sabato 23 marzo 2013

Ti dirò chi sei dai tuoi panni stesi

Quale il migliore elettrodomestico? Il frigorifero, no forse l'asciugacapelli? La cucina elettrica o la lavastoviglie? Forse ci sono arrivato è il sole,  un vero  asciugatore, simbolo dell'energia per eccellenza. 

Anche se in alcuni  inverni il sole è quasi uno spettro, i suoi raggi sono sufficienti  per asciugare i nostri vestiti. Nei mesi più caldi  grazie al  suo calore  in meno di 10 minuti ho visto un paio di miei jeans essere asciutti. Ma in questo mio articolo non voglio trattare l'argomento energia ma bensì qualcos'altro. 

 Vi è mai capitato di passeggiare tra le viuzze di un paesino dell'entroterra della vostra regione? Fuori nei balconi dal sapore di un passato rurale, il mio sguardo cade frequentemente tra i panni stessi degli abitanti,  una gara di colori  che attrae la mia curiosità.

Dai panni stesi quasi sempre si può fare un identikit del proprietario, per esempio:  è una mamma con  dei bambini piccoli perché ci sono delle magliette di piccola taglia, oppure è uno sportivo visto  dalla mole di tute e tshirt proprie di uno appassionato di sport. Ma tra i panni stesi possiamo anche scovare lingerie e  intimo, è la nostra immaginazione vuole che quella biancheria debba per forza appartenere a una bella ragazza.


Dovendo fare una classifica   quelli che trovo più caratteristici sono le calze, calzini a rombi  o a scacchi, calze dai colori più incredibili come un arancione che ho visto fuori da una abitazione nel corso di  in una visita a un paesino qualche tempo fa. Ghiera con una figura di un orsetto, ma che non sembrava appartenere  per dimensione a un bambino.

Se avete voglia, provate a osservare  tra i panni stesi fuori del vostro vicino di casa potrete anche voi diventare  un perfetto  Sherlock Holmes:)





2 commenti:

  1. Qui è difficile osservare i panni stesi fuori, la maggior parte stende in casa :-)

    RispondiElimina