lunedì 13 maggio 2013

CINQUE OPERAZIONI DI CHIRURGIA PLASTICA CHE HANNO ROVINATO LA VITA DI 5 PERSONE

Questo non sarà il primo ne l'ultimo articolo che parlerà di errori madornali della chirurgia plastica. Dalle foto sembra proprio che ogni cosa  sia andata storta, perciò invece di migliorare le condizioni del paziente, l'intervento  le ha peggiorate non solo dall'aspetto fisico ma psicologico. Per queste persone la vita è diventata un vero inferno.


1- La prima è  una donna Lauren Yardley di 25 anni che sognava di avere una figura più sinuosa. Così a 25 anni ,  stanca della sua forme ancora da  "ragazzina", ha deciso di riporre le sue speranze in una operazione di protesi mammaria, aumentando i suoi seni dalla  taglia A alla DD. Ma solo 2 mesi dopo l'intervento il suo corpo ha rigettato una protesi uscendo fuori dal petto.



2-  Una ex spogliarellista VIP nightclub hostess a Las Vegas, aveva voluto un sedere  più grande per mantenere il suo status di una delle ragazze più sexy di Sin City. Invece, è quasi morta. In seguito, ha voluto condividere un  video su YouTube che mostra il sedere modificato dove si vede dentro la pelle  le protesi del color ghiaccio.



3 - Questa invece è la storia di una donna che ha voluto usufruire della chirurgia plastica fai da te. Dalla foto si possono ancora vedere gli effetti terribili che hanno rovinato per sempre il viso della donna. Alla ricerca di una soluzione  poco costosa e  fai da te , la donna aveva ordinato   una iniezione di silicone  per appianare una cicatrice.  La madre del Midwest si  inietto sulle  labbra e il viso. All'inizio pensò di aver migliorato la sua immagine, ma dopo 24 ore tutto questo si è trasformato in in incubo senza fine.




4-  Helena era una donna obesa pesava più di 133 kg, non le sembrò vero che la NHS americana  aveva deciso di sottoporla a una operazione di addominoplastica. L'anno prima la ragazza  aveva perso altri 57 kg grazie a un  bypass gastrico. Ma l'ultima operazione fu fatale lasciando il suo addome deforme come se ci fosse un buco.



5 -  Non solo le donne si affidano alla chirurgia plastica, qua' il protagonista è un ragazzo che addirittura ha perso la vita.  Il ragazzo di soli 22 anni voleva un pene più grosso,  si è lasciato iniettare del silicone nel suo membro da una donna che ora è accusata di omicidio colposo e esercizio abusivo di farmaci illegali. Il medico legale  ha determinato la causa della morte come embolia dovuta dal silicone a seguito dell'iniezione





fonte : imgur



2 commenti:

  1. Mamma mia, quelle foto sono terribili! Io per fortuna sono una fifona e non mi passerebbe neppure per l'anticamera del cervello di farmi iniettare o operare per qualche difettuccio fisico... che poi, chissenefrega, ormai ci convivo da così tanto che siamo diventati amici ;-)

    RispondiElimina