sabato 2 novembre 2013

Chi adotta un cane dal canile non paga la Tares

E' nato una nuovo progetto da parte di molti comuni italiani per far forte la cruda realtà del randagismo, e risparmiare sui  costi dei canali.

In pratica per chi adotta un cane  randagio dal canile non paga la Tares, la famosa tassa comunale sui rifiuti e servizi.. Una bella iniziativa che è stata lanciata da molti comuni, e altri nel nostro paese sono in procinto di sperimentare. L'ultimo comune ad aver aderito è stato quello di Avellino, dove ci saranno incentivi pari a 700 euro l'anno.

L'iniziativa sta prendendo piega in gran parte di altre città. Per esempio a Bondero nel Ferrarese per chi adotterà un cane è prevista l'esenzione totale della Tares. In pratica oltre a fare una buona azione abbiamo la possibilità di non aver nessun altra spese per il nostro amico a quattro zampe.

3 commenti:

  1. Se potessi essere io, invece, a decidere qualcosa in fatto di cani, proporrei il taglio delle loro corde vocali per impedire di abbaiare, molto spesso, in modo ossessivo ed insopportabile!
    Ci sono cani che abbaiano alle mosche, in qualunque ora del giorno e della notte ed i loro padroni, impassibili, lasciano fare dimostrando, sicuramente, minore intelligenza delle loro bestie!!!
    Bisogna vivere certe esperienze prima di essere stupidamente buonisti!!!
    eldo

    RispondiElimina
  2. Che pena non pubblicare commenti non graditi!!!
    eldo

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Salve, L'ho pubblicato il tuo messaggio. Spero che l'abbia scritto in un momento dove non sopportavi nessun minimo rumore, e che non lo pensi affatto. Perché invece non ne parli con il padrone del cane se l'animale abbaia di continuo.

      Elimina