lunedì 5 dicembre 2011

Il Ministro Fornero ha ancora lacrime per piangere a noi hanno tolto anche quelle

Il Ministro del Walfare Fornero si commuove mentre annuncia in conferenza stampa la deindicizzazione delle   pensioni, ossia lo stop all'adeguamento annuale in base all'inflazione.
 Alla parola sacrifici che graverà sempre dalla parte dei lavoratori la voce del ministro è diventata fiacca da una presunta commozione. Per quanto riguarda le pensioni minime di 480€ non verranno toccate. Per tutti gli altri non c'è rimasto neanche il pianto, credo che ormai siamo tornati nel  pieno medioevo . Il Feudalesimo è arrivato  con questo assurdo Governo,  non hanno variato neanche un taglio sugli stipendi dei politici, tutto è solamente  sulle spalle dei disgraziati.

2 commenti:

  1. In effetti mi stavo chiedendo che fine avessero fatto tutte quelle belle parole sul taglio alle spese dei politici, la loro diminuzione, tagli alle spese militari e così via... hanno giusto reintrodotto un vecchio inutile istituto per il commercio estero. Altro che tagli!
    Che schifo...

    RispondiElimina
  2. Le parole erano di buon auspicio, ma i fatti sono altri, come al solito

    RispondiElimina