giovedì 14 agosto 2014

Attività paranormale:3 storie vere che non ti faranno dormire?

attività paranormale - photo by Gianluca Scintu
 Viviamo in un mondo razionale dove non c'è più spazio alla fantasia e alle storie di streghe e fantasmi. Io forse sono un'eccezione credo a eventi che non possono essere spiegati scientificamente. Sono convinto che esistono delle forze che provengono da un altro mondo ( da un'altra porta). Ecco perché voglio raccontare anche per il più ostinato degli scettici: 3 storie vere di attività paranormale che forse non ti faranno dormire per un po di tempo

1 - L'esorcismo di Anneliese Michel: Nel 1968 Anneliese iniziò a soffrire di convulsioni. Cinque anni più tardi nel 1973, Anneliese aveva sviluppato una forte epilessia causandole delle allucinazioni mentre pregava. Tra gli altri problemi accusati: paralisi degli arti e accrescimento del torace. Inoltre in preda a questi disturbi si rifiutava di essere benedetta con l'acqua santa e altri riti religiosi. Dopo un ricovero  in un ospedale psichiatrico e l'inefficacia dei farmaci prescritti, i genitori si convinsero che la figlia era posseduta dal demonio. Tra il 1975 e il 1976  in dieci mesi la ragazza subì 66 esorcismi - dove furono registrati dei nastri in cui la ragazza palava lingue sconosciute: come aramaico, latino greco e lingue morte. Qualunque sia la verità Anneliese morì a soli 24 anni, pesava appena 30 chilogrammi. Su You Tube digitando ''Real Exorcism of Anneliese Michel'', potete sentire l'audio originale durante un esorcismo.

2 - La reincarnazione di Biya Pathak: Dr. Ian Stevenson è forse il più famoso e rispettato studioso sul fenomeno della reincarnazione. Uno dei casi più eclatanti che vene affrontato dallo studioso fu quello di una bambina  di nome Swarnlata Mishra, che, all'età di tre anni iniziò a raccontare la vita di una certo Biya Pathak che non aveva nessuna parentela con la bimba. Swarnlata Mishra raccontava con precisione ogni cosa della donna: che aveva 9 figli e quali nomignoli usava con loro. Poi tutto confermato dal marito di Biya Pathak.


3 - John Titor - Il 5 novembre del 1975, Travis Walton mentre tornava a casa con i suoi colleghi di lavoro, sostiene di aver visto una grande luce ( questo è lo stesso racconto fatto alla polizia dagli altri 4 uomini) Walton  decise di avvinarsi per capire da dove proveniva quella luce, ma a una distanza di 30 metri fu colpito da quel raggio  blu-verde che lo fece cadere a terra. Nel panico più totale e spaventati per paura che quel disco misterioso potesse colpire anche gli altri, i colleghi di Walton scappano con il camion. Il corpo dell'uomo scompare ( forse rapimento alieno). Dopo una intensa ricerca Walton ricompare da solo misteriosamente.



Nessun commento:

Posta un commento