche in gruppi inerenti a quell'argomento. Quando pubblichi il tuo post è importante generare una call action, nel senso di porre una domanda sopra il tuo post o un'affermazione. Il fine come dice proprio la parola call action è quella di suscitare una reazione da parte dei membri del gruppo e follower della tua pagina personale. Ma questo non è sufficiente, c'è bisogno di una strategia che ci indichi la fascia oraria migliore per pubblicare all'interno dei social network. In base ai dati di Facebook e LinkedIn, il giorno in cui gli utenti sono più attivi è il mercoledì. Mentre dal mercoledì al venerdì su Twitter e Instagram l'affluenza è al top.

Miglior orario 

Su Facebook esistono diversi orari da non sottovalutare per pubblicare. Tuttavia la fascia oraria tra le 9 e le 15 sembra essere quella ideale, con picchi di engagement tra le 11 e le 13. È meglio evitare di pubblicare alle 7 del mattino e dopo le 17. Su LinkedIn, invece, gli orari da prendere in considerazione sono dalle 9 alle 11. Su Twitter l'orario si prolunga sino alle 16. Ora che ti ho indicato alcuni orari non ti resta che testarli e capire se può portare dei benefici per il tuo progetto di business online con il tuo blog.

giovedì 16 luglio 2020

11 Siti di Video Senza Copyright per arricchire il tuo Blog


Esistono dei siti per scaricare video privi da copyright per arricchire il tuo Blog. Al contrario se si scaricare senza queste condizioni, c'è il rischio di vedere il proprio video eliminato per violazione di diritto d'autore, qualora il filmato non era sotto licenza creative commons, non solo c'è il pericolo di vedere lo stesso account di Adsense sospeso o addirittura chiuso. Per fortuna, però, come abbiamo già detto all'inizio, il web se è saputo utilizzare è una risorsa fantastica, al punto da poter usufruire dei fantastici siti e programmi gratuiti che ci forniscono centinai di tool da utilizzare. So che con questo articolo non sto rivelando nulla di sensazionale, perché già tanti altri articoli sono stati scritti per quanto riguarda i siti di video senza copyright. Dal rovescio della medaglia, voglio condividere la mia esperienza in 11 portali che utilizzo frequentemente di siti open source.

11 Siti dove Scaricare Video Gratuiti per il Blog

1) Pixabay: Probabilmente il sito più utilizzato per video e immagini gratuite. I contenuti sono sotto licenza creative commons.

2) Archive.org: Storico portale no profit di tutto il web. Al suo interno milioni di video e documentari.

3) Pexel: Un sito che offre sia immagini che video di altissima qualità: paesaggi, città, figure e tanto altro ancora.

4) Coverr: Come dice il nome, il sito nasce come copertine per siti e per cd audio masterizzati. Negli ultimi tempi Coverr è diventato molto di più, vi sono tanti video scaricabili anche per utilizzo commerciale.

5) Video: Suddiviso in video premium (per abbonati) e video free (gratis). A voi la scelta giusta.

6) Vidsplay: Non propriamente sulla cresta dell'onda, ma devo dire che ho trovato del materiale molto interessante.

7) Moonzoom: Portale create per i video maker ma anche per chi è alla ricerca di video senza copyright da caricare nel proprio blog.

8) OpenFootage: Da qualche tempo utilizzo questo sito, che è suddiviso in categorie.

9) Videezy: Una vera banca dati in formato video per tutti i gusti. 

10) Distill: Come c'è scritto nell'home page: 10 video ogni 10 giorni, che potrai ricevere mediante avviso per e-mail.

