sabato 14 marzo 2015

Cattive abitudini? Ecco una semplice guida su come liberarsene



Ciò che fai ogni giorno è guidato dalle abitudini più che dal comando di un pensiero. Le abitudini anche quelle cattive, sono come uno schermo protettivo, un modo di essere: un sistema per fare una certa cosa in maniera sbrigativa senza far elaborare dati al nostro cervello. Perciò quando torni dal lavoro o da fare la spesa: lascerai le chiavi di casa sempre nello stesso punto; guai se le posi da un'altra parte, ti ci vorrebbe l'investigatore privato per ritrovarle. La notte quando ti togli i pantaloni, magari invece di piegarli in una sedia li lasci sopra una scrivania. Di esempi e abitudini c'è ne sono per tutti i gusti.

Avere un'abitudine non vuol dire essere scontati

Che tu lo voglia o meno: le abitudini fanno parte dell'uomo da quando questo è apparso sulla terra. Esse ci danno maggiore sicurezza nelle cose che facciamo riducendo il rischio di decidere. Però non tutte le abitudini migliorano la nostra vita, di alcune dovremo proprio liberarcene. Qua casca l'asino come si fa a liberarsene? Come tutte le cose: per migliorare ci vuole dell'esercizio (quindi pratica) e buona forza di volontà! La disciplina è faticosa, le abitudini non ci fanno stancare per niente. Eppure pensaci bene se hai un lavoro e non ti hanno ancora licenziato - forse perché la mattina arrivi sempre in orario. Oppure se hai tutti i denti - magari perché ci tieni e li lavi come ti alzi, dopo aver fatto colazione, dopo pranzo e prima di coricare. Anche qua potrei citartene tante di sane abitudini che ti aiutano a migliorare la vita di tutti i giorni.

Quindi devi farti una semplice domanda '' Quel modo di fare o abitudine mi aiuta a migliorare e raggiungere il mio obbiettivo o mi sta solo ostacolando?'' Se la risposta è negativa, bene cerca di cambiare rotta, magari è arrivato il momento di lasciare da parte quella cattiva abitudine. Ricorda che se per anni hai fatto sempre la stessa cosa, difficilmente quella potrà cambiare in meglio e neanche in peggio ... rimane immobile. L'esercizio che voglio consigliarti è abbastanza semplice scrivi in un blocco note o su Word queste domande
  • Qual è quella cosa se la facessi assiduamente migliorerebbe la mia carriera professionale?
  • Qual è quella cosa se la facessi assiduamente migliorerebbe i rapporti personali con gli altri e con il mio partner?
  • Qual è quella cosa se la facessi assiduamente migliorerebbe il mio benessere interiore ed esteriore.
Come vedi le domande interessano i 3 campi fondamentali della vita di una persona
  1. Lavoro 
  2. Relazioni
  3. Salute
Quando hai trovato le risposte dedica del tempo per introdurre queste nuove abitudini nelle tue giornate. Ma non focalizzare l'attenzione su come cancellare la cattiva abitudine, ma invece: su come deve essere sostituita. Per esempio mangi troppo caramelle che ti cariano i denti. Modo corretto '' Ogni volta che mi viene voglia di mangiare una caramelle bevo un bicchiere d'acqua''. Perciò per ogni cattiva abitudine (tra parentesi) scrivi la soluzione su come hai intenzione di sostituirla. 

  •  '' Ogni volta che ho sete bevo un bicchiere di coca cola'' - Sostituiscilo con ''Ogni volta che ho sete bevo un bicchiere di acqua''. 
  • ''Ogni volta che sono nervosa mi mangio le unghie'' - Sostituiscilo con ''Ogni volta che sono nervosa faccio 6 respiri profondi con la pancia o 5 flessioni''.
Come dicono gli esperti occorrono 28 giorni per abituarci a un nuovo comportamento. Se avete utilizzato il nuovo modo di fare per 28 giorni di seguito, questa diverrà una nuova abitudine.

Nessun commento:

Posta un commento