giovedì 10 ottobre 2013

Approvato emendamento senatori M5S che elimina Reato di clandestinità

E' stato reso noto su Twitter dal sottosegretario di Giustizia Cosimo Maria Ferri che è stato approvato l'emendamento dei senatori M5S  che elimina il Reato di clandestinità con l'ok del governo. In pratica l'emendamento cancella di fatto l 'immigrazione clandestina per quegli immigrati che risiedono irregolarmente in Italia.

Emendamento - I senatori hanno comunque voluto specificare che rimangono invariati tutti i procedimenti di espulsione e casi particolari variato dal pacchetto sicurezza Bossi - Fini nel 2009. In pratica questo vuol dire che il clandestino che soggiorna in Italia non regolarmente, non potrà più essere arrestato in quanto il suo sarà solo un illecito condannabile solo con obbligo di espatrio.

Governo - Il governo reputa questo emendamento giusto in quanto il numero potenziale delle persone incriminate andrebbe a sovraffollare le carceri italiane ormai al collasso. Ma bisogna invece punire chi favorisce la clandestinità a scopi suoi personali.

Reazioni PD e Lega- Completamente diverse le reazione del PD e della Lega per questo nuovo emendamento sull'immigrazione clandestina. Klalid Chaouki deputo del PD si ritiene soddisfatto  in quanto secondo lui inizia un percorso che in breve tempo deve cancellare l'antipatico reato che colpisce anche quei sopravvissuti della sciagura  Lampedusa. Completamente opposta la reazione della Lega  affermando che l'abolizione del reato di clandestinità come ''una vera vergogna'', in quanto può squilibrare ulteriormente la sicurezza per l'Italia e i flussi migratori.




Nessun commento:

Posta un commento