sabato 21 maggio 2016

I migliori aforismi di Van Gogh



Van Gogh è stato uno degli artisti più tormentati di sempre, quel disagio esistenziale che l'ha accompagnato fino all'ultimo secondo della sua esistenza. Un cammino iniziato in salita è finito ancora peggio ma caratterizzato da un crescendo dal punto di vista artistico, benché Van Gogh nella sua vita terrena non ha mai conosciuto la fama e la ricchezza, tanto meno un po di felicità. Prima di suicidarsi in un biglietto scrisse 'La tristezza durerà per sempre'. Anche lui come altri grandi interpreti è stato un pensatore lasciando dei bellissimi aforismi che ora andrò ad elencare. Partiamo subito!

1) Non so nulla con certezza, ma la vista delle stelle mi fa sognare;

2 Il migliore modo per amare Dio è amare molte cose;

3) Che cosa splendida è l'acquarello per esprimere l'atmosfera e la distanza, cosicché i personaggi sono come circondati dall'aria e sembrano poterla respirare;

4 ) Se varrò qualcosa più in là, la valgo anche adesso, perché il grano è grano, anche se i cittadini all'inizio lo scambiavano per erba;

5) L'amore è eterno: può cambiarne l'aspetto, ma non l'essenza;

6) Non vivo per me, ma per la generazione che verrà;

7) Chiunque viva sinceramente e affronti senza piegarsi dolori e delusioni è assai più degno di chi ha sempre avuto il vento favorevole, non conoscendo altro che una relativa prosperità;

8) Non posso cambiare il fatto che i miei quadri non vendono. Ma verrà il giorno in cui la gente riconoscerà che valgono più del valore dei colori usati nel quadro;

9 ) Se senti una voce dentro di te che dice 'non puoi dipingere', allora a tutti i costi dipingi e quella voce verrà messa a tacere;

10) Sogno di dipingere e poi dipingo il mio sogno;

11) Credo non ci sia nulla di più artistico che amare la gente;

12) Vorrei solo che mi accettassero per quel che sono;

13) Che cosa sarebbe la vita se non avessimo il coraggio di fare tentativi?

Nessun commento:

Posta un commento