11) Dareful: Come per altri siti anche su dareful è possibile scaricare video senza copyright.





venerdì 10 luglio 2020

Guadagnare Soldi con un BLOG dopo soli 30 minuti



Hai mai pensato che in soli 30 minuti è possibile fare soldi con un blog? Sembra impossibile ma se sei una persona determinato e consapevole dell'ottimo lavoro passato, e sopratutto seguito le linee guida che ti ho indicato in altri articoli, avrai davvero la possibilità di generare entrate dopo solo mezz'ora dal tuo ultimo articolo, e continuare a fare soli in maniera passiva grazie ai tuoi vecchi post. Ovviamente devono essere stati costruiti con tutti i criteri per avere blog di successo! Mi riferisco a contenuti aventi informazioni reali in grado di soddisfare l'esigenze del lettore, strutturati secondo le basi SEO, mobile- friendly, pagine che si caricano velocemente; titoli accattivanti ma non truffaldini; foto, infografica, video altro che incentivano il lettore a rimanere il più possibile nel tuo blog. Ma tu giustamente mi dirai Luke non girarci intorno svelami il segreto per fare soldi online con il mio blog? In sintesi, avrei già risposto a questo tuo quesito ma voglio scavare ancora più a fondo per essere meglio esaustivo.

Generare Soldi in 30 minuti con un Blog

Ebbene, il tipo di argomento che andrai ad affrontare è determinante per fare cassa anche in soli 30 minuti. Se il tuo blog parla di finanza, nella nicchia dei prestiti, per esempio, avrai bisogno di un solo click nei tuoi banner di Adsense per avere guadagnato anche 5€, poiché finanza è uno dei topic più pagati, il CPC e RPM di pagina saranno molto alti rispetto a un blog che tratta di gossip. Anche nell'ipotesi che il tuo sito è poco visitato, hai pur sempre delle potenzialità di guadagno elevate nella sfera di come fare soldi o di banche e prestiti. 

Un alto stratagemma per fare soldi con il tuo blog è quello di scrivere un articolo ordinato da un esterno. Metti il caso che un sito di scommesse online o poker ti offre una commissione anche di 100 Euro per scrivere della loro pagina nel tuo blog. A me è capitato che alcuni di questi siti mi abbiano commissionato degli articoli da pubblicare. Per non avere alcun tipo di problema chiedi di essere pagato su PayPal. Quindi se hai aperto un blog unicamente per fare soldi, vai alla ricerca di questi siti offrendo i tuoi servizi!

lunedì 6 luglio 2020

Business Online: È importante Aprire un BLOG nel 2020

Malgrado nel 2020 il blog non è più il trend principale online, se vuoi avviare un tuo business digitale è di buona norma aprirne uno, affinché il tuo brand possa essere presente in più settori. Avere un blog può rivelarsi decisivo per affermare la tua autorità nel contesto di una specifica nicchia, puoi avere un contatto diretto con i tuoi lettori, creare quindi una interazione ai fini del tuo progetto. Quando apri un blog è perché sei deciso a condividere una tua passione, vuoi risolvere le esigenze delle persone e regalare il tuo sapere agli altri. Sei libero di esprimerti liberamente senza aspettare una redazione che verifichi il tuo post prima di essere pubblicato!


Business Online con il Blog

Un altro motivo per aprire un blog nel 2020: è quello che imparerai a organizzare un piano editoriale e avrai la possibilità di pubblicare i tuoi articoli quando questi ti sembreranno pronti per essere letti da centinaia di persone. Per quanto riguarda la parte tecnica e come impostare un blog di successo ne ho scritto uno abbastanza fornito di informazioni con le 11 regole da osservare. Ricordati sempre che il blog sarà fatto a tua immagine e somiglianza e a differenza di tutti i canali social (compreso YouTube), tutti i contenuti da te prodotti e caricati sono di tua proprietà, poiché rientrano nel tuo dominio. Chiaramente oltre agli articoli devi tenere a mente le regole SEO, fondamentali per avere un blog di successo, affinché possa essere trovato dai lettori nei motori di ricerca.


È utile aprire un blog nel 2020?

Se sei una persona che sta cercando di avere tutto e subito, allora è meglio lasciare stare; come altri business online anche fare blogging è una sfida a medio -lungo termine, ma che può regalarti delle belle soddisfazioni.

venerdì 3 luglio 2020

Il vero Segreto per un Blog di Successo

Dammi subito la formula magica per avere un blog successo? La risposta è più facile di quello che pensi! In primis: prima di iniziare a scrivere o aprire un blog, devi considerare attentamente cosa andrai a parlare poiché la fuori ci sono tanti argomenti di cui voler trattare... ma tu non puoi scrivere di tutto, devi tenere una linea e trovare la tua nicchia, il focus nel quale concentrerai le tue energie. Quindi evita un giorno di scrivere di cucina e il giorno dopo di finanza, tieni un filo logico. Per farti capire meglio, sei appassionato di finanza? Scegli un argomento specifico, che ne so di bitcoin - parla solo di quello diventando un punto di riferimento per i tuoi futuri apostoli.


Il contenuto è essenziale per avere un Blog di Successo

Probabilmente ti stai domando ma qual è la ricetta per iniziare a guadagnare e avere un blog di successo? Nel'Online come nella vita di tutti i giorni devi dare valore alle cose che fai, devi dare più del 100% se credi che quella diventerà la tua strada. Perciò in un blog o in un altro business online, il contenuto è fondamentale per fare la differenza con i tuoi competitors. Ecco perché all'inizio ho voluto specificare da subito  di trovare la tua nicchia e parlare di un solo argomento, per non mettere troppa carne al fuoco. D'ora in poi le persone sul web devono ricordarsi di te perché sei un Guru in quella specifica materia. Più scriverai contenuti di qualità ed emozionali, più le persone ameranno leggere quello che scrivi e torneranno al tuo blog parlando di te ad amici e parenti. Quando non te renderai conto tutto avrà una logica e reazione a catena, che troverai i tuoi articoli linkati in altri blog e siti.


Aggiorna il blog su base regolare

Anche se hai scritto un articolo fantastico devi capire che non puoi vivere di rendita, anzi prova a scrivere altri post connessi al tuo articolo di successo. In caso contrario, i visitatori non torneranno e si sposteranno in altri blog o canali che pubblicano su base regolare. Già perché oltre al content marketing nel web vige la regola 'più pubblichi più avrai opportunità di emergere''. Offri la possibilità a tuoi followeer di non aspettare troppo tempo dalla tua ultima pubblicazione. Leggi sempre i commenti e abbi la voglia di rispondere sempre, anche ai commenti che non la pensano come te, ma che hanno comunque un tono educato. Incoraggiali discutendo se vogliono che continui ad ampliare quel dato argomento. Chiedigli di cosa hanno bisogno? Risolvi i loro problema, se riesci a fare questo, allora amico mio hai davvero le redini del gioco! Lo spam, le offese, invece vanno nel cesso! Oltre alle parole puoi includere anche infografiche; immagini accattivanti

Diventa egocentrico

Ora quello che devi studiare è fare marketing su te stesso - cosa voglio dire che devi investire sul tuo brand, perché da oggi oltre a essere un vero Guru, diventi un imprenditore digitale e sopratutto di te stesso!

Prodotti gratis

Nel tuo blog includi prodotti scaricabili, tipo un piccolo video corso, un mini ebook. Perché questo? Perché le persone amano scaricare gratis e avere prodotti, e attraggono rapidamente una buona base di nuovi iscritti. Crea una mail list per tenere aggiornati i tuoi followeer dei tuoi nuovi articoli. Se riuscirai a mettere in pratica questi semplici suggerimenti,, molto probabilmente avrai un blog di successo e sarai ricompensato con il tempo.

martedì 30 giugno 2020

Imposta il tuo blog di successo: le 11 Regole fondamentali

Il mio blog di successo













Anche nel 2020 avere un blog può essere uno strumento di conversione commerciabile e redditizio se utilizzato correttamente. Se vorrai generare delle entrate costanti nel tempo con il tuo blog dovrai avere passione e costanza creando sempre contenuti freschi e interessanti. Qualora hai deciso di aprire un blog, ti invito a tenere a mente gli 11 passaggi più importanti per avere blog di successo.

1) Quale dominio comprare: Puoi iniziare benissimo con un dominio gratuito aprendo un blog con Wordpress o Blogger, le due piattaforme principali per fare blogging. Nel caso vuoi partire già in maniera professionale allora affidati a venditori di domini affidabili come Site Ground (wordpress) e Godaddy (blogger). Ovviamente anche il nome del tuo blog ha una rilevanza fondamentale inerente a quello a cui andrai ad affrontare. Il mio consiglio è quello di utilizzare da subito il tuo nome, investi su te stesso!

