Privacy Policy Come aprire un blog di finanza: 3 steps fondamentali da seguire Cookie Policy

venerdì 4 settembre 2020

Come aprire un blog di finanza: 3 steps fondamentali da seguire

 


Abbiamo visto come aprire un
blog di finanza col tempo possa generare entrate passive importanti, oggi invece, voglio elencarti 3 steps fondamentali da seguire per creare un vero businnes e per far si che il tuo progetto non affondi prima del previsto. Tre passaggi indispensabili che possono essere utilizzati per qualsiasi argomento tu voglia scrivere. Bene iniziamo, non perdiamo altro tempo

Tre steps essenziali per creare un blog di successo

1) Trova la tua nicchia: Molte persone vogliono unirsi alla blogosfera, il problema è il mercato diventato ormai saturo, e non avere un piano editoriale per iniziare senza perdere tempo. Altri, invece, decidono di aprire un blog volendo parlare un po di tutto, ma non riuscendo a capire che per cercare di avviare un progetto di successo è indispensabile trovare una nicchia da seguire. Nel caso della finanza esistono tantissimi blog, avviare però un blog di finanza personale potrebbe essere un ottimo inizio per distinguersi da altri competitors. Puoi scegliere di specializzarti in un micro settore che meglio conosci:  come fare soldi lavorando da casa come mamma; scrivere dei tutorial come fare velocemente soldi senza competenze; oppure viaggiando; ancora, come investire nei siti di peer to peer landig e altro ancora. Prenditi del tempo per definire cosa ti appassiona scrivere.

2) Pensa a un nome per il blog univoco: Meglio impostare un nome breve e pertinente per il tuo pubblico e facile da ricordare. Se sei accorto di idee puoi utilizzare un tool di generatore di nome di blog  Una volta trovato il nome, apri il tuo blog con Blogger o con qualsiasi altro portale tu voglia.

3) Focus e contenuti: Come nuovo blogger di finanza personale, devi farti alcune domande: I tuoi contenuti saranno più incentrati nei video con un canale su YouTube; oppure scritti o su un podcast? Il mio consiglio è quello di utilizzarli tutte e tre: nel blog scrivi l'argomento; con il video può trarre spunto e hai solo l'onere di accendere una telecamera; con il podcast dovrai registrare solamente la voce, leggendo quello che hai scritto nel tuo blog. Insomma, cura tutte e tre gli aspetti. Infine, non dimenticare di condividere i tuoi contenuti nei vari social media. Nel prossimo video andremo a vedere quali sono i migliori contenuti da creare per un blog di finanza personale.

Nessun commento:

Posta un commento