mercoledì 18 marzo 2015

Come calcolare la data della Pasqua cristiana, quando cade nel 2016?

Da bambini ci hanno insegnato al catechismo che la Pasqua è il giorno in cui Gesù risorge, e conosciamo che è una domenica. Quello che invece molte persone si chiedono: come viene calcolata la data precisa. La Pasqua è una festività mobile è cambia di anno in anno.
Come calcolare la data della Pasqua cristiana
Due sono gli elementi fondamentali per determinare in quale domenica cade
  • Il ciclo lunare,
  • L'equinozio di primavera.
Per quanto riguarda il suo calcolo, la regola venne fissata al Concilio di Nicea nel 325 d.c: la Pasqua cristiana cade la domenica seguente alla prima luna piena, dopo l'equinozio di primavera (21 marzo). Pertanto come festa mobile è compresa tra il 22 marzo e il 25 aprile. Ipotizzando che il primo plenilunio primaverile si verifichi il 21 marzo di sabato, Pasqua sarà il giorno successivo: domenica 22 marzo. Nel 2015 la prima luna piena, dopo l'avvento della primavera è sabato 4 aprile, perciò: Pasqua 2015 sarà il 5 aprile. Nel 2016 ancora prima: domenica 27 marzo.
Pasqua bassa, media o alta
La Pasqua può cadere in tre differenti periodi:
  • Tra il 22 marzo e il 2 aprile (Pasqua bassa)
  • Tra il 3 aprile e il 13 aprile (Pasqua media)
  • Tra il 14 aprile e il 25 aprile (Pasqua alta)
Da queste date è possibile calcolare anche:
  • Il mercoledì delle Ceneri (47 giorni prima della Pasqua). Di conseguenza anche l'ultima domenica e martedì di carnevale;
  • Pentecoste 50 giorni dopo (Pasqua inclusa).
Nel caso il primo plenilunio di primavera si verifichi il 20 marzo, dovremmo aspettare la successiva luna piena (dopo 29 giorni), il 18 aprile. Qualora il 18 risultasse di domenica, Pasqua in base alla regola: cadrà il 25 di aprile. La condizione migliore per gli studenti e lavoratori, è quando tale festività, si verifichi il 20 - 23 aprile. In modo che potranno beneficiare di un ponte lungo con la Pasquetta, assieme alla festa della Liberazione, il 25 aprile.
La Pasqua cristiana si differenzia da quella ebraica per alcuni motivi:
  1. Viene sempre celebrata di domenica, giorno in cui Gesù è risorto. La Pasqua ebraica invece di sabato.
  2. Non viene utilizzato il calendario ebraico.
  3. La Pasqua ebraica ricorda la liberazione del popolo per mano di Mosé, dopo 430 anni di schiavitù in Egitto.

2 commenti:

  1. Noooo, il 26 festeggio l'onomastico di mio marito... mi toccherà una dieta ferrea poi! Come no... ;-)

    RispondiElimina