giovedì 16 luglio 2015

L’offerta balneare di Venezia: l’isola del Lido



Venezia e i suoi dintorni offrono diverse occasioni al turista che vuole concedersi una piacevole vacanza al mare. La proposta balneare del capoluogo veneto include un centinaio di isolette e località marittime di grande pregio nazionale e internazionale. Oggi vogliamo soffermarci sul famoso Lido di Venezia, la bellissima isola che sorge tra la laguna di Venezia ed il mare Adriatico.

 Il litorale del “Lido”, che si estende per circa 12 chilometri, si sviluppa in un delizioso alternarsi di spiagge dorate, le quali vantano il titolo di Bandiera Blu grazie alla qualità delle acque che le lambiscono. Gli stabilimenti sono separati l’uno dall’altro in maniera originale, grazie alla presenza di pittoresche capannine numerate che ne impreziosiscono le atmosfere. Inoltre, la costa del Lido di Venezia è ricamata da un suggestivo susseguirsi di “murassi”, ovvero lastre di pietra d’Istria innalzate durante il XVII secolo per impedire l’erosione degli argini da parte del mare.  Pur trattandosi di un’area dalle origini molto antiche, il Lido non è riuscito a preservare intatta l’estetica di un tempo: parte dei suoi edifici storici sono stati sostituiti da costruzioni moderne, che ad ogni modo continuano a costituire una grande attrattiva per i turisti. Si pensi, ad esempio, a edifici come il Casinò e il Palazzo del Cinema, dove vengono ospitati eventi mondani di richiamo internazionale e di grande pregio culturale – tra i quali, ovviamente, la celeberrima Mostra del Cinema. Spostandosi verso l’entroterra dell’isoletta, il paesaggio offre un alternarsi di aree di interesse naturalistico e zone urbane, queste ultime caratterizzate da viali alberati e costruzioni in stile Liberty, delimitate a loro volta da canaletti di piccole dimensioni, che gli conferiscono un fascino assolutamente “veneziano”.


I visitatori che desiderano raggiungere l’isola possono tranquillamente soggiornare in uno degli hotel a Venezia segnalati da Venere, ad esempio, e giungere a destinazione utilizzando uno dei numerosi traghetti che collegano il Lido alla terraferma. Le postazioni di partenza più comode del servizio navigazione sono ubicate a una cinquantina di metri dall’uscita principale della stazione ferroviaria del capoluogo. In particolare, si consiglia di raggiungere l’approdo di Santa Lucia (contraddistinto dalla lettera “E”) e prendere la linea di traghetti numero 1. Il tragitto, che dura circa un’ora, si snoda lungo l’intero Canal Grande e parte del Bacino di San Marco. Per maggiori informazioni sulle linee e i loro percorsi potete consultare direttamente la mappa dei servizi di Navigazione Actv.


1 commento:

  1. L'ultima volta che sono andata a Venezia è stato nel '94... è ora di tornarci! :-)

    RispondiElimina