venerdì 18 aprile 2014

Tradizioni Pasquali in Svezia

Dopo aver visto le tradizioni pasquali della Scandinavia di:Danimarca, Norvegia, Finlandia, oggi parleremo di quelle della Svezia, che come gli altri paesi del nord, la Pasqua è vissuta più a livello sociale di natura che religioso.


Tradizioni Pasquali in Svezia

Pasqua Pask in svedese è il primo weekend lungo di primavera  per gli svedesi, e per molti significa andare in vacanza fuori città. Un'occasione per riunire il maggior numero di familiari possibile da tutto il paese.  In questo periodo i bambini si travestono da streghette con lunghe gonne, foulard colorati e le guance dipinte di rosso, vanno di casa in casa nel quartiere a regalare ai vicini  disegni, per avere qualche dolce in cambio. Secondo il folklore svedese, durante la Pasqua le streghe volano Blåkulla (Blue Mountain) per incontrare il diavolo. Le case sono addobbate con piccoli rami e ramoscelli di salice o di betulla.

Festa laica o pagana

La Pasqua è per lo più una festa religiosa per molti paesi, ma questo non è qualcosa che preoccupa gli svedesi. Mangiano le uova perché l'hanno sempre fatto - non perché hanno finito di  completare un digiuno. L'unico simbolo che vuole ricordare la passione di Cristo sono i ramoscelli di betulla. Anche in Svezia l'uovo di Pasqua ha una lunga storia. Già si parla di  uova colorate al tempo dei vichinghi e di Gotland, uova dipinte di rosso e giallo per rappresentare l'alba e il tramonto. 


Dai dolci al salmone

Il pranzo tradizionale di Pasqua svedese  è  costituito da diverse varietà di aringhe marinate, salmone, patate, cipolla e acciughe in salamoia al forno in crema. La tavola è spesso allestita come un buffet tradizionale (o smörgåsbord come è scritto in svedese). Le grappe aromatizzate sono un'altra caratteristica della tavola di Pasqua svedese. A cena, la gente mangia agnello arrosto con gratin di patate e asparagi, o qualche altro contorno.

Nessun commento:

Posta un commento