domenica 20 dicembre 2015

Le persone bevevano acqua nel medioevo?



Uno dei tanti miti da sfatare medievali è la famosa storia che le persone non bevevano acqua. Non di rado, molti libri e articoli hanno sempre sostenuto la teoria che durante il medioevo l'acqua era totalmente inquinata, perciò la gente era costretta a si dissetarsi con altre bevande, in particolare il vino. Tuttavia, esistono degli scritti verificati dell'epoca che asseriscono che la maggior parte della popolazione beveva regolarmente acqua.

Dall'altro canto a poche persone (critici culinari compresi) poco interessava di trattare di pozzi e sorgenti con acqua potabile, essi preferivano contemplare la bontà del vino e quella della birra. Il motivo è abbastanza semplice: l'acqua è sempre stata un liquido incolore e relativamente insapore - quindi non faceva tendenza come il vino o la birra. Ma se l'acqua fosse stata tutta quanta incontaminata, com'è possibile allora che nel medioevo si producevano grandi quantità di birra? La birra contiene molta acqua è per quanto diluita le persone sarebbero morte ugualmente. Ovviamente c'erano fiumi o sorgenti molto inquinati per via degli scarti di pelli di animali, ma le persone dell'epoca non erano così sprovvedute a non comprendere dov'era possibile andare a riempire una brocca d'acqua. 

Testi sulla medicina e manuali medievali spesso evidenziavano le proprietà curative e i benefici di bere acqua prodotta da sorgenti pulite. The Regimen Sanitatis Salerni, per esempio, ricordava, che bere in primavera da un ruscello ancora ghiacciato era un ottimo rimedio contro la calura, ma dissetarsi con dell'acqua piovana era ancora meglio. Tuttavia, quando si mangiava un pasto caldo, il vino era preferibile in quanto l'acqua raffreddava lo stomaco.


L'acqua nel medioevo dicerie da sfatare

Già alcune cronache dell'alto medioevo raccontano l'importanza di bere acqua, e la volontà degli stessi signori locali di dare alle persone l'accesso ai pozzi con acqua potabile. Per esempio a Londra nel 13° secolo fu progettato un sistema di tubi in piombo che portava l'acqua fresca da una sorgente al di fuori delle mura della città fino al centro della capitale, dove la gente poteva liberamente accedere e bere. Ancora nel medioevo, nei secoli successivi furono finanziate altre strutture simili per portare l'acqua potabile in città. La stessa religione incitava le persone a bere acqua, primis i Santi come San Francesco: non è raro leggere in qualche racconto del fraticello che beveva acqua da una fonte pura. King Edwing sovrano del Regno di Northumbria decise di dare un benefit al suo popolo se questi avessero lasciato le sorgenti libere da detriti inquinanti. Il caso più famoso fu quello di Michelangelo, l'artista soffriva di calcoli renali, un medico gli consigliò di cercare dell'acqua limpida da bere al di fuori della mura di Roma. A seguito, Michelangelo disse ''Sia la mattina che la sera bevevo e mi curavo con dell'acqua che proveniva da una sorgente a quaranta miglia da Roma. Per via della distanza ho dovuto installare una cisterna a casa e ora non né posso più fare a meno''.

Nessun commento:

Posta un commento