lunedì 2 ottobre 2017

I soldati mercenari più terribili della storia



A scuola avremo di certo sentito parlare dei soldati mercenari, chiamati comunemente come soldati di ventura. Volendo dare una definizione: il soldato di ventura era una persona che prendeva parte a un conflitto in cambio di un compenso economico, ma vedeva di buon occhio anche lasciti di possedimenti terrieri da parte di un nobile o sovrano. La loro comparsa risale a migliaia di anni prima di Cristo: tra i primi che vengono citati i Shardana (antichi sardi) che servirono in Egitto nel 1300 a.C il Faraone Ramesse II. Anche i greci per affermare il loro dominio, si appoggiarono a questi uomini armati, divenendo a loro volta soldati di venturache combatterono sotto il comando di Ciro il Giovane di Persia. Nel Medioevo, l'utilizzo dei mercenari era molto comune, chiamati comunemente come compagnie di ventura. Presso la Corte bizantina a partire dall'Alto Medioevo troviamo le Guardie Variche di origine scandinava. Alcuni secoli più tardi dobbiamo ricordare i Lanzichenecchi: truppe mercenarie che nel 1527 saccheggiarono Roma.

I soldati Mercenari più terribili della Storia 

1) Shardana: I Shardana furono citati dalle fonti egizie dell II millennio a.c, la loro collocazione è identificata con gli antichi sardi (protosardi). È bene chiarire che dalle attestazioni più antiche, i Shardana probabilmente si chiamavano Sherden o Sereden. Un'iscrizione di Ramsen attesta le loro incursioni e pericolo costante nelle coste egizie. Lo stesso faraone successivamente arruolò questi pirati come guardia personale.
2) Gallowglass: Guerrieri d'élite dei clan norvegesi -gaelici, risiedevano nelle isole occidentali scozzesi e dell'Higlands. Guerriglieri mercenari temibili per la loro ferocia venivano assodati dai signori irlandesi per lotte contro altri clan. Il flusso dei mercenari in Irlanda divenne una tale minaccia che la regina d'Inghilterra Elisabetta I prese delle misure: nel 1571, circa 700 di loro furono giustiziati.

3) Lanzichenecchi: Forse tra i soldati mercenari più famosi della storia, i Lanzichenecchi venivano arruolati dai Legionari Tedeschi del Sacro Romano Impero. Essi divennero famosi per la loro crudeltà che mostravano contro il nemico e abilità tattica. Tre le loro migliori gesta, il sacco di Roma del 1527 ordinato dall'imperatore Carlo V, che di fatto segnò la fine degli splendori dell'epoca rinascimentale in Italia. I lanzichenecchi, in maggioranza luterani, furono spinti nella loro gesta anche dall'odio verso Roma che consideravano corrotta e papista. Il loro fine era sempre il denaro, in base al ruolo coperto veniva definita la paga tra soldo e doppiosoldo, quest'ultimi erano stati allenati a combattere in prima linea.


4) Mercenari Svizzeri: Apparvero nel Medioevo nel XVI secolo, ed erano delle truppe di fanteria elvetica. Grazie al loro nuovo modo di combattere e all'uso di armi da fuoco segnarono la fine della cavalleria medievale. Il motivo per cui i soldati mercenari si svilupparono sopratutto nei cantoni svizzeri di montagna, è da ricercarsi alla loro grande povertà. I mercenari svizzeri combattevano in quadrati massicci, che ricordavano la falange greca, armati di picca, opponendosi come ricci agli attacchi della cavalleria che nulla poteva.

5) Guardie Variaghe: Guardia reale dell'imperatore bizantino, composta da mercenari norvegesi, svedesi, ma per la maggior parte russi. Tra i soldati più famosi, il futuro re di Norvegia Harald III, che si distinse in diciotto battaglie in terra di Costantinopoli. Durante il suo servizio si scontro contro gli arabi in Sicilia 

Nessun commento:

Posta un commento