martedì 30 ottobre 2012

Halloween nasceva in Sardegna 1500 anni prima che Colombo scoprisse l'America

La Sardegna che non ti aspetti, quella meno conosciuta ai turisti, una regione ancestrale che cela nella sua millenaria storia, misteri ancora irrisolti, tradizioni per fortuna non andate perse nel tempo, ma ben conservate nei paesi dell'entro terra o nelle campagne.

 Tutti pensano a Halloween come una ricorrenza americana e prima ancora irlandese con il racconto di jack lanters, l'uomo che fuggito dal carcere si rifugiò nel cimitero e intagliò una zucca per mettere una candela al suoi interno, poi colto da spavento l'uomo morì. 

 Eppure in Sardegna per il 2 novembre gli antichi usavano intagliare le zucche e fare delle maschere lugubri chiamate Sa conca e mortu. O ancora i bambini usavano vestirsi a tema per la notte di Halloween e passare per le case a chiedere dei doni. Il famoso: dolcetto o scherzetto trick or treat . Per questo e per tante altre affinità la Sardegna è legata alla cultura celtica, i suoni, la danza, e la incredibile similarità dei Menhir (dei megaliti eretti in epoca dell'età della pietra e preistorica), con quelli esistenti in Irlanda, che lascia credere che queste opere siano ingegno degli stessi uomini. 

 Raggiungere questi luoghi per trarre energia non è frutto dell'immaginazione, è realtà. Infatti molte persone proprio per Halloween celebreranno a loro modo questa ricorrenza accanto a uno di questi megaliti, che sono stati testimoni di riti pagani e propiziatori per la notte del 31 ottobre e 2 novembre. Nessuna suggestione; l'energia che emanano queste pietre ti entra con il contatto delle tue mani , la senti che naviga dentro il tuo spirito.

 Nessuno ancora conosce come questi colossi, pesanti centinai di tonnellate, siano state eretti solidamente sotto il terreno per svariati metri, quale entità possa aver fatto tutto questo? Ufo, giganti, maghi, quello che è certo furono  edificate per la Dea madre.  I Menhir (perdas litteradas in sardo, furono realizzati 4000 anni ,A.C.

 Halloween forse è nato in Sardegna? Per fortuna   in alcune zone dell'entroterra la sua  tradizione intrinseca di  mistero, non è stata contagiata dal lato consumistico  americano. Sono sicuro che qua Halloween nacque  quando ancora si parlava una lingua sconosciuta nell'isola di fieri e potenti guerrieri, ma anche abili e scopritori della conoscenza, basta pensare che il vino esisteva già in Sardegna prima che fosse portato dai fenici. Ma come dicevo una lingua arcaica: magica, scomparsa perché qualcuno ha voluto tutto questo.

La classica zucca di Halloween, una tradizione anche sarda (autore foto: Stardust, licenza: Creative Commons Attribuzione-Condividi allo stesso modo 3.0 Unported)

File:Sardinien menhir vor tortoli.jpg

2 commenti:

  1. Ma dai, proprio non lo sapevo... di certo avrà un sapore diverso dal "rito" americano :-)

    RispondiElimina