mercoledì 19 febbraio 2014

I 10 bambini killers più famosi della storia

I 10 bambini killers più famosi della storia sono stati un capitolo triste di quello che rappresenta l'età dell'innocenza. Bambini malati di disturbi mentali e ossessioni, che difficilmente possono avere altri coetanei. Purtroppo specialmente negli Usa ancor oggi sentiamo di piccoli killers, chi per gioco, chi animato da una condizione sociale di disagio impugna una pistola lasciata incustodita in casa. e uccide senza motivo.

Vediamo chi sono questi 10 piccoli diavoli. Se volete rinfrescarvi la memoria per quanto riguarda anche il gentil sesso in versione malefica, noterete che come cattiveria e odio non hanno avuto niente da invidiare ai famosi serial killers uomini.


I 10 bambini killers più famosi della storia

10 - Eric Smith  -  Eric Smith era spesso vittima da parte di bulli che lo schernivano per i suoi occhiali a fondo di  bottiglia, i capelli rossi e lentiggini. Ma sopratutto per le sue lunghe orecchie a sventola. Questi difetti sono stati ritenuti l'effetto di una medicina della madre, quando era incinta, poiché la donna soffriva di epilessia.  Eric fu accusato di aver ucciso un bambino di 4 anni, e averlo sodomizzato con un piccolo bastone.  Tutt'ora è in prigione dove gli è stata negata la libertà vigilata.

9 - Joshua Phillips  - Una storia da film horror e scoperta macabra. La mamma di Joshua mentre faceva le pulizie nella camera del figlio vide una macchia umida sotto il letto. All'inizio pensò a una perdita del materasso ad acqua. Così inizio a controllare da dove proveniva, la donna tolse abbastanza da trovare un nastro che teneva una calza. Ma poteva sentire una sostanza fredda. Con una torcia vide qualcosa di sconvolgente:  il cadavere di Maddie Clifton una bambina di 8 anni che mancava da casa da 7 giorni.

8 - George Stinney  21 ottobre 1929 – 16 giugno 1944 - George Stinney è stata la persona più giovane negli Usa durante il ventesimo secolo a essere giustiziata con la pena di morte. Il ragazzo inizialmente fu condannato per l'omicidio di due ragazze: Betty June Binnicker di 11 anni e Mary Emma Thames di 8, ritrovate entrambe dentro un buco. A distanza di 70 anni, il 17 dicembre del 2014, il giudice Carmen Mullen ha annullato la sentenza di condanna. La confessione del ragazzo era stata forzata da sudditanza psicologica. Stinney fu condannato perché di colore è accusato da una comunità di bianchi. Siamo  di fronte a un clamoroso errore giudiziario. George Stinney era innocente

7 - Lionel Tate - Una bambina di 6 anni Kathleen Grossett fu portata dai suoi genitori a casa della baby sitter. La donna lascio la piccola con suo figlio di 14 anni a guardare la TV, perché doveva salire al piano di sopra. Sentendo delle urla pensò che di sotto i 2 bambini stavano solo giocando. Dopo 45 minuti Lionel chiamò la madre dicendo che la bambina non respirava. Spiegò che stavano giocando a wrestling,  lui le aveva presa la testa  sbattendola sul tavolo. Nel 2004 è stato rilasciato con 10 anni di libertà vigilata. Ora è di nuovo in carcere per rapina, dovrà scontare altri 30 anni.

6- Barry Dale Loukaitis - Il 2 febbraio 1996 la Scuola Media Frontier fu teatro di una sparatoria e presa di ostaggi. Alla fine persero la vita tre persone ( 2 studenti e un insegnate). L'imputato all'epoca era un ragazzo di 14 anni Barry Dale Loukaitis. Barry si presentò a scuola vestito da pistolero armato con un fucile , una pistola calibro 357 e una pistola calibro .25. Barry sta scontando due ergastoli, con l'aggiunta di 205 anni di carcere.

