mercoledì 5 ottobre 2011

Clima e temperature ai tropici, quando partire

Sei in partenza per i tropici? informati sul clima e sulle temperature della tua destinazione
Quando si parla di “clima” ci si riferisce alle condizioni ambientali e atmosferiche che tendono a ripetersi stagionalmente. Il clima tropicale o equatoriale è il clima presente nelle zone torride che si sviluppano tra il tropico del Cancro e il tropico del Capricorno. Il clima tropicale, distingue l’area delle foreste tropicali o pluviali.

Le aree tropicali sono periodicamente sottoposte alla furia di uragani, tifoni, piogge monsoniche ed altri eventi meteorologici avversi. I climi tropicali  sono caratterizzati da elevate temperature durante tutto l’anno: neppure nel mese più freddo la temperatura scende al di sotto dei 15 °C. Le escursioni diurne sono più presenti di quelle annue e le temperature possono oscillare di 5 ai 10 gradi tra il giorno e la notte.

Nel sottotipo equatoriale le precipitazioni possono anche raggiungere e superare i 10.000 mm annui. Il clima tropicale influenza anche le acque del mare e degli oceani e crea delle correnti marine. La più conosciuta è la corrente del Golfo del Messico che modera le condizioni atmosferiche invernali dell’Europa nord-occidentale.

Tipi di clima secondo la classificazione dei climi di Köppen

  • Classe A (Climi tropicali) Equatoriale · Monsonico · Savana
  • Classe B (Climi aridi) Desertico · Steppico
  • Classe C (Climi temperati) Sinico · Subtropicale Umido · Mediterraneo · Temperato Umido
  • Classe D (Climi boreali) Foreste · Transiberiano
  • Classe E (Climi nivali) Tundra · Glaciale

Dove si sviluppa il clima tropicale

I luoghi in cui si sviluppa il clima tropicale sono: l’area Amazzonica, il bacino del Congo,
le zone che si affacciano sul golfo di Guinea e le regioni delle isole
indonesiane che non hanno un altitudine elevata.

La durata del giorno e della notte

La caratteristica principale delle zone in cui è presente il clima tropicale è la continuità. La durata del giorno e della notte è la medesima, circa 12 ore per ciascuna, durante tutto l’anno. Tale peculiarità è legata al fatto che il sole (a mezzogiorno) cade perpendicolarmente sulla fascia terrestre compresa tra i due tropici.

Zone a rischio uragani, tifoni e cicloni

Da giugno a novembre sono a rischio i viaggi nei paesi dell’America centrale e ai Caraibi, che in questa stagione sono interessati dal passaggio degli uragani; la regione settentrionale
dell’arcipelago è colpita più spesso da fenomeni di una certa violenza,
ma di tanto in tanto si registrano devastanti uragani anche nelle isole
meridionali.

  • Tifoni: da Giugno a ottobre in Giappone, Corea, Hong Kong, Cina del sud, Malesia, Filippine.
  • Cicloni: India, Bangladesh, Madagscar, Kenya, variabili a seconda delle zone da aprile a ottobre.
  • Tornado e Trombe d’aria:
    i primi negli States (tra Mississippi, l’Ohio e parte del Missouri) e
    in Australia; i secondi di portata inferiore, in zona pianeggiante
    ovunque ma sempre nei periodi estivi.

Da notare che  non esistono
rimborsi per eventi meteo come questi; è a discrezione dell’tour
operator o della compagnia aerea il possibile risarcimento per ovviare a
tale inconveniente.
Considerando che in tutta la fascia
tropicale i climi sono diversi da regione in regione, nel mio prossimo
post ci sarà una sezione  dettagliata di “quando andare” con indicato le
stagioni più favorevoli per rendere il tuo itinerario più sicuro.

Dove trovare le previsioni del tempo

Cosa diversa è stabilire date esatte per l’inizio e la fine della stagione asciutta o di quella dei monsoni, e rispondere alla domanda che tempo farà alla data prevista per il viaggio. Per fortuna è facile trovare in rete dati statistici e previsioni ( AccuWeatherWeather Underground )
che possono rivelarsi molto utili, a patto di avere quel margine di
flessibilità che ci consenta di modificare partenze e spostamenti.

Scegliere la stagione giusta

Scegliere la stagione giusta è
fondamentale per la riuscita del tuo viaggio verso i tropici per non
trovarti nel posto sbagliato nel momento sbagliato. Le stagioni influenzano una serie di spettacoli naturali, come le migrazioni di animali, la fioritura, la trasparenza dei mari. Da non sottovalutare le condizioni
climatiche dei paesi tropicali che favoriscono infatti lo sviluppo di
molti vettori, come zanzare, mosche e zecche, capaci di veicolare
diversi agenti infettivi.

Informazioni sull'Autore

Viaggiare è la grande passione della mia vita e a questa ho dedicato
la mia vita stessa. Ho scelto di lavorare nella ricezione turistica,
settore in cui opero da più di 20 anni, in giro per il mondo.

In questo lungo periodo ho maturato tanta esperienza e ora mi sono detto, perché non condividerla anche con altri .

Fabio Rusconi

Fonte: Article-Marketing.it

Nessun commento:

Posta un commento