giovedì 22 agosto 2013

Ogni anno vengono sacrificati 35 mila gatti neri per riti esoterici o pelliccia


Sembra di tornare indietro nel tempo precisamente nel medioevo, invece nell'epoca degli smartphone e dei suoi iPhone e Galaxy ogni anno vengono uccisi 35 mila gatti neri per riti esoterici e per la loro pelliccia.
uccisi dall'ignoranza dell'uomo, perché di colore nero, quindi sacrificati specialmente nella notte di Halloween - il 31 di ottobre. Molti vengono allevati anche per un altro fine quello di essere uccisi per la loro pelliccia, che è facilmente adattabile da mettere all'interno dei giubbotti, guanti. 

E' proprio una vera strage, L'Aidaa (Associazione difesa animale e ambiente) ha indetto il 17 novembre l'ottava festa del gatto per salvaguardare in particolare gli esemplari con il pelo nero. Tra quelli più in pericolo i gattini neri abbandonati in prossimità di un cimitero, che diventano facile preda per coloro che vogliono celebrare riti esoterici e magia nera.

Anche  nei social network si sta movimentando la macchina per far conoscere a sempre più persone questa usanza macabra e immorale nei confronti dei gatti. L'associazione invita i volontari dei gattili a verificare chiunque chieda in adozione proprio un gatto di colore nero.  Questa cosa non deve essere più presa sotto gamba, gli animali non possono e non devono sempre solo loro pagare per la cattiverie e stupide credenza dell'uomo.

Nessun commento:

Posta un commento