lunedì 6 febbraio 2012

La polizia picchia una ragazza di strada, prima di scoprire che era una collega


Romania – Una pattuglia di polizia, alla vista di una ragazza dall’apparente aspetto di una prostituta, l’ha massacrata di botte, prima di scoprire che era una loro collega.
La ragazza era un’agente di polizia, ma sotto copertura, si fingeva una prostituta per smascherare un traffico di esseri umani.
Senza dargli il tempo di qualificarsi, e’ stata spogliata e picchiata dai colleghi ufficiali, le hanno anche chiesto una tangente per non arrestarla per il reato di prostituzione.
I pubblici ministeri stanno ora indagando 30 poliziotti di Bucarest, poichè, grazie alla successiva denuncia della donna, hanno smascherato un giro di poliziotti corrotti che operavano nella capitale.
I poliziotti arrestati sono stati accusati di corruzione, tortura e privazione della libertà. Hanno preso tangenti da magnaccia e prostitute, individualmente o insieme ad uno o due colleghi, e alla fine, dividevano i soldi tra di loro.

fonte

Nessun commento:

Posta un commento