domenica 12 novembre 2017

Italia - Svezia: Un Mondiale senza azzurri è impensabile



Domani sera alle 20:45, l'Italia affronta la Svezia: partita di ritorno e gara valida per l'accesso ai Mondiali 2018 organizzati dalla Russia. Venerdì gli azzurri hanno steccato il primo match in casa degli svedesi perdendo con un autogol per 1-0. Più della sconfitta preoccupa l'approccio della squadra, una squadra senza mordente e voglia di combattere. Preoccupa non essere riusciti a fare neanche un gol: perso per perso era meglio il risultato di 2-1. Ora a San Siro, l'Italia per andare a Russia 2018 dovrà superare gli svedesi con almeno due gol di scarto. Purtroppo da quando la nazionale è stata affidata a Ventura, in quasi tutte le gare ha destato uno scetticismo e noia mortale, al cospetto di un gioco a dir poco deludente.

Un Mondiale senza azzurri è impossibile

Pensare di non vedere l'Italia ai Mondiali è qualcosa di impossibile da immaginare. Ricordo in un'altra circostanza nel 1997, l'Italia fare i playoff per andare alla fase finale di un Mondiale; quella volta in panchina c'era Cesare Maldini. Gli azzurri affrontarono la Russia, la prima gara si giocò a Mosca nello stadio della Dinamo. Gli azzurri passarono in vantaggio con un gol di Vieri, poi i russi pareggiarono. Questo match segna anche l'esordio di un giovanissimo Gigi Buffon, che a soli 19 anni e 9 mesi diventa il secondo portiere più giovane a esordire nella nazionale italiana. Ma questa oramai è storia, ora abbiamo bisogno di guardare al futuro, anzi al presente e alla partita di domani dove l'Italia si gioca la sua onorabilità e storia di fronte a tutto il mondo. Non andare ai Mondiali sarebbe un fallimento non solo sportivo, ma anche di credibilità per tutta la nazione. Purtroppo da troppo tempo (oltre alla Nazionale), le squadre italiane fuori dai confini nazionali continuano a collezionare figuracce una dopo l'altra. Dov'è quell'Italia storia del calcio? Quell'azzurro che da sempre ha avuto il pregio di unire gli italiani, popolo storicamente avverso a questo concetto. Non si può vedere un Mondiale senza leggere Italia nelle 32 nazionali finaliste, poi vada come vada, ma è obbligo lunedì sera staccare quel biglietto. Forza Italia!

2 commenti:

  1. Io non ricordo di aver mai visto un mondiale in cui non giocasse l'Italia, è così strano pensarci... però hai veramente ragione, il calcio giocato da questa nazionale è noioso. Speriamo in bene!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Noi siamo giovani: ci furono due precedenti: nel 1930 quando l'Italia non era iscritta e nel 1958, la non si era proprio qualificata.

      Elimina