domenica 9 agosto 2015

8 incredibili souvenirs di serial killer ritrovati dalla polizia





Di psicopatici e criminali incalliti abbiamo parlato varie volte in questo blog, perché la paura ha un fascino irresistibile verso l'essere umano. Oggi dopo molto tempo riprendiamo il discorso lasciato a metà, ma cerchiamo di affrontarlo da un altro punto di vista: andremo alla scoperta  grazie al sito Ranker di alcuni oggetti segreti che tenevano nascosti dei pericolosi serial killer, in particolare 8 souvenirs ritrovati dalla polizia. Oggetti da fuori di testa, ma allo stesso tempo in contrapposizione con l'identità del suo padrone e criminale. Quindi è lecito chiedersi come mai uno spietato assassino abbia voluto rubare proprio quel determinato oggetto e un paio di scarpe da donna?

Cosa ha scatenato la voglia di impadronirsene? Forse perché rappresentava il suo trofeo di caccia? Ma la strada diventa sempre più tortuosa e di difficile comprendonio, poiché si passa da uno semplice slip rubato a una testa o un organo conservato. Siamo senza una risposta, e attendiamo che qualcuno possa darci una spiegazione plausibile. D'altronde il solo fatto di alzare le mani a un altro individuo è immorale, figuriamoci uccidere e tenere un piede nel congelatore.

8 Souveniers di Serial Killer ritrovati dalla polizia

1) Ed Gein  - Famoso perché realizzava maschere con le facce delle sue vittime. La polizia nella sua casa degli orrori trovò.

2) Ivan Milat - Reo di aver ucciso almeno 7 persone nel New South Wales, Milat amava i campeggi. Non per altro rubò sacchi a pelo, vestiti, attrezzature e tende tutte prese dalle persone brutalmente uccise.

3) Ted Bundy - Che lista da serial killer sarebbe senza Ted Bundy. Nel suo appartamento teneva in bella mostra le teste delle sue vittime.

4) Charles Albright - Tra le sue specialità, conservare i bulbi degli occhi delle sue vittime.

5) Jeffrey Dahmer - Il cannibale di Milwaukee amava preservare teste e genitali in acetone.

6) Joel Rifkin - Nella sua camera da letto venne ritrovato un enorme bottino di biancheria intima, patenti di guida, gioielli e una tessera della biblioteca. Dimenticavo .. un corpo in decomposizione ne bagagliaio.

7) Elizabeth Bathory - Soprannominata la contessa Dracula, in base a un diario dell'epoca si calcola che la donna assieme ad altri quattro collaboratori uccise 650 persone tutte giovani donne. La famosa assassina drenava il sangue della vittime per mantenere la sua bellezza giovanile.

8) Jerry Brudos - Assassino necrofilo Jerome Brudos aveva diversi soprannomi. Uno era "The Lust Killer" e un altro è stato "The Shoe Fetish Slayer." In quanto l'uomo era ossessionato dalle scarpe di donna, fin da piccolo iniziò a commettere crimini per collezionarle.





1 commento: