giovedì 17 gennaio 2013

In quel corpo da gigante c'era un'anima .Ciao Tanya buon viaggio

Il 14 gennaio alle 12, 25  Tanya Angus una ragazza di 34 anni si è spenta in un letto di ospedale, Tanya aveva contratto 13 anni fa l'acromegalia, quel morbo che in  gergo comune viene chiamato come gigantismo. 13 anni di atroci sofferenze, di lunghe operazioni alla schiena perché dal suo 1, 73 metri, Tanya era cresciuta sino all'altezza ragguardevole di  2, 20 metri, con un peso di 187 kg.

Eppure sino al 1999 lei era una persona piena di vita dall'aspetto delicato, ho letto che faceva l'indossatrice, poi quel morbo ha preso piega cambiando il suo DNA. I primi sintomi con fortissime emicranie, poi degenerate a diventare croniche, un ictus che le aveva compromesso l'utilizzo della parola, ma dentro nella sua anima voleva chi come lei soffriva di questa malattia.  

Tanya e una sua amica attraverso il web hanno voluto divulgare al mondo della sua rara malattia per informare chi come me  era praticamente all'oscuro. La statistica di vita per le persone che  contraggono  l'acromegalia non è confortante, solo un malato su cinque riesce a sopravvivere. 

Ora  Tanya, ha smesso di crescere e soffrire e tornata a essere quello che siamo nel grembo materno: un angelo.

Tanya Angus was a slender 5ft 8 and 130lbs as a teenager, pictured here in 1995 (left). By 2010 (right), she was 6ft 6in and more than 400lbs. She died suddenly today at the age of 34

Tanya nel 1999 con il suo 1,73metri  e nel 2010 raggiungendo l'altezza di 2, 20 metri

2 commenti: