Privacy Policy COME GUADAGNARE DIVENTANDO UN TRAVEL BLOGGER e VIAGGIATORE PROFESSIONISTA Cookie Policy

mercoledì 29 luglio 2020

COME GUADAGNARE DIVENTANDO UN TRAVEL BLOGGER e VIAGGIATORE PROFESSIONISTA


fare soldi viaggiando

Il tuo sogno è quello di diventare un Travel Blogger e viaggiatore professionista, in poche parole guadagnare grazie alle tue passioni. Fino a qualche decennio fa tutto ciò poteva apparire come un utopia. Oggi grazie a internet e strumenti come aprire un blog e social network, tutto questo può diventare un vero lavoro. Ovviamente come ogni progetto specialmente online, ci vuole dedizione e perseveranza, anzi ci saranno parenti e amici che cercheranno di sminuire il tuo sogno, ma devi fregartene e andare avanti. È importante che tu venga a conoscenza che diventare un travel blogger non si tratta di postare qualche foto o pubblicare qualche post sporadicamente, c'è molto di più: occorre talento, passione, devi avere delle storie da condividere, delle emozioni che i tuoi followers devono percepire, a questo devi iniziare a pensare da imprenditore perché il tuo obbiettivo è quello di fare soldi e vivere viaggiando! Affinché il tuo progetto sia di lunga durata, lo dovrà essere anche il tuo blog e canali social. Tieni presente che inizialmente anche per un anno intero potresti non guadagnare nulla da questa nuova avventura. Sei disposto ad accettare anche questa possibilità? Non sottovalutare questo punto perché la maggior parte dei business online fallisce dopo solo il primo mese di attività. Il motivo è abbastanza semplice, te l'ho già indicato all'inizio dell'articolo: la passione è la chiave che sblocca tutte le porte chiuse e difficoltà che incontrerai nel tuo percorso.

Trova la tua nicchia dei viaggi

Poiché il Travel Blogger è ormai diventata una vera professione è anche vero che ogni giorno ci sono sempre nuovi competitors pronti a volere una fetta del mercato. Quelli che devi fare è trovare la tua nicchia, diventando un esperto in quel settore. Questo concetto viene ripetuto anche dai massimi viaggiatori professionisti tipo Marco Togni, celebre travel blogger e appassionato di Giappone. In pratica, cerca di focalizzarti su una determinato settore, per esempio; un paese in particolare; viaggi low cost; viaggi on the road; viaggi con la bici; viaggi a piedi; di coppia o di avventura; viaggi culinari; mamma travel blogger. Insomma ce ne sono per tutti i gusti. È più facile emergere con il proprio progetto online per una specifica area che aver un blog generalista, non trovando il proprio target. A proposito di target devi avere a mente per quale pubblico ti vuoi rivolgere: giovane, adulto, maschile, femminile? Prima di iniziare traccia una mappa con tutti questi punti, evidenziando quale dovrebbe essere il lettore e follower ideale. Una volta che hai delineato la linea up da seguire dedica del tempo per arricchire il tuo blog e postare foto di qualità su instagram. Cerca di essere costante e offri informazioni utili e di valore, che ti permettano di distinguerti da altri tuoi colleghi: esprimi le tue emozioni e sensazioni.

IMPARA LA SEO

Dovrai imparare a ottimizzare i tuoi articoli in modo che le persone trovino i tuoi contenuti in base a una determinata ricerca sui motori di ricerca. Non avere paura se all'inizio questo termine può sembrare ostrogoto, con lo studio e pratica diventerà più facile di quello che pensi. Ricordati che devi scrivere per i lettori e non per i motori di ricerca. A proposito di SEO su internet è possibile trovare diverse guide per principianti. Una delle regoli basi è quella di inserire la parola chiave nel titolo e inizio paragrafo, esempio: Il mio Viaggio in Thailandia: dentro un tempo passato. La keyword viaggio in Thailandia dovrà essere ripetuta già all'inizio dell'articolo: inizio articolo: ''Ebbene si amici oggi vi racconto del mio incredibile viaggio in Thailandia''. Questo potrebbe essere un ottimo inizio di articolo impostato con in chiave SEO. Un altro step è quello di acquistare un dominio, in modo da avere un tuo spazio e un tuo nome, per esempio: lukescintu.org, oppure viaggioinbici.com, se vuoi già con il nome del blog possa rispecchiare la tua nicchia.

STRATEGIE SOCIAL

Aprire differenti canali social è fondamentale per la tua attività: Facebook e Instagram non devono mai mancare, ti consiglio anche Pinterest ottimo social che di divide in tante nicchie. Inoltre crea una newsletter, con il fine di fidelizzare i tuoi lettori destinatari a cui inviare delle e-mail che sono più personali di un post. In seguito, offri un servizio gratuito come un ebook anche se di poche pagine. Per finire entra a far parte di una community e partecipate agli eventi di gruppi dedicati ai travel blogger. Ovviamente devi scegliere dei gruppi inerenti al tema dei tuoi viaggi.

Nessun commento:

Posta un commento