domenica 17 marzo 2013

Prima di morire un padre malato di cancro terminale ha vinto una maratona spingendo la figlia in passeggino

Un uomo di 32 anni Iram Leon, malato terminale per un tumore al cervello, diagnosticato per i suoi 30 anni, ha vinto la maratona  di GusherMarathon’ in Texas con un signor tempo di  tre ore, sette minuti e 35 secondi, come se non bastasse spingendo  un passeggino dove era seduta la figlia  di 6 anni.

Una scena che ha commosso centinaia di persone che hanno assistito alla corsa. La sua impresa è stata riportata  nei più grandi giornali americani e inglesi come Mail Online. Egli afferma di essere arrivato secondo al traguardo, perché per primo ha valicato la meta,  il passeggino spinto da lui  dove felice sedeva la ragione della sua vita: sua figlia Kiana.

La bambina è molto affezionata al padre da quando   i suoi genitori hanno divorziato. Kiana trascorre gran  parte della settimana con il papa nella casa di Austin nel Texas . L'uomo ha deciso di non sottoporsi alla chemioterapia per rimanere lucido e passare più tempo possibile con la figlia.

I dottori pensano che Iram potrebbe arrivare a celebrare i suoi 40 anni. Intanto questo padre fuori dal comune, ha aperto un blog dove racconta della sua malattia e come trascorre le  sue giornata. Grazie a quel  suo amore profondo con la  propria figlia, Iram ha rilevato alla bambina del suo tumore. Il nostro augurio è quello che lui possa vedere sua figlia farsi donna.

Joy: Kiana was with her father every step of the way

Foto: via[mailonline]

Nessun commento:

Posta un commento