lunedì 1 giugno 2015

Alla scoperta delle riserve naturale di Roma




Roma è una delle città più conosciute al mondo a causa della presenza di importanti testimonianze del suo glorioso ed imperiale passato; allo stesso tempo, la città possiede un patrimonio verde molto suggestivo purtroppo ancora poco conosciuto così come molti non sanno che la regione Lazio è una delle regioni che vanta di un numero di aree verdi protette e tutelate da importanti associazioni: qui troviamo parchi nazionali, naturali, riserve e oasi dove potersi immergere circondato solo da natura incontaminata.

Il patrimonio verde che possiede Roma è pari a circa i due terzi di tutto il territorio comunale, composti sia da aree agricole che da aree protette e sottoposte ad un regime di salvaguardia ambientale molto importante. Vediamo dunque quali sono le riserve naturali presenti in città, dove poter passare una splendida giornata all’insegna della natura senza spostarsi troppo.

Aree verdi in ogni quartiere

Nella sua superficie Roma conta numerosissime riserve naturali che è possibile visitare tranquillamente senza alcun problema, tra le più famose troviamo:
       Parco naturale della Marcigliana, una vasta area di circa 4680 ettari che si estende ad ovest a ridosso del corso del principale fiume di Roma, il Tevere per arrivare a Sud, fino al “Fosso della Bufalotta” e a nord delimitato dal Rio del Casale, il limite del Comune di Roma. Più tecnicamente l’area comprende una gran parte di Roma, per arrivare ai comuni vicini: Fonte Nuova, Mentana e Monterotondo, tra due vie molto importanti, Via Salaria e Via Nomentana.
       Riserva del Parco dell’Aniene, il secondo fiume di Roma che caratterizza alcuni quartieri densamente popolati, soprattutto nel quadrante Est. Il parco qui rappresenta davvero una splendida risorsa dove fuggire dal caos cittadino e rilassarsi completamente immersi nella natura più incontaminata.
       Riserva del Laurentino - Acqua Acetosa, una piccola e splendida area naturale posta a sud-ovest di Roma tra il quartiere popolato del Laurentino e il comprensorio Acqua Acetosa. Nonostante sia più piccola rispetto le precedenti aree, anch’essa comprende una flora ed una fauna molto speciale e ben distinta, come ad esempio la rana verde e il tritone.
       Riserva Naturale Monte Mario si presenta con circa 139 metri d’altezza, diventando uno dei sistemi dei colli con caratteristiche ambientali e diversità biologiche ormai rare nella Capitale. Qui è possibile trovare vegetazione mista, dalla tipica macchia mediterranea fino a vegetazione submontana, così come la fauna è possibile trovare particolari uccelli.

Insomma, se siete amanti della natura e dopo aver visitato la città per qualche giorno avete voglia di rilassarvi in un parco o riserva naturale, non preoccupatevi di quali alberghi a Roma scegliere per prendere alloggio, le riserve naturali e gli spazi verdi della Capitale sono presenti in qualsiasi quartiere della città!


Nessun commento:

Posta un commento