sabato 3 settembre 2011

Al ristorante del Senato con 7€ un senatur mangia come un lupo

Poveri senatori e onesti parlamentari anche per loro arrivare a fine mese sarà un problema. Quante cose dovranno privarsi, per esempio al ristorante i senatori pagano le penne all'arrabbiata 1,60€, ma non pensate che dovremo essere noi gli arrabbiati, noi che leggiamo questa disillusione totale, finti schiavi di questi personaggi. Che prezzi che disgusto, un antipasto al buffet per il senatore Spadolini, grande buon gustaio 3,34€.
E' come tornare indietro nel tempo, un'epoca fatta di soprusi e ingiustizie, il Re Sole o il conte di Nottingham mangiano ancora sono vivi e vegeti, sono nel nostro senato. E il popolo a morire di stenti in silenzio. “I prezzi del ristorante sono stati aggiornati”. così ha cantato il senatore Angelo Maria Cicolani (Pdl), ma almeno avessero la dignità, l'imbarazzo delle loro persone di rimanere in silenzio, dov'è il rispetto per il popolo? Siamo tagliati fuori da ogni cosa. La casta dei privilegiati, il senato senza verità, il popolo forse senza spina dorsale, per dare una volta per tutte un segnale forte.
Poi al telefono Berlusconi dice pure che L'Italia è un paese di merda...in questo gli do ragione, ma se per magia lui e almeno altri 10 sparissero, si sciogliessero come neve al sole, forse i cessi sarebbero meno otturati, e al Senato non ci sarebbe bisogno di chiamare neanche più l'autospurgo.

2 commenti:

  1. è una vergogna...non ho parole...1,60€...ci paghiamo forse 2 caffè!!!

    RispondiElimina