2) Nicchia: Parla delle tue passioni, scegli la nicchia nella quale ti senti più interessato, rimanendo costante su quello che andrai a parlare. Per nicchia si definisce un servizio o un argomento mirato. Per trovare la parola chiave puoi utilizzare servizi come: keyword surfer (un tool di Google chrome), oppure Google trend; keyword planner (sempre di Google). Un blog che parla tuo gatto può essere una nicchia o un blog sulle razze di gatti può essere un mercato di nicchia più grande. Stai certo che per ogni argomento anche quello più strano, troverai sempre qualcuno pronto a leggere i tuoi articoli.

3) Sii costante: Più andrai a creare contenuti di qualità, più Google inizierà a prenderti in considerazione vedendo in te un vero punto di riferimento, per quel dato argomento, riuscendo a trovare sempre più un bacino di utenti. Questo passaggio è un must e non un suggerimento. Non aggiornare il tuo blog per troppo tempo causerà il fallimento del tuo progetto e l'allontanamento dei tuoi followers.

4) Traffico: Non è un di certo un segreto che senza visite ti sarà quasi impossibile generare delle entrate. Ci sono varie strategie per attirare traffico al tuo blog, la più facile è quella di aprire una pagina del tuo bolg su Facebook, invitando i tuoi contatti a seguire la tua pagina. Ogni qualvolta che pubblicherai un nuovo articolo andrai a condividerlo anche nella tua pagina e in altri gruppi inerenti all'argomento del tuo post. Inoltre, inserisci il tuo blog nei più importanti motori di ricerca quali: nell'indice di Google a questo link: https://www.google.it/intl/it/add_url.html - Bing e Yahoo

5) Tracciamento: Dagli strumenti di analytics interni del tuo blog e strumenti per web master di Google osserva il numero di utenti che visitano il tuo blog e sopratutto quali sono le parole chiave che indirizzano le persone al tuo blog. Concentrati su quelle parole scrivendo altri articoli inerenti, con lo scopo di attrarre ancor più visitatori.

6) Ascolta il tuo pubblico: Se qualcuno ti fa una domanda, rispondi cercando di mantenere una interazione con i tuoi visitatori. Anzi invitali a condividere i tuoi articoli ad altri amici e nella sua bacheca di Facebook.

7) You Tube: Oltre al blog apri anche un canale You Tube connesso alla tematica del tuo portale. Una buona strategia è quella di pubblicare un video che illustra lo stesso tema che hai trattato nel tuo ultimo articolo. Sotto il video copia il link del tuo articolo e invita a seguirti anche sul tuo blog.

8) Da subito le informazioni: Nei tuoi articoli ricorda di scrivere da subito le informazioni affinché i tuoi lettori possono trovare immediatamente le risposte che stavano andando a cercare. Successivamente puoi rendere il tuo articolo ancor più ricco di informazioni senza però cadere nello scontato.

9) Titolo del post: Scrivi dei titoli accattivanti ma non ingannevoli, già nel titolo il lettore deve essere sicuro che quando andrà a leggere l'articolo troverà le informazioni di cui ha bisogno.

10)  Foto leggere e infografiche: Quando carichi una foto, ricorda che deve essere chiara e non pesante, in modo che le persone che vistano il tuo blog da mobile, non debbano aspettare troppo tempo per vedere caricare la pagina. Inoltre, all'interno della foto aggiungi una didascalia. Cos'è una didascalia? ha la funzione di spiegare il significato dell'immagine e il contesto del post. Anche le infografiche sono un ottimo viatico per i tuoi post, gli utenti amano visualizzare le infografiche perché nel loro interno sono contenute delle utili informazioni con poche parole.

11) Adsense: Quando avrai un buon numero di contenuti fai domanda per partecipare al programma di Adsense di proprietà di Google. Mediante dei codici che verranno copiati nel tuo blog avrai la possibilità di guadagnare con i banner pubblicitari. Probabilmente questo è il metodo più semplice per iniziare a generare delle entrate con il tuo blog.