sabato 3 dicembre 2011

Ucraina:migliaia di cani e gatti randagi uccisi in forni crematori da vivi per gli europei di calcio 2012

Alla cattiveria non c'è limite all'idiozia  e al sadismo neanche. Le autorità dell'Ucraina paese che ospiterà  gli  europei di calcio  del 2012 dal 2010 hanno deciso di pulire le strade di Kiev e Lungansk dai cani e gatti randagi. Come? Uccisi in maniera barbara, sterminati con polpette avvelenate o buttati vivi nei forni crematori. Molti tra l'altro animali domestici  uccisi lo stesso perché magari sono scappati dal loro cortile e i padroni impotenti e scioccati di questo non so come definirlo inciviltà., tutto  per dare una visione al mondo di un paese perfetto e pulito, per onorare dei milionari che danno un calcio a un pallone, e comprano le loro escort.

L'umanità non è umana, i soldi portano a fare l'uomo sempre più schifo. Qualcuno può fare qualcosa? Ambientalisti o la stessa UEFA! Questo è un massacro un genocidio in piena regola.

Nessun commento:

Posta un commento