martedì 9 aprile 2013

Un ape vede i fiori in questo modo

Da quando l'uomo è comparso sulla terra,: è sempre esistita una netta distinzione con gli altri esseri viventi che già popolavano il pianeta. Spesso ci viene difficile capire o pensare come un animale o un insetto possa vedere un oggetto  al nostro cospetto.

In particolare in questo articolo e da altre letture fatte si cerca di  capire '' Come un ape vede i fiori, ''  l'ape più che di ogni altro insetto ed essere vivente, ha un rapporto profondo con i fiori.


Nel vasto spettro elettromagnetico di lunghezze d'onda (che si estende da sotto le lunghe lunghezze d'onda utilizzate per la radio, per le brevi lunghezze d'onda della radiazione gamma) noi esseri umani vediamo solo una frazione minuscola chiamata  luce visibile. Grazie a questo piccolo frammento che copre la distanza tra due colori: il rosso e il viola, ci permette di percepire:  paesaggi, gli scenari, il mondo che ci circonda intorno a noi con i nostri occhi ( almeno credo di aver capito questo da un articolo in inglese)


Mentre invece  le api e gli altri insetti, hanno una visione diversa del mondo rispetto a noi uomini. L'intera gamma di luce si sposta ulteriormente verso l'estremità violetta dello spettro non consentendo alle api di percepire il colore rosso, ma al contrario riescono a visualizzare un mondo che per gli uomini è nascosto e che definiamo con il termine di  ultravioletta.

Il dottor Klaus Schmmitt  da 10 anni ha iniziato a fotografare la natura con speciali macchine fotografiche, lenti e filtri che simulano il mondo visto dalle api e altri insetti. Piante e fiori che noi troviamo insignificanti monocromatiche come la Black Eyed Susan un fiore tipico australiano, per le api appare completamente diverso.

Di seguito ecco una foto che rappresenta un fiore visto dagli uomini e dalle api

api fiori polline

foto: via[bbc.co.uk]

Nessun commento:

Posta un commento