mercoledì 15 marzo 2017

13 fatti che non conosciamo sul mondo della donna



Con qualche giorno di ritardo, esattamente a una settimana esatta dalla Festa della Donna voglio elencare alcune curiosità che riguardano l'universo femminile. Purtroppo tanti di questi avvenimenti appartengono a una sfera tragica, eventi che terminano con la morte di troppe donne, che ancora una volta sono le più colpite da ingiustizie sociali e private.

13 fatti che non conosciamo sulla donna nel mondo

1) Le mamme istruite nel mondo sono il doppio dei bambini che ancora non hanno avuto una istruzione.

2) Si calcola che in media ogni anno vengano uccise 5000 donne per disonore familiare.

3) Nel 2012, si è calcolato che il femminicidio a livello globale è stato causato da un partner della vittima, solo il 6% da un estraneo.

4) Le ragazze che terminano la scuola superiore hanno meno probabilità di diventare delle spose bambine.

5) Nel 2014, 62 milioni di bambine non hanno frequentato la scuola.

6) Un anno in più di istruzione può aiutare una donna a guadagnare il 20% in più del suo stipendio.

7)  In 15 paesi del mondo i mariti hanno il potere di impedire alle loro mogli di accettare nuovi posti di lavoro per migliorare la propria carriera professionale.

8) Entro il 2020 circa 142 milioni di ragazze si sposeranno prima di aver compiuto i 18 anni di età.

9) Il lavoro delle donne è meno retribuito rispetto a quello degli uomini: 3 ore in più al giorno di lavori domestici rispetto agli uomini; da 2 a 10 volte in più per la cura di anziani e bambini.

10) 603 milioni di donne vivono in paesi dove la violenza domestica non è ancora considerata un crimine.

11) La violenza domestica è il crimine più costoso che esiste avendo un costo mondiale di 8 trilioni di dollari.

12) In Egitto il 91% delle donne di età compresa tra i 15 - 49 anni è stata sottoposta a mutilazioni genitali.

13) Una popolazione istruita femminile aumenta la produttività di un paese e crescita economica.

Se questo post ti è sembrato interessante condividilo.



Nessun commento:

Posta un commento