Privacy Policy Blog di finanza personale: entrate passive assicurate Cookie Policy

martedì 1 settembre 2020

Blog di finanza personale: entrate passive assicurate




Già in un altro articolo abbiamo visto come aprire un blog di finanza può diventare un vero business, generando delle entrate passive col tempo. Le stesse aziende pubbliche hanno acquistato dei blog di finanza personale, pagando cospicue somme di denaro, a volte anche a 7 cifre. Investimenti triplicati con il passere del tempo. Immagina che anche tu abbia iniziato a curare un blog di finanza e investimenti personali e con i tuoi lettori hai deciso di condividere le tue entrate mensili e tuoi risparmi. Inizialmente avrai tutti contro, poiché in pochi (compresi i tuoi amici) penseranno che stai perdendo del tempo, ma tu devi essere determinato e fregartene di quello che credono gli altri; ricorda c'è un detto 'Ride bene chi ride per ultimo'.  

Dopo qualche tempo inizia ad accadere qualcosa di inaspettato: ci sono persone interessate a quello che dici. Magari il tuo piccolo blog viene menzionato da altri competitors del settore e gli articoli vengono condivisi e pubblicati sui vari social. Bene, il meccanismo è partito, avrai un sempre maggiore di follower e di visite, e sopratutto bang... ecco i primi guadagni, inizi a incassare le agogniate entrate passive. Passione, hobby e gratitudine possono diventare un vero business, se qualche volta hai letto alcuni dei miei articoli ho martellato spesso su questo concetto. Ovviamente dovrai lavorare sodo e cercare sempre di posizionare bene i tuoi articoli nei motori di ricerca, per parole chiave connesse al mondo della finanza personale.

Acquistati per centinaia di migliaia di Dollari Blog che parlano di finanza 

Nel corso degli anni molte aziende di qualsiasi settore hanno deciso di puntare nell'acquisto di blog di finanza personale, sborsando importi pari a sette e persino a otto cifre. Una delle prima vendite fu nel 2008, quando Bankrate, Inc. sborsò quasi 15 milioni dollari per accapararsi Bankaholic.com, blog di finanza personale gestito da Johns Wu. Da allora, Bankrate ha comprato un altro blog popolare della stessa nicchia, per $ 3 milioni. Anche Quinstreet, Inc. ha investito tanto nell'acquisto di alcuni blog di finanza personale. Nel 2011, fu organizzato a Chicago un evento dove hanno partecipato i blogger di finanza più famosi del globo,  grazie alle ingenti somme generate non hanno neppure messo all'asta i propri blog.


Scrivere di finanza è molto redditizio 

Mentre bloggare su molti argomenti può essere redditizio, i blog di finanza personale possono diventare una miniera d'oro. Ovviamente al loro interno potremo leggere articoli che trattano argomenti come: investire sugli ETT e gli ETC; carte di credito, investimenti; conti bancari, prestiti; peer to peer to lending, e altro ancora. Le aziende sono sempre alla ricerca di blogger che scrivono di finanza personale, corrispondendo delle ottime parcelle per il servizio e competenze ricevute

Per capire ancore meglio quello che voglio dire, puoi semplicemente fare una ricerca su Google digitando '' carte di credito'', per renderti conto dell'interesse che c'è sull'argomento e correlati. Utilizza Google trend, ti darà una panoramica generale in qualsiasi asso di tempo tu voglia selezionare. Il bello che anche tu puoi iniziare oggi stesso investendo solo 12 euro all'anno per comprare un dominio e avere un tuo blog a tutti gli effetti, investendo sopratutto su te stesso!

Nessun commento:

Posta un commento