mercoledì 25 gennaio 2017

Siete solo dei Bulli



Da un  racconto di un mio conoscente: Ero più che un bambino alle scuole medie, gli ultimi 2 anni per il sottoscritto furono terribili per colpa di quei bulli che ogni giorno cercavano di ferire la mia persona. Cinque ore che diventavano interminabili, il momento peggiore era nell'ora di ricreazione o in quella di educazione fisica. Quante volte avrei voluto dire a mia madre della mia situazione, della paura di ogni mattina di svegliarmi per andare a penare in quella classe. Desideravo cambiare scuola e non avere più a che fare con quel gruppo di bulli e vigliacchi, che uno a uno gli mancava il coraggio di ferirmi ancora.

Insieme al branco diventi più coraggioso e ti senti forte e invincibile. Due anni pesanti come dei macigni, poi finalmente l'esame per la licenza media e il desiderio di non vedere mai più quei personaggi. Invece alle superiori né trovai due nella mia classe, ma ero cresciuto non ero più un bambino, anzi iniziai a diventare un buon amico specialmente con uno di quei bulli che era solito tormentarmi. Ma il ricordo dei mie pianti silenziosi per causa loro non è mai scomparso del tutto anche dopo il diploma alle superiori. Ora ho ritrovato qualcuno di loro nei social network, non sono più dei bulli, alcuni di loro sono diventati padri o persone alla ricerca della propria dimensione. Quando leggo di qualche episodio di bullismo, un velo di tristezza oscura la mia mente, perché certi avvenimenti sono indelebili anche se con il passare del tempo meno dolorosi. Grazie alla voglia di rivincita ho avuto la forza di reagire e non essere più la vittima designata di questi frustrati che solo con la violenza psicologica o fisica riescono ad attirare l'attenzione da parte della classe o comunità. Loro sono consapevoli che oltre alla prepotenza non avrebbero nessuna chance di essere accettati o rispettati dagli altri. Sono come dei primati o uomini di Neanderthal, ma meno evoluti dove l'unico credo è l'aggressività, la veemenza contro coloro considerati più fragili e sensibili. Se sei vittima di bullismo non rimanere in silenzio, ricordati che i veri vigliacchi sono loro.

Nessun commento:

Posta un commento