lunedì 9 novembre 2015

10 ragioni per diventare vegano



Già altre volte ho parlato di cibo e cultura culinaria, dopo qualche tempo trovo giusto provare a stilare una lista che parla di veganismo. Premetto che io non sono neanche vegetariano, per quanto ormai mangio la carne non più di 3 volte al mese. Essere vegan è una scelta di vita importante che ha i suoi pro e contro, per molti, una scelta di vita intelligente e sopratutto etica. Vediamo 10 ragioni per diventare vegano secondo alcuni esperti alimentari.

1 - Vivere più a lungo - Nel 2002 in una università tedesca è stato fatto uno studio con un campione di 1900 persone suddivise: in 60 vegani, 1165 vegetariani, e vegetariani moderati che occasionalmente mangiavano carne e pesce. Bene nel corso degli anni, tutti i 60 vegani sono ancora vivi e vegeti a dispetto di quelli che consumavano la carne ad oltranza.

2 - Fame nel mondo -  Con la costante crescita della popolazione nel mondo, già 2 miliardi di persone sono malnutrite e vivono ai limiti della sopravvivenza. È impossibile alimentare tutta la popolazione con una dieta come quella dell'americano o europeo, in cui il 60% delle proteine deriva da quelle animali. Inoltre circa 1/3 della produzione cerealicola è destinata a sfamare gli animali allevati in grandi estensioni di terreno. Destinando appena un ettaro di terra alla produzione di soia otterremo 1848 kg di proteine e potremo nutrire tante persone.

3 - Cancro -  Dopo il calderone di qualche settimana fa lanciato dagli esperti su insaccati e compagnia bella, le persone stanno iniziando a guardare con maggiore responsabilità su cosa e bene o male. Tuttavia, è dimostrato che un vegano ha meno probabilità di ammalarsi di tumore.

4 - Test sugli animali - La sperimentazione sugli animali è una pratica inutile. L'idea che una creatura possa essere violentata da un altro essere è qualcosa di ignobile. 

5 - Addio obesità - Non voglio dire che mangiare vegan è la dieta perfetta, ma difficilmente vedremo un vegano grasso. Le diete vegane hanno meno grassi e colesterolo rispetto ad altre forme di dieta. Non per altro è stato dimostrato che il veganismo è un ottimo stile di vita per combattere il diabete.

6 - Meno inquinamento alimentare -  A parte qualche sporadico caso di vegetale contaminato è noto come l'industria della carne è pressoché inquinata e trattata in modo non naturale.

7 - Crudeltà contro gli animali -  Ovviamente questo è uno degli elementi determinanti per decidere di diventare vegani. Purtroppo ci sono delle cose che difficilmente avranno un fine. 

8 - Industria casearia - Diventare vegetariani è il primo grande passo per migliorare la propria salute e aiutare l'ambiente. Ma scegliendo di essere solo vegetariani non avrete l'opportunità di salvare le vite degli animali. Le statistiche ci parlano che 1/4 delle vacche da latte in tutto il mondo sono destinate alla macellazione, questo perché le vacche servono quando sono in stato di gravidanza e producono il latte.

9 -  Osteoporosi -  A quanto pare la dieta vegana aiuta a combattere l'osteoporosi. È sbagliato pensare che per aiutare a prevenire questa patologia l'uomo debba assumere sostanze nutritive specifiche come: calcio, latte, formaggio. Come scritto dal portale Fedios ' latte vaccino può essere sostituita da una tazza di cavoli ricci, magari cotti al vapore'. Presso l'Università della California sono state monitorate per 7 anni 1035 persone di razza bianca over 65. I dati hanno messo in mostra, che le donne che nel corso della loro esistenza hanno avuto un apporto proteico di origine animale hanno avuto una fragilità più accentuata alle ossa. Per questo è stata screditata l'idea che una dieta vegana sia inadatta ad avere il giusto apporto di calcio, anzi tutto il contrario.

10 -Riscaldamento globale -  L'impatto ambientale del bestiame sembra causare più danni delle stesse auto. Il settore zootecnico rappresenta il 9 per cento delle emissioni di CO2 derivanti dalle attività umane connesse. La maggior parte del riscaldamento globale proviene dal letame. Ancora, il bestiame produce tramite il sistema digestivo il 64 per cento di ammoniaca, che contribuisce significativamente alle piogge acide.

Nessun commento:

Posta un commento