mercoledì 30 gennaio 2013

Un mare di schiuma sta inondando lo stato del Queensland in Australia


Le piogge torrenziali che da giorni stanno devastando l'Australia continuo incessantemente a cadere, in particolare nello stato del Queensland meridionale e  nel Galles del sud. Il diluvio ha provocato disagi, costretto migliaia di persone ad abbandonare le abitazioni, fiumi, fogne, e corsi d'acqua sono straripati  causando la morte di 4 persone.

Una delle città più colpite del Queensland è  Bundaberg, città di 70000 abitanti. Il centro dell'omonima regione è in balia della peggiore inondazione della sua storia da quando fu fondata nel 1860. Gli argini del fiume Burnett non hanno retto alla forte alluvione, l'acqua ha inondato e allagato completi quartieri. Gli elicotteri e soccorritori lavorano non stop per portare in salvo gli abitanti della zona.

Nel  capoluogo del Queensland, Brisbane, la situazione sembra lentamente migliorando. Per quanto riguarda l'altro stato: il New South Wales lunedì 28 gennaio ha dovuto far fronte a un vero diluvio causato dal ciclone Oswald. Tra i fenomeni di questa perturbazione nelle coste sud - orientali australiane, in particolare nel Queensland, un mare di schiuma ha sommerso le strade della città di Mooloolaba. 

La schiuma potrebbe essere tossica perché  contenente dei liquami di scarico delle fogne. Alcuni turisti hanno voluto immortale questo strano avvenimento scattando foto e caricando video su YouTube.

Burleigh Heads ricoperta di schiuma (getty images)

160214209_10
Burleigh Heads, Queensland, Australia
(Chris Hyde/Getty Images)

Nessun commento:

Posta un commento