martedì 11 settembre 2012

Usa: Coppia gay fa causa a una diocesi cattolica perché non vogliono che l'immobile gli venga venduto



Una coppia gay in Massachusetts ha citato in giudizio una diocesi cattolica romana con l'accusa di aver fatto del  bigottismo in un affare immobiliare, la chiesa ha rifiutato di vendere alla coppia un loro immobile  per paura che un giorno questi potranno celebrare  dentro la casa, il loro matrimonio da favola gay,  fare del sesso e party di soli omosessuali.

La coppia era entusiasta di acquistare questa edificio di notevoli dimensioni, ma l'incaricato della diocesi pur di non voler vendere ai 2 gay ha ritrattato sul prezzo ed è salito a un prezzo vertiginoso da 550 mila dollari a 1 milione. Anche se la coppia ha rivendicato la discriminazione, l'avvocato della diocesi dice che la chiesa interrotto i negoziati in giugno, quando è diventato evidente che i potenziali acquirenti avevano mostrato difficoltà a finanziare l'acquisto. La chiesa si difende affermando che  non sapeva nemmeno che gli acquirenti erano gay.

Nessuno crede a quanto affermato dalla diocesi in quanto questo non è il primo caso negli Usa , di bigottismo ecclesiastico.

2 commenti:

  1. Poi si lamentano perché le Chiese sono sempre più vuote.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Meglio pregare in un bosco ... ci si sente meglio.

      Elimina