lunedì 18 gennaio 2016

10 segni premonitori che David Bowie ci ha lasciato prima di morire


A una settimana esatta dalla morte di David Bowie continuano a circolare strane voci che indicherebbero un Bowie capace di predire la data del suo decesso. Una teoria che spero possa essere screditata; ad ogni modo è incofutabile il fatto che l'artista era pronto al suo ultimo viaggio, e dopo una settimana dalla sua morte iniziano a venire a galla delle strane coincidenze o chiari segnali che l'artista ci avrebbe inviato prima di morire e nel corso della sua malattia. Magari si tratta di una banale casualità ma conoscendo la genialità del personaggio tutto è possibile. Vediamo quali sarebbero questi dieci fantomatici segni premonitori.



1 -  Malattia: Per tutto il corso della malattia, in pochi conoscevano che David Bowie era malato di tumore e gli restavano ancora pochi mesi di vita. La sua morte è stato uno shock per tutti.

2 -  Blackstar  - Prima di morire ha voluto regalare ai fan uno degli album più belli della sua carriera musicale. L'ultimo lavoro è ricco di suggestivi incroci musicali: dal jazz d'avanguardia all'hip-hop, ma prima di tutto i testi, il preludio della fine di una vita.

3 -  Ha accettato la morte ma ha vinto su di essa  - E 'probabile che Bowie abbia scritto qualche brano dopo essere venuto a conoscenza del cancro al fegato in stadio terminale. In base a quanto detto dai suoi collaboratori, il Duca Bianco lavorava anche 10 ore di seguito alla realizzazione di questo album, poiché era preparato al peggio. L'ha fatto a modo suo regalandoci un bellissimo album che potremo chiamare post mortem quando era ancora in vita.

4  - Ha annunciato la sua morte nei testi di Blackstar  - Dopo la sua morte, le persone hanno iniziato a trovare messaggi premonitori all'interno del suo disco che indicavano la sua imminente dipartita a una vita migliore.

5 -  Ha pubblicato un video 'Lazarus' tre giorni prima di morire  -  Guardando il video di Lazarus è possibile vedere un David Bowie più magro del solito e con un colorito che appartiene a una persona che sta molto male di salute.

6  -  Su Twitter l'ultima persona che ha seguito è stata Dio.

7  - Ha inviato l'ultima email a Brian Eno con un arrivederci e un'occhiolino  - Sul finale dell'email, Bowie avrebbe ringraziato Eno per le preziose collaborazioni lasciando nel finale un malinconico arrivederci che sembrava più un addio.

8 - Ha pubblicato Blackstar il giorno del suo 69 esimo compleanno e due prima di morire. Ancora un'altra strana coincidenza, il Duca Bianco pubblica il suo ultimo lavoro a due giorni esatti dalla data della sua morte come se lui stesso l'avesse programmata.

9  -Egli aveva il controllo su tutto anche sulla morte - È chiaro che Blackstar sarebbe potuto uscire  mesi prima del suo decesso, ma perché questo  è avvenuto solamente 48 ore prima della sua morte?

10 - È morto con dignità circondato dai parenti più stretti -  Bowie è morto nel modo che ognuno spera di morire, circondato dai propri affetti più cari. Del funerale ancora non è stata resa pubblica nessuna data ufficiale. Quel che è certo, che è voluto morire da artista e non da rockstar.

Nessun commento:

Posta un commento