venerdì 1 novembre 2013

Tre specchi da 500 metri quadrati per illuminare la città delle tenebre

E' noto come nel nord Europa specialmente  in Finlandia e Norvegia nella stagione invernale il buio domini continuamente per vari mesi.  A Rujkan cittadina norvegese questo stato  perenne di oscurità prevale per ben sei mesi. Il paese è stretto da una vallata che blocca come scudo già la tenue luce invernale nordica. Gli abitanti di Rujkan per oltre cent'anni hanno vissuto la loro vita per metà dell'anno nelle tenebre.

Ora grazie a tre specchi installati di 500 metri quadrati incastonati nelle montagne riescono a deviare la luce del sole portandola sino alla cittadina, specialmente nella sua piazza e centro commerciale. Gli specchi catturano i raggi del sole in base all'ora del giorno, e l'angolazione di come la luce arriva.

Questo progetto non si discosta di molto da quello del comune di Viganella in Piemonte, anche in questo caso stesso problema dell'oscurità. I tre specchi sono costati 500 mila euro finanziati in parte dal comune, dalla centrale elettrica pubblica ( Norsk Hydro), e un ente privato.

Nessun commento:

Posta un commento