mercoledì 1 febbraio 2012

Esasperato dall’attesa che si liberasse il bagno uccide il ritardatario


Un uomo esasperato dall’attesa che si liberasse un bagno pubblico, ha picchiato a morte Simon Lingeree, 26 anni, reo di essere uscito dopo mezz’ora.
Santosh Kargutkar, 40 anni, di Mumbai, era costretto a recarsi nel bagno pubblico, poichè nella sua casa, come in quella dell’uomo ucciso, non esiste un impianto sanitario.
Sembra fosse in fila già da tempo, attendendo il suo turno, e quando finalmente si era trovato di fronte la porta chiusa, aveva pensato che al massimo 5 minuti e poi sarebbe toccato a lui. Purtroppo il bagno era sempre occupato, si liberò solo dopo mezz’ora, nonostante dall’esterno avesse più volte implorato che si aprisse la porta.
L’ispettore di polizia locale Ramrao Desai ha spiegato: “. E’iniziata come una guerra di parole, poi si sono azzuffati ” Sembra che l’uomo sia morto a causa di alcune lesioni interne che si era procurato durante il combattimento. ”
L’uomo è stato arrestato e a breve sarà giudicato per omicidio.
E’ possibile riprodurre l’articolo citando chiaramente la fonte con link attivo

1 commento:

  1. meglio pisciare per strada sotto un lampione

    RispondiElimina