5- Craig Price - Joan Heaton, insieme con le sue due bambine, Jennifer  e Melissa, sono stati trovati senza vita,in una pozza di di sangue e brutalmente assassinati nella loro casa il 4 settembre 1989. Accoltellati barbaramente, Joan gli furono inferti 60 coltellate. Il coltello è stato preso dalla cucina degli Heaton mentre era stato visto il ladro entrare in casa. Craig fu visto dalla polizia con una benda sulla mano, ma si scusò dicendo di aver fracassato la finestra di un'auto. La polizia non crebbe a tutto questo, e trovç guanti coltello e oggetti insanguinati nella sua stanza. Il ragazzo ha ammesso il delitto,  un altro omicidio che aveva avuto luogo nel quartiere  due anni prima.


4- Graham Young 7 Settembre, 1947 – 22 agosto  1990 - In giovane età, Graham Young era affascinato dalla chimica, in particolare ai tipi di veleno e dei loro effetti sulle persone. L'altro suo grande interesse è stato idolatrare assassini come il dottor Hawley Crippen, William Palmer, Adolf Hitler e altri. A 14 anni iniziò a sperimentare i tipi di veleni. Tra le sue vittime la sua famiglia e i suoi amici. La sua conoscenza era così approfondita che riusciva a estrarre il cianuro dalle foglie del Laurel cespuglio.




3 - Jesse Pomeroy 29 novembre 1859 - 29 settembre 1932 - Jesse Pomeroy, nato il 29 Novembre 1859, a Charlestown, Massachusetts, è stata la persona più giovane condannata per omicidio, in primo grado, nella storia del Commonwealth del Massachusetts. Pomeroy iniziò a uccidere a soli 11 anni contro altri bambini. Riuscì a intrappolare 7 bambini torturandoli e utilizzando un coltello nelle loro carni. Fu  mandato in un riformatorio,  ma  rilasciato dopo un anno e mezzo per buona condotta. Dopo tre anni, cambiò di male in peggio uccidendo una ragazza di 10 anni, di nome Katie Curran, e accusato dell'omicidio di un bambino di quattro anni, il cui corpo mutilato fu trovato in Dorchester Bay.

2 -  Jon Venables and Robert Thompson - La morte violenta del piccolo James Bulger ha sconvolto l'Inghilterra nel 1993. Per leggere meglio la dinamica potete trovare tutte le dettagliate informazioni su Wikipedia.

1 - Mary Bell - Anche lei britannica all'età di 11 anni ha ucciso 2 bambini di 4 e 3 anni. Mary è figlia di una prostituta e spese la sua infanzia in una zona svantaggiata del Regno Unito. Scarcerata nel 1980 iniziò una nuova vita.

9 commenti:

  1. Risposte
    1. ma dico non vi vergognate a dire bravi a questi mostri.Per conto mio sarebbero tutti da uccidere se3nza diustinzione.Spero che non vi capiti di averci a che fare. LEANDRO

      Elimina
  2. Per piacere togliete George Stinney perché ormai la giustizia ha pulito finalmente il suo nome nel 2014, il povero George non ha ucciso nessuno.

    RispondiElimina
  3. Non per giustificare queste nefandezze, ma come si fa a scrivere "piccoli diavoli"? Tutti questi bambini venivano da situazioni terribili, avrebbero potuto benissimo essere loro a fare una morte orrenda. Giusto per fare un esempio:

    "Indagini sulle famiglie dei due bambini rivelarono che Thompson, figlio di un'alcolista, era stato ripetutamente violentato dal padre e che aveva avuto rapporti simili col fratellino, mentre Venables, figlio di genitori divorziati, entrambi con un passato di depressioni patologiche, aveva un fratello maggiore e una sorella minore con problemi comportamentali. Il fratello soffriva di labbro leporino e studiava in una scuola speciale, in cui studiava anche la sorella, affetta da handicap."

    RispondiElimina
  4. Che bravi un esempio per gli adolescenti di oggi!

    RispondiElimina