>

giovedì 7 novembre 2019

Le 20 Canzoni dei Green Day che hanno fatto Storia

Quali sono le 20 migliori canzoni dei Green Day? Beh difficile dirlo, ma ce ne sono alcune che hanno fatto storia suddivise in più di 12 album pubblicati dalla band. Basta pensare Dookie o American Idiot - album carichi di successi, suonati e cantati da centinai di gruppi. Fatevi un giro su You Tube, digitate: Green Day Cover per rendervi conto quante persone abbiamo pubblicato un video dove interpretano una delle loro canzoni. Senza ulteriori indugi vediamo di eleggere le 20 canzoni dei Giorni Verdi che sono entrate a far parte nella storia della Musica.
https://commons.wikimedia.org/wiki/User:Sven0705
https://commons.wikimedia.org/wiki/User:Sven0705

1) Basket Case: Una vera Hit uscita nel 1994 dall'album Dookie, terzo album della Band. Il testo della canzone e stesso video rappresenta i disturbi d'ansia e panico che in quel periodo stava attraversando Billie Joe.

2) When I come Around: Per certi versi, forse è anche più cantata della stessa Basket Case.

3) Longview: Nel terzo gradino del podio, ecco un altro singolo tratto da Dookie. Se non erro,Longview fu lanciata prima di Basket Case. Il testo fece scalpore per le tematiche riportate .....

4) Wake me Up When September End: Una ballata stupenda in un grande album come American Idiot, A quanto pare la canzone parla della morte del padre di Billie Joe, per quanto nel video viene raccontata la guerra.

5) Good Riddance (Time Your Life): Estratta all'album Nimroad, Good Riddance si presenta come una canzone intima, minimale e acustica. Tanto per cambiare il testo racconta l'ennesimo amore finito per il frontman della band.

6) Going to Pasalacqua: Siamo quasi alle origini, o perlomeno al primo album 39/Smooth. Canzone energica punk rock con testo prevalentemente adolescenziale di un amore finito.

7) 2000 light Years Away: Correva l'anno 1992 quando uscì il secondo album dei Green Day e il loro singolo 2000 light Years Away. Ricordo ancora un loro concerto del 1994 a Chicago, dove proprio in questa canzone viene accidentalmente tolto il cavo della chitarra di Billie Joe, e lui inizia a infierire contro il cameran.

8): Stuck with Me: Dopo il successo mondiale di Dookie, per i Giorni Verdi non era facile riconfermarsi, eppure è riuscito a vendere 8 milioni di dischi. Riguardo alla canzone, la lirica parla di un tormento interiore di Amstrong.

9) Walking Contradiction: Non sapevo in che posizione metterla, ma questa canzone, se pur scanzonata ha il suo perché. Peccato che la band non la proponga quasi mai nei concerti.

10) She: Una delle canzoni alla quale sono più legato: tre gli accordi principali - ma il ritornello ti entra in testa e quando la impari la vorresti sempre suonare. Per la cronaca, si trova in Dookie.

11) Waiting: Singolo estratto dal sesto album Warning. Album che si contrappone a tutti gli altri come cambio di stile e venature Pop. Questo cambio è stato necessario per la pubblicazione di American Idiot.

12) Minority: Una canzone di protesta contro la Moral Majority - l'organizzazione conservatrice statunitense.

13) Macy's Day Parade: Ma quanto è bella questa canzone? Non siete d'accordo. Tratta sempre dall'album Warning, il tema principale è la tendenza della società moderna di preferire il materialismo alle emozioni.

14) 21 Guns: Pubblicato il 25 Maggio del 2009, diventò un vero tormentone come del resto tutto l'album. La canzone rappresenta il patriottismo e il saluto a 21 colpi che viene normalmente fatto per i militari caduti.

15) Holiday: Con American Idiot, i Green Day hanno fatto intendere quale fosse il loro pensiero politico. Holiday contiene alcune parole che accusano il presidente, a quel tempo, George W. Bush, di essere un fascista.

16) Jesus of Suburbia: Tratto da America Idiot, con i suoi 9:05, una delle canzoni più lunghe dei Green Day. Presto divenne l'inno americano degli idioti.

17) Boulevard of Broken: Secondo singolo estratto da America Idiot, è stato il pezzo più fortunato e ascoltato dell'album. Il testo cita per la prima volta Jimmy, di cui si parlerà più esplicitamente nel singolo "St. Jimmy"; egli è un ragazzo che si trova in un periodo di confusione psicologica, di tristezza e solitudine.

18) American Idiot: La canzone è considerata una polemica verso il presidente degli Stati Uniti George W. Bush e verso la sua politica che, secondo loro, è basata sui media e l'alienazione.

19) Church On Sunday: In puro stile Green Day, per il resto andata in chiesa la domenica!

20) ST. Jimmy: Jimmy è uno dei personaggi del Green Day creato per raccontare la loro storia. Il ragazzo è dipendente dal mondo perverso.

Nessun commento:

Posta un commento