lunedì 18 luglio 2016

TETTO VENTILATO RISPARMIO ENERGETICO


Riuscire a rendere la propria casa non solo più confortevole, ma anche un buon investimento, è l’obiettivo di molti, se non di tutti, soprattutto nel caso in cui si realizzi una nuova costruzione, oppure si voglia investire nella ristrutturazione dei un immobile.

Per questo motivo, anche nella costituzione di quelle che sono le strutture fondamentali della casa, come il tetto, è necessario porre una particolare attenzione al Risparmio Energetico.

Volendo coniugare l’aspetto estetico con quello funzionale, ed anche con il lato economico, sarà certamente possibile optare per un Tetto Ventilato.

Questa struttura consente, così come indica il suo nome, di creare uno strato di aria in grado di isolare l’ambiente domestico sia dalle alte temperature sia nei periodi di freddo più gelido, dando, quindi, la possibilità di evitare i picchi sia nel momento in cui le temperature dovessero aumentare, sia durante i mesi invernali.

La particolarità di questo tetto, che può essere realizzato con materiali diversi e con tecniche in grado di adattarsi sia alle esigenze del cliente sia al singolo immobile, è costituita non soltanto dal generale isolamento, ma anche dalla possibilità offerta da questo di risparmiare molto.

Già nel momento in cui il tetto verrà messo in opera, sarà possibile ottenere una detrazione relativa al 65% del costo affrontato per la sua realizzazione, in quanto il tetto rientra in tutto quell’insieme di interventi che riguardano l’involucro, cioè la parte esterna degli edifici.

Ma i vantaggi in termini di risparmio non si fermano qui, e si fanno notare anche a lungo termine.

Realizzare, infatti, un tetto ventilato consente al proprietario dell’immobile di aumentare di grado la classe energetica della casa. Si può arrivare, quindi, ad avere un inquadramento della propria residenza come immobile di Classe Energetica A.

E i numeri, in merito ai vantaggi legati a tale classificazione, parlano chiaro. Infatti, tra una casa che appartenga alla classe più alta e una residenza che si collochi nella fascia energetica E intercorrono ben 450 euro al metro quadro di differenza in termini di valore per la possibilità che l’immobile più “virtuoso” dà al proprietario di risparmiare il proprio denaro nel riscaldare l’ambiente.

Questo significa che, nel momento in cui si opti per una costruzione relativa al tetto ventilato, si potrà aumentare il valore del proprio immobile in modo notevole. Per una casa, ad esempio, di 100 metri quadri il valore aumenterà di ben 450 mila euro.

Inoltre, optando per un tetto ventilato sarà possibile un notevole risparmio energetico giorno dopo giorno. E’ stato stimato, infatti, che l’installazione di questo tipo di struttura possa aiutare a risparmiare sino a duemila euro l’anno: le bollette si ridurranno notevolmente, non soltanto per la ridotta necessità di riscaldare l’ambiente, ma anche per la limitazione rilevante degli sprechi di calore ed energia. 

Ecco perché il Tetto Ventilato è davvero la soluzione ottimale per un vero Risparmio energetico.

Maggiori approfondimenti su www.tetti-ventilati.com

Nessun commento:

Posta un commento