mercoledì 13 gennaio 2016

Le luci dentro al porto - Marco Mengoni

Le luci dentro al porto un verso preso dal nuovo singolo di Marco Mengoni 'Ti ho voluta bene veramente'. Un viaggio dell'anima e del corpo di un uomo alla ricerca di se stesso e forse di un passato ormai lontano, come colei che in un tempo lontano è stata la sua compagna.



Versi che quando ti toccano l'anima si incollano e ti riportano alla mente un immagine di te seduto su una panchina accompagnato dalla solita amica malinconia. Più ascolto questa canzone, o meglio più ascolto e leggo questo verso più continua a regalarmi un'emozione davvero forte. Marco Mengoni probabilmente l'unico vero Artista uscito da un talent show che non si è sciolto come neve al sole come altri suoi colleghi, che ha dimostrato di non essere stato solo una bella faccia in stile Xfactor; sono anni che Mengoni dimostra di avere una spiccata vena poetica e di essere oltre un ottimo cantante, un vero cantautore. Non conosco quale potrebbero essere state le sue influenze musicali ma  probabilmente deve aver ascoltato nella sua crescita artista della buona musica.

Credevo di vedere dentro il mare, Il tuo riflesso. Le luci dentro al porto Sembravano lontane Ed io che mi sentivo. Felice di approdare. Ragazzi questa è poesia è la malinconia che esplode perché non può più rimanere nell'animo dell'artista, è una ferita che vuole essere guarita, ma come un vento di tramontana ti taglia la faccia perché il ricordo è troppo forte per essere cancellato. Cosa fare? Camminare e guardare la realtà che ci circonda, oppure 'sognare ad occhi aperti'. Trascorrere giorni e attimi infiniti senza dire una parola, parlare con il proprio silenzio per capire di essere ancora vivi perché per gli altri troppo spesso assomigliamo a un pupazzo di neve immobile, senz'anima con l'ultima lacrima ghiacciata e mai che saprà di salato come quella che cade dagli occhi di un uomo qualunque.


Lontano dagli errori, lontano da un faro che illumina la nostra vita, ma quelle luci dentro al porto ora sono dovunque. L'acqua continua a scorrere placida al suo mulino come la mia vita che nella quiete profonda ha provato nonostante tutto di risalire per quanto il dolore non può essere cancellato, ma col tempo è diventato un amico che quando meno te l'aspetti bussa alla tua porta. 

Grazie Marco Mengoni oggi sei stato fonte d'ispirazione per me.

Gianluca 


Nessun commento:

Posta un commento