sabato 8 marzo 2014

Jiang Pengyi l'artista che mescola cera liquida e polvere fluorescente

Oggi vi presento un'artista davvero particolare che proviene dalla lontana Cina. Si chiama Jiang Pengyi in grado di mescolare cera liquida e polvere fluorescente su degli oggetti. Il risultato finale è arte surreale, qualsiasi cosa splende nell'oscurità e rimane impressa nella tua mente.

Le prime opere di Jiang illuminano il rapido sviluppo di urbanistica e architettura nella Cina contemporanea come un campionamento alternativo di capitalizzazione e della globalizzazione, e come se venissero esclusi tutti gli elementi di una cultura antica. Nel primo lavoro ha voluto evidenziare la natura illusoria della città e del mondo, mentre la serie Luminant manifesta il distacco dalla realtà nelle città cinesi del continente di oggi.

Pengyi lascia che la  fluorescenza tracci le forme degli oggetti per poi illuminare lo spazio dove questi si trovano. Ma i colori che splendono nell'oscurità di una stanza, cambiano proprio a seconda dell'oggetto, quindi per un candelabro il colore predominante sarà blu scuro, per una sedia verdone. Qualcuno ha definito tutto ciò come una luce intrinseca, che circonda la  forma e modifica in quell'istante la visione delle cose e il  tempo. Allo stesso tempo riflettono il suo attuale stato d'animo.

Nato nella provincia di Hunan, in Cina nel 1977, Pengyi ha fatto parte  recentemente di un gruppo di artisti emergenti sempre cinesi che come lui creano giochi di luce, nati tra il 1977 e il 1987.  Il suo lavoro è stato esposto in tutto il mondo tra cui in città come Mosca, Pechino, New York e Londra.

Vi invito a vedere la sua arte su blindspotgallery

1 commento: