venerdì 1 aprile 2016

Adblock è la fine dei piccoli blog




Un tempo aprire un blog era sinonimo di sogni e speranze, poi è arrivato Adblock che come un fulmine a ciel sereno ha distrutto persino la fantasia decretando quasi la fine per noi piccoli blog. Ricordo ancora il primo pagamento con Adsense, fu un momento epico per me, custodisco ancora gelosamente la cartolina spedita da Google con il codice cliente. Poi man mano le cose sono andate scemando, prima Facebook che ha rubato gran parte del traffico a Big G e specialmente ai blog, lasciando un preoccupante calo di visite, solamente se il tuo blog parlava di moda o pensioni allora poteva ancora tenere. Infine, il colpo di grazia è arrivato con il killer dei banner quell'estensione odiosa di Adblock.

Adblock il giustiziere che uccide anche i blog puliti

Ammetto che molte volte anch'io ho imprecato nel navigare all'interno di blog pieni di pubblicità in cui non capivi qual'era l'immagine e il banner, ma c'è una sostanziale differenza con il mio blog e con quello di altri colleghi, che hanno pur sempre rispettato l'etica dei blogger e politica di Adsense: implementare massimo tre banner in posizioni visibili, senza incentivare l'utente a cliccare se non in modo spontaneo. Purtroppo con Adblock c'è poco da fare, chi lo installa lo usa per la navigazione di tutti i blog anche a discapito dei blogger più onesti. 

Probabilmente molti utenti non si rendono conto che gestire un blog comporta anche una spesa economica, cercare di essere sempre aggiornati: essere coerenti con i lettori provando a non scrivere delle banalità. Chi scrive un articolo, tutorial o una guida sta comunque offrendo un servizio, non pensate? A casa mia i lavori vanno comunque retribuiti, va bene la passione, ma tutto ha un prezzo, non si vive di sola aria! Avere Adblock contro tutti i blog è peggio di scaricare musica sui programmi di file sharing. Senza pubblicità credo che i blogger online potranno avere vita breve, perlomeno chi non ha la fortuna di avere alle spalle un'importante testata giornalista. Quindi se oggi qualcuno mi chiedesse: 'È possibile guadagnare online facendo il Blogger?' Gli risponderei: cerca qualche altra soluzione, magari con You Tube,o Instagram, e buona fortuna!

Nessun commento:

Posta un commento