martedì 30 aprile 2013

SE MI AMI DILLO SU FACEBOOK PRIMA CHE DI PERSONA

Facebook è diventato il cupido dei tempi moderni, addio serenata. Ora chi ama e vuole instaurare una relazione stabile deve pubblicare foto della persona amata sui social network (Facebook compreso), e taggarla regolarmente in foto  celestiali, il tramonto in base ai tempi moderni è più bello vederlo su Facebook che dal vivo.


Secondo lo studio della Wester Illinois University coordinato da  Christopher Carpenter, autore e ricercatore già in passato di altri fenomeni su Facebook quale: il social network un  viatico fatto da persone narcisiste ( come non darli torto), ha stabilito da un campione di 276 persone che utilizzano frequentemente faccia di libro, che chi tagga con regolarità la persona amata, chi scrive nella bacheca dell'altro scambiandosi  messaggi e  fusioni verbali,, queste coppie hanno una relazione più profonda rispetto a chi è riservato sui social network. 


Possibile essere d'accordo con questa teoria? Quindi chi non lascia messaggi d'amore al proprio partner nella sua bacheca non ama così profondamente come gli altri?  Christopher Carpenter su  Computers in Human Behavior (l'ultimo studio che verrà pubblicato a luglio), attesta proprio questo '' Che chi condivide più costantemente su Facebook aiuta la coppia a dare sempre nuova verve agli interessi in comune''.


Eppure sappiamo che proprio con l'avvento dei social network molte coppie hanno dovuto combattere con frequenti infedeltà del partner, che usa Facebook come mezzo principale per fare nuove conquiste, scatenando una vera crisi di coppia. 


Credo che se uno ama una persona  non ha bisogno di dimostralo su un social network, e allo stesso modo di tradire. Quando si ama dillo guardando l'altro negli occhi.


myquoteshome


Nessun commento:

Posta un commento