giovedì 14 febbraio 2013

San Valentino 2013: Un business da 18 miliardi di dollari

So già di non essere romantico scrivendo questo articolo, perché oggi è San Valentino la festa degli innamorati, persone da tutto il mondo  si scambiano doni o classici cioccolatini per dimostrare il loro amore al proprio partner. Ma dietro questo gesti di effetto, o presunti, forse solo per consuetudine,   esiste un vero business da 18 miliardi all'anno.

Come tutte le feste che si rispettino a partire dal  Natale anche San Valentino regala ai commercianti per qualche giorno un po' di respiro, per altri proprio una bella boccata d'aria.  Per tradizione il giorno di San Valentino (vescovo, martire), celebra  la  decapitazione e la lapidazione del santo avvenuta il 14 febbraio del 273 d.c. Per me è ancora  un mistero, perché alla figura di Valentino è attribuita la festa degli innamorati e quella di santo patrono .

Quel che conta che quest'anno circa 4 miliardi di dollari sono stati spesi in gioielli per San Valentino,  secondo la National Retail Federation, un uguale somma è stata  spesa  nei grandi magazzini alla ricerca di indumenti e intimo.  Ma quello che va per la maggiore, l'oggetto più regalato: è ancora la classica scatola di cioccolatini. In questo periodo,   la cioccolata  aumenterà il buon umore sia ai consumatori che ai produttori, si calcola che l'industria del cioccolato  per San Valentino abbia  guadagnato qualcosa come 13 miliardi di dollari.

Ma ci pensate non è un discorso cinico, i cioccolatini si mangiano e finisco in pochi minuti, i fiori regalati appassiscono dopo qualche giorno, le lingerie si sfilano quasi sempre .... mentre invece dire ti amo per qualcuno, ci vuole tutta una vita o solo per San Valentino.  Ma allora non è meglio guardare un tramonto con chi ami, quello è gratis ed esiste dalla notte dei tempi.


foto via[forbes.com]

4 commenti:

  1. Ehm .. bellissimo il tramonto, ma qui ora c'è la nebbia..ed un cioccolatino mi tirerebbe su l'umore! :-)

    RispondiElimina
  2. Non posso che concordare, per noi niente regali. Ma chissene... ;-)

    RispondiElimina