venerdì 2 ottobre 2015

Come smettere di rimuginare in 5 mosse



Rimuginare fa parte delle vita, perché il nostro cervello ha la straordinaria capacità di preferire gli avvenimenti negativi a quelli positivi. Sappi che lamentarsi troppo a lungo toglie le energie e la voglia di fare. Rimuginare ti tiene ancorato alle tue paure costringendo la persona a cercare la soluzione più scontata. Se in qualche modo ti sei ritrovato in questa descrizione è opportuno cercare di cambiare tendenza, perché c'è il rischio di perdere la concentrazione e la capacità di trovare nuovi cambiamenti, nel caso in un prossimo futuro dovrai far fronte a delle nuove avversità.


5 soluzioni come smettere di rimuginare


1. Lascia da parte i perché - Il perché è un'arma a doppio taglio, efficace quando viene utilizzata verso il futuro, poiché produce delle speranze e motivazioni. Dal rovescio della medaglia, diventa ancor più potente quando è rivolta al passato, in quanto alimenta in noi stessi una sorta di frustrazione.

2. Smetti di leggere e ascoltare solo cattive notizie - Il 90% dei TG, ora anche i social network contengono cattive notizie, certo non dico che uno debba ignorare quello che succede nel mondo, ma è importante selezionare anche le news da leggere. Lo sapevi che le brutte notizie hanno il potere di far rimuginare le persone e trasportarle in un vortice di insicurezza per quel che riguarda il proprio futuro?

3. Dedica del tempo a un obbiettivo specifico - Quando la mente è impegnata a raggiungere un obbiettivo importante, difficilmente ci sarà spazio per recriminare sulle mancanze passate. Quel che voglio dire, sia che tu abbia un lavoro o sei alla ricerca di un'occupazione, non restare seduto in una poltrona a trovare soluzioni alla tua condizione attuale. La soluzione potrebbe arrivare mentre fai una salutare passeggiata o quando malgrado le avversità della vita continui a coltivare le tue passioni.

4. Trascorri del tempo a contatto con la natura  - La natura, il vero toccasana per noi uomini, riuscire a trascorrere del tempo assieme a lei non potrà che alleviare le tue sofferenze e recriminazioni. Abbraccia un albero, posa la testa a contatto con la terra e regalati nuova energia positiva.

5. Accettare le sconfitte per migliorare -  Qualora non hai toccato per mano il tuo obbiettivo, lascia che il tempo curi la delusione, non rimuginare, lascia cadere ogni recriminazione. Continuare a pensare sugli insuccessi della tua vita non farà altro che produrre staticità e bisogno di essere autocommiserato. 

Nessun commento:

Posta un commento