domenica 16 marzo 2014

10 mostruose baby sitter parte 2

Con oggi si conclude il post delle 10 mostruose baby sitter

5 - Frederick Mitchell: Nel marzo del 2013 il ventunenne Frederick Mitchell di Cincinnati faceva il baby sitter a un neonato di 6 mesi, figlio di uno dei sui coinquilini. Ad un certo punto per motivi sconosciuti il ragazzo gettò il bambino contro un muro. Elliot fu portato in ospedale dove morì dopo pochi giorni. La madre di Mitchell sostiene che il figlio soffre di perdite di conoscenza, sottolineando che la tragedia è stata solo un incidente. All'inizio Mitchell fu accusato di aggressione criminale dovendo pagare il risarcimento alla famiglia pari a un milione di dollari, ma in seguito il medico legale ha stabilito che la morte del piccola è avvenuta per omicidio. Le spese sono raddoppiate ora il ragazzo potrebbe passare il resto della vita in carcere.

4 - Gabriela Gonzales: Venti cinque ani fa  Gabriela Gonzales entrò clandestinamente negli Usa e costretta a prostituirsi per 6 anni. Lasciata quella vita alle spalle la donna fu assunta come baby sitter in Maryland da una famiglia per guardare la loro bimba di 2 anni. La bambina soffriva di una brutta eruzione cutanea, Gonzales non riusciva a farla smettere di piangere. La sua frustrazione crebbe fino a quando sbatte la testa della bimba sulla vasca da bagno. L'autopsia rilevò emorragie nel cervello e nel midollo spinale. Il tribunale ha dato la pena massima di 20 anni alla killer baby sitter.

3- Michael Plumadore: Aliahna Lemmon e le sue due sorelle venivano accudite da un loro vicino di casa, poiché la loro madre era malata, e il padre lavorava di notte. Qualche tempo più tardi prima di Natale una delle sorelle Aliahna scomparve. Il giovedì successivo Plumado fu interrogato dall'FBI rilevando una confessione sconcertante: di aver fatto a pezzi con un seghetto il corpo della bambina mettendoli dentro un cassonetto. L'uomo non ha fornito un movente per l'omicidio, che è particolarmente strano considerando che le altre due sorelle sono rimaste illese. Plumadore è in carcere con l'ergastolo senza possibilità di libertà condizionale.

2 - William Howard Lail: Accusato di omicidio e pedofilia ai danni del bambino della sua fidanzata. Il mandato di arresto per Lail dichiara di aver intenzionalmente scottato il bimbo con una pentola di acqua calda dalla vita in giù. Anche se la cauzione è stata fissata a 100.000 dollari per le accuse di pedofilia contro Lail,  il tribunale deve decidere  se dargli la pena di morte o l'ergastolo.

1 - Elzbieta Plackowska: Il 30 ottobre 2012 la donna faceva da baby sitter alla figlia dei suoi amici di 5 anni e suo figlio Justin di 7. Sotto un vero raptus uccise entrambi i bambini  accoltellandoli rispettivamente 100 e 50 volte. In una confessione ha ammesso di ucciderli perché sentiva delle voci - pensava fossero posseduti dal diavolo.

Nessun commento:

Posta un commento