lunedì 18 febbraio 2019

4 Oggetti che non troveremo più in un ristorante













L'Europa ha messo al bando la plastica monouso, una rivoluzione che eviterebbe l'emissione di 3,4 milioni di tonnellate di CO2. Tale direttiva inciderà anche sullo stile di vita delle persone e di alcuni esercizi commerciali, in particolare i ristoranti. Vediamo quindi quali saranno i 4 oggetti che non troveremo più in un ristorante. L'impegno dei ristoratori è quello di sostituire gli oggetti incriminati con altri oggetti non inquinanti.

Arrivederci a questi oggetti
  1. Tazze e contenitori di polistirolo: Le grandi catene di food, tra cui Mc Donalds hanno dichiarato di volersi sbarazzare di tazze realizzate in polistirene. Questo materiale è uno delle plastiche principali che inquinano spiagge e oceani.
  2. Sacchetti di plastica: Ristoranti, ma anche negozi di generi alimentari presto dovranno dire addio ai sacchetti di plastica, né gioverà senz'altro la fauna selvatica.
  3. Utensili di plastica: Ristoranti, caffetterie, gastronomie e altro dovranno implementare l'uso di posate riciclabili, e indicare i luoghi esatti dove poter smaltire il tutto.
  4. Cannucce di Plastica: Negli Usa, le cannucce di plastiche sono tra gli oggetti con il maggior uso e spreco. Starbucks e American Airlines sono state tra le prime aziende ad annunciare il loro impegno a rimuoverle, sostituendole con le cannucce biodegradabili.


Nessun commento:

Posta un commento