domenica 27 gennaio 2013

Ritratti di signore over 45 con le loro bambole d'infanzia

La bambola è uno di quei giocatoli immortali, che dura nel tempo, lei non invecchia, eppure stranamente ritrovarla dopo tanto tempo all'interno di una scatola regala un brivido alla schiena e un senso di inquietudine. La guardi e la scruti, e ti tornano in mente di  quando era la tua amica fedele. 

Vera Saltzman, una fotografa canadese crede che all'interno del misterioso giocatolo  possa celarsi lo spirito di un vecchio  familiare. Spinti dalla nostalgia di  un'infanzia perduta, molti di noi hanno conservato e mantenuto le nostre bambole:  lasciate a riposare sopra una mensola, nascoste in una scatola o dentro  un armadio, chiuso in una soffitta. 

In questi ritratti, le donne over 45 sono state immortalate  sedute in posa con le loro bambole d'infanzia. Ogni bambola per molte persone è stato un punto importante  nella storia della loro vita.  Nel mio studio fotografico ha detto  Vera Saltzman  ritengo che la riscoperta di queste bambole,  portano le donne a ricordare un passato di comfort e sicurezza. L'amica del cuore, che le ha fatto compagnia nelle notti di tempesta e freddo e che ha ascolatato in silenzio  i segreti di una bambina. Quei giorni sono finiti per sempre, eppure la bambola non aspetta altro che essere ripresa in braccio.


Vera Saltzman
 foto:Vera Saltzman

Vera Saltzman
foto: Vera Saltzman

Vera Saltzman
foto: Vera Saltzman

Nessun commento:

Posta un commento